ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

16 luglio 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 23:13 GMT+2



22 gennaio 2019

Le associazioni tedesche della logistica temono che gli interessi nazionali possano danneggiare il trasporto combinato

DSLV, BÖB e VDV esortano l'UE a definire regole uniformi e chiare per il traffico internazionale

In Europa il trasporto combinato internazionale è notevolmente ostacolato dalle normative nazionali. Lo hanno sottolineato le organizzazioni tedesche che rappresentano operatori del trasporto e della logistica: l'associazione delle case di spedizione e delle imprese di logistica DSLV, l'associazione degli inland port BÖB e l'associazione delle aziende di trasporto VDV temono in particolare che i negoziati di trilogo sulla revisione della direttiva 92/106 relativa alla fissazione di norme comuni per taluni trasporti combinati di merci tra Stati membri, che sono in corso tra il Consiglio dell'Unione Europea, la Commissione e il Parlamento dell'UE, tendano ad un approccio europeo armonizzato a favore dei regolamenti nazionali, con gli Stati membri - hanno spiegato DSLV, BÖB e VDV, che invece di creare regole uniformi e chiare per il traffico internazionale si basano su interpretazioni nazionali delle norme.

Le tre associazioni tedesche hanno sottolineato la necessità di superare quest'impostazione in quanto - hanno evidenziato - solo un trasporto combinato efficiente e libero da ostacoli burocratici può contribuire a far fronte alla crescita del trasporto delle merci consentendo di alleggerire il traffico sulla rete stradale e assicurando una riduzione delle emissioni di anidride carbonica.

DSLV, BÖB e VDV ritengono quindi che nell'attuale fase di trilogo debba riacquistare importanza la proposta originale di direttiva della Commissione Europea e la posizione del Parlamento europeo. Secondo le tre associazioni, quindi, se gli interessi nazionali individuali espressi nelle decisioni del Consiglio dell'UE dovessero prevalere, allora, prima che il settore del trasporto combinato venga notevolmente indebolito, la Commissione Europea dovrebbe ritirare la sua proposta originaria.

Evergreen Line
Vincenzo Miele

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail