ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

21 luglio 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 20:56 GMT+2



26 novembre 2014

Bergmann (DNV GL): con le portacontainer da 24.000 teu ci stiamo avvicinando ai limiti di sviluppo dimensionale delle navi

L'operatività delle navi ultra-large potrebbe essere ostacolata da restrizioni nei porti e nelle vie d'acqua

Con le progettate portacontainer della capacità di carico di 24.000 teu «ci stiamo lentamente avvicinando ai limiti di sviluppo dimensionale delle navi». Lo ha detto ieri Jost Bergmann, responsabile per il segmento delle navi portacontainer della società di classificazione e certificazione DNV GL, intervenendo al “Container ship forum and bulk carrier forum” organizzato ad Amburgo dall'azienda.

Bergmann ha rilevato che la corsa alla costruzione di navi sempre più grandi sta proseguendo dato che le economie di scala determinano una riduzione dei costi di trasporto per container. In un prossimo futuro - ha spiegato - potrebbe essere possibile costruire portacontainer ultra-large con una capacità di 24.000 teu. Basate sui progetti delle attuali navi da 19.000 teu, rispetto a queste ultime la disposizione del carico containerizzato sulle portacontainer da 24.000 teu potrebbe presentare una fila (semi-baia) in più di container in lunghezza, due file (righe) in più in larghezza ed una fila (tiro) in più in altezza. A causa di fattori di stabilità e dei requisiti di spessore dell'acciaio - ha osservato Bergmann - è più facile aumentare la larghezza della nave che la sua lunghezza, però - ha precisato - oltre a far fronte ad una maggiore accelerazione e forze gravitazionali, l'operatività delle navi ultra-large di maggiore larghezza sarebbe anche ostacolata da vincoli nei porti e nelle vie d'acqua, come lo sbraccio delle gru e il pescaggio. Ad esempio - ha ricordato il dirigente di DNV GL - nel Canale di Suez le restrizioni alla sezione trasversale delle navi stanno portando ad un pescaggio ammissibile di soli -15 metri per una larghezza della nave di 65 metri. Ciò - ha chiarito - potrebbe costituire un elemento progettuale accettabile, ma l'immersione di dimensionamento sarebbe superiore. Ulteriori vincoli in altezza - ha inoltre rilevato - potrebbero essere determinati ad esempio dalla presenza di ponti nei porti, come ad Hong Kong, ad Amburgo o ad Osaka.



Evergreen Line Vincenzo Miele

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail