ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

28 agosto 2016 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 09.02 GMT+2



10 febbraio 2016

Il gruppo Maersk archivia un esercizio 2015 da dimenticare

Le prospettive per il 2016 sono tutt'altro che promettenti

Il 2015 è stato un anno pessimo per il gruppo armatoriale A.P. Møller-Mærsk a causa del deterioramento dei risultati economici avvenuto soprattutto nella seconda metà dell'anno e in particolare nel quarto trimestre quando, tra l'altro, è stato registrata una riduzione del valore di assets pari a 2,5 miliardi di dollari della divisione Maersk Oil che opera nel settore della prospezione ed estrazione di petrolio e gas.

Il gruppo danese ha concluso l'esercizio annuale 2015 con un utile netto di 925 milioni di dollari su ricavi per 40,31 miliardi di dollari, con diminuzioni rispettivamente del -82% e del -15% sull'esercizio precedente. L'EBITDA è stato pari a 9,07 miliardi di dollari (-24%) e l'utile operativo a 1,87 miliardi di dollari (-68%).

Nel solo quarto trimestre dello scorso anno A.P. Møller-Mærsk ha totalizzato ricavi per 9,12 miliardi di dollari, in calo del -22% rispetto al periodo ottobre-dicembre del 2014. L'EBITDA è ammontato a 1,63 miliardi di dollari (-38%). Risultato operativo e risultato economico netto sono stati entrambi di segno negativo e pari a -2,70 miliardi e 2,51 miliardi di dollari rispetto a risultati di segno positivo per 459 milioni e 189 milioni di dollari nell'ultimo trimestre del 2014.

Maersk Line, la compagnia di navigazione del gruppo che opera nel settore del trasporto marittimo containerizzato di cui è leader mondiale con una flotta della capacità di carico pari a tre milioni di teu, ha archiviato il 2015 con ricavi per 23,73 miliardi di dollari, con una flessione del -13% sull'anno precedente determinata dalla riduzione media del -16% del valore dei noli. EBITDA ed EBIT sono diminuiti rispettivamente del -21% e del -43% e sono scesi a 3,32 miliardi e 1,43 miliardi di dollari. L'utile netto si è attestato a 1,30 miliardi di dollari (-44%).

Lo scorso anno la flotta di portacontainer di Maersk Line ha trasportato volumi di carico pari a 9,5 milioni di container da 40' (feu), con un incremento del +1% sul 2014. Il nolo medio per feu registrato nel 2015 è stato di 2.209 dollari rispetto a 2.630 dollari nell'anno precedente. La diminuzione della tariffe è stata parzialmente controbilanciata dalla rilevante riduzione del costo del combustibile: lo scorso anno il costo medio del fuel è stato pari a 315 dollari/tonnellata, con una contrazione del -44% rispetto a 562 dollari/tonnellata nel 2014.

Nel solo quarto trimestre del 2015 la flotta di Maersk Line ha trasportato 2,4 milioni di feu, volume invariato rispetto allo stesso periodo del 2014. Il nolo medio per feu è risultato pari a 1.941, con un calo del -25% rispetto all'ultimo trimestre dell'anno precedente, e il costo medio del fuel è stato pari a 244 dollari/tonnellalta (-52%).

Lo scorso anno i container terminal portuali gestiti dal gruppo danese attraverso la filiale olandese APM Terminals hanno movimentato un traffico dei container pari a 36,0 milioni di container da 20' (teu), con una diminuzione del -6% rispetto a 38,3 milioni di teu nel 2014. APM Terminals ha chiuso il 2015 con ricavi pari a 4,24 miliardi di dollari (-5%), un EBITDA di 845 milioni di dollari (-16%), un EBIT di 760 milioni di dollari (-33%) ed un utile netto di 654 milioni di dollari (-27%).

Se il 2015 non si è concluso positivamente per A.P. Møller-Mærsk, il 2016 non sembra promettere nulla di buono, almeno secondo quanto prevede lo stesso gruppo danese che ritiene di archiviare l'esercizio annuale in corso con un utile lordo «considerevolmente inferiore» rispetto a quello pari a 3,1 miliardi di dollari totalizzato nel 2015. Ciò principalmente a causa dell'attesa riduzione dell'utile lordo che verrà registrato da Maersk Line, che ha concluso il 2015 con un risultato pari a 1,3 miliardi di dollari, e da Maersk Oil, per la quale è previsto un risultato lordo di segno negativo rispetto ad un risultato di segno positivo pari a 435 milioni di dollari nel 2015. Tra gli altri segmenti d'attività del gruppo, nel settore terminalistico è atteso per APM Terminals un utile lordo analogo a quello dello scorso anno (626 milioni di dollari).




ABB Marine Solutions Vincenzo Miele Est Europea Servizi Terminalistici

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Cerca altre notizie su



Seleziona la rubrica:  Tutte
Notizie
Porti
Turismo
Banche dati
Trasporto aereo
Autotrasporto



Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail