ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

25 agosto 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 19:52 GMT+2



21 dicembre 2012

Oggi il porto di Genova festeggia il due milionesimo container movimentato dall'inizio dell'anno

Oltre a stabilire il nuovo record, il contenitore sarà anche il primo a essere svincolato telematicamente

Questo pomeriggio il porto di Genova celebra due nuovi primati: al Voltri Terminal Europa (VTE) verrà infatti movimentato il due milionesimo contenitore transitato dall'inizio di quest'anno nello scalo del capoluogo ligure; inoltre questo container sarà anche il primo a essere svincolato telematicamente.

«La nuova procedura di rilascio dei delivery orders, o buoni di consegna - ha sottolineato l'associazione degli agenti marittimi genovesi Assagenti - consentirà in futuro di eliminare 600mila documenti cartacei, oltre a velocizzare e ottimizzare il lavoro degli agenti e degli spedizionieri genovesi. Lo svincolo dei container - ha ricordato l'associazione - è stata, fino a oggi, una procedura molto lunga che iniziava con l'arrivo del fattorino dello spedizioniere negli uffici dell'agenzia marittima e proseguiva con ore di coda al bancone degli svincoli e la verifica dei documenti per il rilascio del buono di consegna, contro il pagamento del servizio. Il delivery veniva poi portato al varco, prima di essere consegnato all'autotrasportatore in entrata al terminal per il ritiro fisico del contenitore. A partire da oggi per gli svincoli basteranno pochi minuti e il delivery verrà automaticamente trasmesso allo spedizioniere e al varco. La velocizzazione di questa procedura permetterà anche alle agenzie marittime e alle case di spedizione di dedicare le risorse umane, oggi impiegate negli svincoli, in altre mansioni».

L'invio telematico dei buoni di consegna, complementare al sistema E-port, è stato sviluppato da Hub Telematica Scarl, società partecipata da Assagenti e dall'associazione degli spedizionieri genovesi Spediporto, che da oltre sei mesi lavorano all'implementazione di questo progetto. Da anni l'attenzione delle due associazioni di categoria si è focalizzata sulla telematizzazione di tutte le procedure operative attraverso Hub Telematica, presieduta dall'ingegner Giorgio Cavo.

La movimentazione del container numero due milioni vedrà oggi come protagonisti la casa di spedizione Casasco & Nardi Spa e l'agenzia marittima CMA CGM Italy. «Il processo di telematizzazione delle procedure documentali - ha sottolineato l'amministratore delegato di Casasco & Nardi, Alessandro Pitto - ci vede impegnati, quali convinti sostenitori e promotori, sin dalle prime sperimentazioni. Siamo pertanto particolarmente onorati di prendere parte al progetto di svincolo telematico, che rappresenta una pietra miliare nello sviluppo dell'informatizzazione portuale, tenacemente perseguito dalle nostre associazioni, con un notevole impegno di risorse umane e finanziarie».

«Abbiamo capito immediatamente - ha concordato Alessandro Zanetta, general manager di CMA CGM Italy - l'importanza di questo progetto. Per questo abbiamo aderito con entusiasmo alla richiesta di essere una delle agenzie pilota, perché è un concreto passo verso la velocizzazione delle procedure e può farci superare la miriade di piccoli problemi che giornalmente si verificano in questo tipo di operazioni. Desidero ringraziare le due associazioni per la caparbietà con cui hanno seguito questo progetto».

Intanto il porto di Genova ha archiviato lo scorso mese con un traffico di 4,2 milioni di tonnellate di merci, con una progressione dell'1,9% rispetto a 4,1 milioni di tonnellate nel novembre 2011. Le merci varie sono aumentate del 5,0% attestandosi a 2,3 milioni di tonnellate, di cui 1,6 milioni di tonnellate di merci containerizzate (+7,1%) con una movimentazione di 175.626 container teu (+15,7%) e 669mila tonnellate di merci convenzionali (+0,3%). Gli oli minerali hanno totalizzato 1,3 milioni di tonnellate (-0,7% e le altre rinfuse liquide 69mila tonnellate (-6,8%). Le rinfuse secche sono ammontate a 93mila tonnellate (+34,1%) a cui si aggiungono altre 249mila tonnellate di rinfuse e siderurgici movimentati nel comparto industriale (-18,2%).

Nei primi undici mesi del 2012 lo scalo genovese ha movimentato complessivamente 47,5 milioni di tonnellate di merci, con una flessione dello 0,3% rispetto a 47,6 milioni di tonnellate nel periodo gennaio-novembre dello scorso anno. I soli container sono stati pari a 1.901.353 teu (+12,3%).

PSA Genova Pra'
Vincenzo Miele

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail