ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

25 settembre 2018 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 15:53 GMT+2



12 giugno 2017

COSCO Shipping Ports ha siglato un accordo per comprare il 51% del gruppo terminalista spagnolo Noatum

La transazione avrà un valore di 203,5 milioni di euro

Come anticipato giovedì dal quotidiano on-line spagnolo “El Confidencial”, il gruppo armatoriale cinese COSCO Shipping ha siglato un accordo con cui entra nel mercato portuale spagnolo. L'intesa è stata siglata oggi dalla COSCO Shipping Ports (Spain) Ltd., società di nuova costituzione che è integralmente controllata dalla COSCO Shipping Ports, la società terminalista del gruppo cinese, con la TPIH Iberia ed è finalizzato ad acquisire il 51% del capitale del gruppo terminalista spagnolo Noatum Port Holdings (NPH). La transazione, che secondo le previsioni sarà portata a termine entro la fine di quest'anno, avrà un valore di 203,5 milioni di euro.

A conclusione dell'operazione il restante 49% del capitale di NPH sarà detenuto dalla TPIH Iberia, società di proprietà di investitori istituzionali assistiti da J.P. Morgan Global Alternatives (67%) e APG Asset Management (33%), che a loro volta fanno capo alla J.P. Morgan Asset Management (gruppo JPMorgan Chase & Co.) e al fondo pensionistico olandese Stichting Pensienfonds ABP. In vista dell'operazione, l'intero capitale sociale della NPH era stato trasferito alla TPIH dalla Turia Port Investments (Holdings), società emanazione del gruppo JPMorgan e del fondo olandese.

COSCO Shipping Ports ha ricordato che l'attività operativa di NPH è svolta principalmente attraverso i container terminal nei porti di Valencia e di Bilbao gestiti rispettivamente dalle filiali Noatum Container Terminal Valencia (NCTV) e Noatum Container Terminal Bilbao (NCTB) e attraverso i terminal intermodali Conterail Madrid e Noatum Rail Terminal Zaragoza.

La scadenza del contratto di concessione attraverso cui NCTV opera il terminal di Valencia è fissata per il 7 marzo 2031 e la società ha presentato istanza presso l'Autorità Portuale dello scalo spagnolo per prolungare la durata del contratto fino al 7 marzo 2041. L'accordo siglato da COSCO Shipping Ports e da TPIH Iberia prevede che se tale estensione del contratto non sarà accordata, o lo sarà per un periodo più breve, la società spagnola verserà un importo corrispondente alla durata dell'estensione eventualmente o meno concessa.

COSCO Shipping Ports ha ricordato che dallo scorso aprile l'alleanza armatoriale OCEAN Alliance, che vede COSCO Shipping a fianco delle compagnie CMA CGM, Evergreen Line e Orient Overseas Container Line (OOCL), ha iniziato a trasferire al terminal gestito da NCTV nel porto di Valencia gli scali di servizi di linea in precedenza effettuati in altri porti spagnoli e inoltre che l'alleanza ha avviato un servizio feeder incentrato sul terminal di NCTB nel porto di Bilbao.


ABB Marine Solutions

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail