ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

26 ottobre 2014 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 08.46 GMT+1



6 luglio 2009

In vigore il decreto sulla scheda di trasporto per le merci su strada

Trasportounito Fiap annuncia una protesta per lunedì prossimo a Roma e invia una lettera a Matteoli

Con la pubblicazione sul numero di sabato scorso della “Gazzetta Ufficiale” è entrato in vigore il decreto sulla scheda di trasporto che ne rende obbligatorio l'uso per tutti i trasporti nazionali anche effettuati da veicoli stranieri. La scheda è stata introdotta con l'obiettivo di favorire le verifiche sul corretto esercizio dell'attività di autotrasporto di merci per conto di terzi.

Si tratta - ha sottolineato il segretario generale dell'ANITA (Associazione Nazionale Imprese Trasporti Automobilistici), Giuseppina Della Pepa - di «un altro passo avanti importante nel pacchetto delle misure previste per il settore. La scheda, infatti, rappresenta uno strumento utile per l'individuazione dei soggetti della filiera del trasporto ai fini dell'accertamento delle responsabilità di infrazioni e del corretto esercizio dell'attività di autotrasporto».

Intanto Trasportounito Fiap ha annunciato che il prossimo 13 luglio i mezzi degli autotrasportatori aderenti al sindacato si concentreranno sin dalle prime ore del mattino sul grande raccordo anulare di Roma per protestare «contro la totale assenza di risposte del governo su una serie di problemi vitali per la sopravvivenza del settore». In particolare Trasportounito Fiap ha sottolineato la necessità di definire quattro misure che consentirebbero alle imprese di recuperare i costi di produzione direttamente dal mercato e di non essere schiave di aiuti statali. In una lettera al ministro dei Trasporti, Altero Matteoli, il presidente di TrasportoUnito, Franco Pensiero, ha sintetizzato queste richieste in: pagamento tassativo dei servizi di trasporto a 30 giorni; copertura certa e semplificata dei costi di sicurezza dei servizi di autotrasporto; messa al bando della intermediazione pura; controlli/limitazioni al cabotaggio stradale, richiedendo a Bruxelles l'applicazione della norma di salvaguardia già richiesta dalla Francia. «Siamo perfettamente consapevoli - ha dichiarato Franco Pensiero - della situazione di crisi che anche il nostro Paese si trova ad affrontare, ma l'autotrasporto è ormai arrivato al capolinea. E per il paese è il momento di prendere coscienza che senza un trasporto merci su strada affrancato dal ricatto di committenza e intermediazione, sarà proprio il sistema economico nella sua globalità a correre rischi altissimi».





ABB Marine Solutions

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Cerca altre notizie su



Seleziona la rubrica:  Tutte
Notizie
Porti
Turismo
Banche dati
Trasporto aereo
Autotrasporto



Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail