ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

15 novembre 2018 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 22:07 GMT+1



11 luglio 2018

Riunione a Gioia Tauro sui possibili sviluppi del traffico di autovetture nel porto calabrese

Agostinelli e Spatafora hanno incontrato i vertici del gruppo tedesco BLG Logistics

Il commissario straordinario dell'Autorità Portuale di Gioia Tauro, Andrea Agostinelli, ha incontrato i vertici di BLG Logistics, gruppo tedesco che possiede il 49,49% del capitale della società AutoTerminal Gioia Tauro che gestisce la movimentazione del traffico di autovetture nello scalo portuale calabrese e che è partecipata anche dalla AutoMar (con soci i gruppi Grimaldi, Bertani e Mercurio).

Nel corso dell'incontro il presidente di BLG Logistics, Frank Dreeke, e i membri del consiglio direttivo del gruppo tedesco Andrea Eck e Uwe Seliger hanno descritto le future prospettive di investimento che puntano a concentrare su Gioia Tauro un maggiore incremento dei traffici nel settore delle autovetture.

Il commissario straordinario dell'ente portuale di Gioia Tauro, Andrea Agostinelli, accompagnato dal segretario generale Saverio Spatafora, ha manifestato interesse per la crescita dei traffici delle autovetture che, negli ultimi anni, ha fatto registrare su Gioia Tauro esponenziali sviluppi (180mila mezzi nel 2017 rispetto a 21mila nell'anno precedente). Nel contempo Agostinelli ha sottolineato la necessità di seguire precise procedure pubbliche che diano forma e chiarezza ad ogni possibile progetto di ulteriore incremento nello scalo e ha quindi auspicato che alla crescita del terminal corrisponda una crescita dei livelli occupazionali.

ABB Marine Solutions
Consorzio ZAI
Salerno Container Terminal

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail