ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

30 agosto 2014 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 00.10 GMT+2



3 marzo 2011

L'UIRR suggerisce le azioni per accelerare lo sviluppo e l'efficienza del trasporto ferroviario europeo

L'associazione ritiene giustificato e necessario effettuare una radicale revisione della normativa

L'International Union of combined Road-Rail transport companies (UIRR), associazione che rappresenta gli operatori del trasporto combinato, ha sollecitato la Commissione Europea a sfruttare l'intenzione di rimaneggiare le direttive (2001-12, 2001-13 e 2001-14) che costituiscono il primo pacchetto europeo sul trasporto ferroviario per promuovere lo sviluppo di questa modalità di trasporto e dell'intera industria trasportistica dell'Unione Europea e a tal proposito ha presentato un Position Paper contenente alcune azioni che secondo l'associazione dovrebbero essere intraprese per accelerare questo processo.

«L'UIRR - ha dichiarato il presidente esecutivo dell'associazione, Rudy Colle - confida che, soprattutto nel caso in cui la proposta venga rafforzata nel corso della procedura legislativa abbracciando le opinioni contenute nel Position Paper presentato oggi, la nuova direttiva possa diventare un acceleratore del miglioramento dell'efficienza non solo delle ferrovie europee, ma anche dell'intero settore dei trasporti dell'UE».

Confermando che oggi è giustificato e necessario effettuare una radicale revisione di questa normativa, l'UIRR ha spiegato di aver analizzato la proposta sotto tre aspetti: se renderà possibile il finanziamento in forma stabile dei gestori della rete ferroviaria, se migliorerà l'equità e la trasparenza della concorrenza all'interno del settore ferroviario e se contribuirà a ridurre le disparità di condizioni di competitività delle modalità di trasporto concorrenti.

La sollecitazione dell'UIRR è rivolta innanzitutto al parlamento e al consiglio europei affinché richiedano agli Stati membri di elaborare proiezioni a lungo termine sulle variazioni anno su anno dei diritti per l'accesso alle tracce ferroviarie in modo che questa importante voce di costo del trasporto ferroviario delle merci possa essere prevista nelle pianificazioni aziendali. Secondo l'associazione, a tal fine dovrebbero essere erogati adeguati finanziamenti statati per consentire il continuo aggiornamento di queste proiezioni a lungo termine.

Inoltre l'UIRR ritiene che non dovrebbero essere consentite relazioni privilegiate di tipo proprietario tra le imprese ferroviarie e i gestori dell'infrastruttura ferroviaria e che l'internalizzazione delle esternalità ferroviarie non dovrebbe avvenire più rapidamente e su scala più ampia per il settore ferroviario rispetto a quanto richiesto per il settore stradale.

L'UIRR respinge anche il concetto di “segmentazione del mercato” e reputa che l'aumento tariffe di accesso con coefficienti di maggiorazione possa essere accettato solo se affiancato alla garanzia di elevati livelli di servizio (che garantiscano, ad esempio, una maggiore velocità media e un tasso di puntualità decisamente migliore).

Infine l'UIRR ritiene necessaria l'applicazione di sconti sui diritti di accesso alle tracce ferroviarie nel caso siano relativi alla percorrenza di linee degradate che presentino una limitazione di carattere permanente della velocità e del peso per asse.

ABB Marine Solutions

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Cerca altre notizie su



Seleziona la rubrica:  Tutte
Notizie
Porti
Turismo
Banche dati
Trasporto aereo
Autotrasporto



Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail