ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

16 ottobre 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 04:01 GMT+2



6 dicembre 2012

Depositi Costieri Savona potenzierà la capacità del proprio terminal

Ok del Comitato Portuale di Savona ad avversare in sede di Consiglio di Stato il ricorso del Comune di Vado sul dragaggio per la nuova piattaforma Maersk

In occasione della prima seduta del Comitato Portuale di Savona presieduta da Gianluigi Miazza, il neo presidente dell'Autorità Portuale ha reso noto che la società terminalista Depositi Costieri Savona Spa ha attivato nei giorni scorsi la procedura per ottenere l'autorizzazione a costruire quattro nuovi depositi di stoccaggio di oli vegetali non energetici con un investimento stimato intorno ad un milione di euro. «Ritengo questo progetto, con relativo investimento - ha commentato Miazza - di buon auspicio per le ricadute che avrà sul nostro porto negli anni prossimi visto che porterà un incremento del traffico stimato tra 20-30 mila tonnellate annue», traffico che nel 2012 si prevede registrerà un calo tra il 9-10% sull'anno precedente.

Nel corso della riunione il Comitato Portuale ha espresso parere favorevole alla decisione di avversare, in sede di Consiglio di Stato, il ricorso presentato dal Comune di Vado relativo a operazioni di dragaggio previste nel progetto di realizzazione della piattaforma Maersk. Contro la sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale che a fine giugno aveva rigettato il ricorso - ha ricordato l'authority portuale - l'amministrazione comunale aveva deliberato di portare la questione davanti al Consiglio di Stato chiamando in causa, di fatto, anche l'Autorità Portuale.

Infine l'Autorità Portuale ha reso noto che dalla prossima convocazione, a gennaio, la modalità di recapito delle memorie illustrative e delle proposte di deliberazione del Comitato Portuale sarà la posta elettronica: i documenti saranno inviati via e-mail ai membri partecipanti al Comitato, che si sono espressi unanimemente a favore della via informatica sia, in epoca di spending review, per la sua economicità sia soprattutto per velocizzare l'inoltro della documentazione.

A conclusione della seduta i sindacati hanno ribadito la «forte preoccupazione per l'atteggiamento del ministero dei Trasporti relativamente ai tagli economici previsti per i dipendenti; inoltre il pericolo di veder fallire la pace sociale nei porti raggiunta con grande fatica negli anni passati e il conseguente inasprimento delle tensioni sociali per altro già presenti in questo difficile momento».

PSA Genova Pra'
Logistics Solution

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail