ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

30 luglio 2014 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 04.57 GMT+2



15 dicembre 2009

Nel 2010 le perdite dell'industria aerea ammonteranno a 5,6 miliardi di dollari

Attesa una ripresa della domanda sia nel settore passeggeri che in quello cargo

Secondo l'ultima stima previsionale dell'International Air Transport Association (IATA) saranno più accentuate le perdite che l'industria del trasporto aereo registrerà nel 2010 rispetto alle previsioni formulate in precedenza. A fronte di un passivo netto di 11 miliardi di dollari che - ha confermato la IATA - peserà sul bilancio 2009 delle compagnie aeree, il prossimo anno le perdite ammonteranno a 5,6 miliardi di dollari rispetto 3,8 miliardi di passivi stimati precedentemente dall'associazione.

Nel 2009 - ha sottolineato il direttore generale e amministratore delegato della IATA, Giovanni Bisignani - le compagnie aeree mondiali perderanno 11,0 miliardi di dollari. Stiamo concludendo un anno orribile che chiuderà i dieci difficili anni del decennio orribile dell'aviazione. Tra il 2000 e il 2009 le compagnie aeree hanno perso 49,1 miliardi di dollari, cioè una media di 5,0 miliardi di dollari all'anno. Il peggio - ha aggiunto - è alle nostre spalle. Per il 2010 alcuni principali dati statistici vanno verso la giusta direzione. Probabilmente la domanda continuerà a crescere e si prevede che le compagnie aeree abbatteranno dell'1,3% gli oneri non-fuel. Tuttavia - ha rilevato Bisignani - i costi per il carburante sono in aumento e i profitti continuano ad essere disastrosi.

In particolare, l'associazione prevede che il prossimo anno i ricavi totalizzati dall'industria del trasporto aereo cresceranno a 478 miliardi di dollari, con un aumento del 4,9% sul 2009, anche se risulteranno notevolmente inferiori (-11%) al record di 535 miliardi di dollari registrato nel 2008 e saranno distanti 30 miliardi di dollari anche dal dato del 2007, anno in cui il volume di traffico passeggeri era a un livello analogo a quello previsto per il 2010 (2,28 miliardi di passeggeri).

Sul fronte dei passeggeri, per il 2010 è previsto un aumento del 4,5% della domanda rispetto ad un calo del 4,1% avvenuto nel 2009, mentre per le merci nel 2010 è attesa una crescita del 7% a 37,7 milioni di tonnellate rispetto ad una flessione del 13% registrata nel 2009.

FIORE
ABB Marine Solutions

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Cerca altre notizie su



Seleziona la rubrica:  Tutte
Notizie
Porti
Turismo
Banche dati
Trasporto aereo
Autotrasporto



Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail