ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

19 ottobre 2017 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 09.29 GMT+2



20 aprile 2017

Il porto di Trieste ha archiviato il primo trimestre con un incremento delle merci varie e un calo delle rinfuse

Complessivamente sono state movimentate 14,5 milioni di tonnellate di carichi (-2,1%)

Nel primo trimestre di quest'anno il porto di Trieste ha movimentato quasi 14,5 milioni di tonnellate di merci, con una flessione del -2,1% rispetto allo stesso periodo del 2016. Nel settore delle merci varie il traffico è cresciuto del +5,7% a 3,8 milioni di tonnellate, con incrementi nei segmenti dei container, dove sono stati movimentati 137.220 teu (+14,0%), e dei rotabili, con 74.358 unità transitate (+2,2%). In calo, invece, le rinfuse solide che si sono attestate a 343mila tonnellate (-34,1%), e le rinfuse liquide, scese a 10,3 milioni di tonnellate (-3,5%), dato quest'ultimo - ha spiegato l'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale - che è dovuto ad alcune operazioni di manutenzione ordinaria programmate al Terminal Marino della SIOT.

L'AdSP ha evidenziato la prosecuzione del trend positivo del traffico ferroviario nello scalo giuliano, con più di 2.000 i treni movimentati tra gennaio e marzo 2017 (+20,1%), «segno - ha sottolineato il presidente dell'Autorità di Sistema, Zeno D'Agostino - che Trieste ha la ferrovia nel DNA e qui sta la sua forza. Dal 2015 ad oggi - ha aggiunto - abbiamo fatto grandi progressi in questo settore grazie all'ottimizzazione della manovra ferroviaria, all'investimento sui locomotori, sul personale e sull'infrastruttura esistente che ha ancora ottimi margini di crescita. Tutto ciò ha favorito la nascita di nuovi collegamenti ferroviari, soprattutto a livello internazionale, impensabili fino a due anni fa».

D'Agostino ha rimarcato inoltre che anche il comparto dei container nel 2017 sta dando grandi soddisfazioni al porto di Trieste, settore - ha precisato - «trainato dall'incremento dei nuovi servizi marittimi intercontinentali e dai nuovi servizi intermodali internazionali con Est Europa, Germania ed Austria».

Nel solo mese di marzo del 2017 il traffico dei container è stato pari a 55.257 teu, con una progressione del 20% circa sul marzo 2016.che segue gli incrementi del +22% e del +6% segnati rispettivamente negli scorsi mesi di gennaio e febbraio. A marzo 2017 complessivamente le merci varie sono aumentate del +10,6%, con un +3,9% dei rotabili; le rinfuse secche sono invece diminuite del -27,1%.

«I dati delle principali categorie merceologiche - ha concluso D'Agostino - sono tutti molto positivi e ci aspettiamo ulteriori aumenti dei traffici nei prossimi mesi viste le dinamiche che si sono attivate tra i nostri terminalisti e le principali compagnie marittime nell'ultimo periodo».


ABB Marine Solutions
Est Europea Servizi Terminalistici
Consorzio ZAI

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Cerca altre notizie su



Seleziona la rubrica:  Tutte
Notizie
Porti
Turismo
Banche dati
Trasporto aereo
Autotrasporto



Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail