ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

15 dicembre 2017 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 03.19 GMT+1



10 ottobre 2017

Gli operatori del porto di Crotone denunciano la stagnazione delle iniziative per lo sviluppo dello scalo

Sollecitata l'accelerazione dell'iter di adozione del Piano Regolatore Portuale

Gli operatori del porto di Crotone denunciano la stagnazione delle iniziative per lo sviluppo dello scalo. A pochi giorni dall'annullamento causato dai forti venti dello scalo nel porto calabrese della nave da crociera Prinsendam della compagnia Holland America Line, previsto per domenica scorsa, l'Associazione degli Operatori Portuali e Marittimi di Crotone ha ricordato che oltre un anno fa sono state attivate iniziative condivise con la nuova amministrazione comunale affinché l'infrastruttura portuale diventi punto di riferimento per l'intera fascia jonica e per il Mediterraneo, sostenendo tutte le molteplici attività di business: turismo, diporto, crocieristica, merci, cantieristica, pesca e servizi. Tuttavia dopo gli incontri promossi dal Comune di Crotone con gli operatori portuali e gli ordini professionali di ottobre e novembre 2016 e dopo l'incontro presso la Camera di Commercio della scorsa primavera e dopo altri importanti e precisi confronti istituzionali nonché comunicazioni formali per richieste di interventi urgenti - ha evidenziato l'associazione - «la situazione pare ancora, purtroppo e quasi inspiegabilmente, arenata».

«Tra olezzi di scarichi fognari insopportabili, barche affondate, strutture fatiscenti, banchine pericolanti, assenza di servizi e sporcizia dilagante - ha spiegato l'associazione - un'altra stagione estiva è trascorsa. Grazie alle lodevoli iniziative private di aziende, operatori, concessionari e associazioni, migliaia di persone hanno visitato la città e il suo porto, turisti, sportivi, crocieristi e miliardari arrivati in yacht, tra i quali sceicchi, magnati russi, proprietari di multinazionali e addirittura principi, che ovviamente hanno fatto sosta per pochi giorni se non ore, accolti da grandi professionalità ma in un contesto ambientale a dir poco desolante».

L'Associazione Operatori Portuali e Marittimi ha ricordato che «da anni evidenzia come il Piano Regolatore Portuale (PRP) rappresenti lo strumento chiave e il primo passo per rimettere in moto il porto, permettendo investimenti strutturali importanti utilizzando anche fondi che da anni sono disponibili e mai spesi. Ma nonostante le rassicurazioni e le parole messe a verbale negli incontri - ha sottolineato l'associazione - dopo quasi dieci anni l'iter di approvazione del preliminare non è ultimato».

L'associazione ha pertanto chiesto «che il Comune di Crotone dia un forte e concreto impulso deliberando l'approvazione del nuovo schema di PRP, portando all'attenzione dell'Autorità Portuale di Gioia Tauro il risultato della concertazione avvenuta un anno fa e sostenendo l'adozione del piano in tempi brevi».

Inoltre l'associazione ha sollecitato le istituzioni locali «a rappresentare con forza le istanze degli operatori all'interno del Comitato Portuale. Provincia, Comune e Camera di Commercio - ha rilevato la rappresentanza degli operatori portuali - dovrebbero operare in stretta sinergia per l'interesse del territorio rappresentato».

Ringraziando l'ente camerale per l'azione messa in campo anche nelle ultime settimane per tenere viva l'attenzione sul tema, l'associazione ha concluso auspicando «che vi sia la capacità di proseguire in modo coordinato, soprattutto in considerazione dell'opportunità di legare la realizzazione di investimenti nel porto alla bonifica dell'area SIN, visto che quest'ultima comprende anche l'area portuale».

ABB Marine Solutions
Est Europea Servizi Terminalistici
Consorzio ZAI

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Cerca altre notizie su



Seleziona la rubrica:  Tutte
Notizie
Porti
Turismo
Banche dati
Trasporto aereo
Autotrasporto



Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail