ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

15 settembre 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 14:55 GMT+2



25 ottobre 2012

Incontro sulla logistica all'Interporto Marche con i rappresentanti della task force italo-russa

La Russia - ha ricordato Ricci (UIR) - ha con l'Italia un interscambio commerciale di circa 27 miliardi di euro

Oggi presso l'Interporto Marche (Jesi) si è tenuto uno dei cinque tavoli tematici dedicato alla logistica e ai trasporti organizzato dalla Regione Marche nell'ambito della XXI Task Force Italia-Russia, forum promosso dai ministeri dello Sviluppo Economico dei due Paesi per intensificare i rapporti di collaborazione tra le PMI italiane e russe estendendone la presenza sui reciproci mercati. I lavori sono stati coordinati e presieduti da Alessandro Ricci, presidente dell'Unione Interporti Riuniti (UIR).

L'obiettivo del tavolo, aperto dai saluti del presidente di Interporto Marche, Roberto Pesaresi, era quello di presentare progetti inerenti la tematica di riferimento da sviluppare eventualmente in partnership. La delegazione italiana era costituita da rappresentanti dell'Agenzia delle Dogane, dell'Aeroporto di Ancona Falconara, dell'Università dell'Aquila, dell'Interporto Marche e dell'Interporto di Bologna, mentre per la delegazione russa hanno relazionato rappresentanti delle regioni della Carelia e di Kaluga.

Nel corso dell'incontro sono stati affrontati anche i temi delle procedure doganali ed è stato ricordato che a Jesi, presso l'Interporto delle Marche, negli ultimi due anni è stato avviato un esperimento unico al mondo con l'obiettivo - come illustrato dal console Armano Ginesi - di semplificare e velocizzare le pratiche doganali per l'import e l'export di merci fra l'Italia e la Russia. La fase sperimentale è evoluta da fine 2011 in un progetto, denominato “corridoio verde” che ha visto coinvolte l'Agenzia delle Dogane italiana e il Servizio Federale delle Dogane russe affiancato dalla Rostek, ente federale delle Dogane russe. I dati dicono che la Russia è al quarto posto nella classifica dei Paesi destinatari dell'export delle aziende marchigiane. Il recente ingresso della Federazione Russa nella WTO consentirà la graduale riduzione dei dazi doganali consentendo di esportare le merci verso est.

L'iniziativa odierna, che nel suo complesso ha visto una presenza di circa 50 operatori, ha previsto anche lo svolgimento di incontri bilaterali e di seminari di approfondimento.

«L'Italia - ha osservato Alessandro Ricci - ha bisogno di questi tavoli di confronto su cui palesare opportunità di cooperazione o consolidare relazioni già esistenti soprattutto con un Paese come la Russia con cui l'Italia ha un interscambio commerciale di circa 27 miliardi di euro (fonte: MISE, dati 2011) e certamente la giornata odierna ha dato conferma di una dinamicità di idee e di una volontà costruttiva oggigiorno troppo offuscate appannaggio di pessimismi improduttivi».

La task force concluderà i suoi lavori questa sera con una sessione plenaria nel corso il presidente dell'UIR condividerà una sintesi degli interventi coordinati dando risalto agli elementi su cui focalizzare successive strategie di sviluppo.

PSA Genova Pra'

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail