ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

16 settembre 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 00:34 GMT+2



27 giugno 2019

Toninelli e Scheuer scrivono alla Bulc: le limitazioni al trasporto nel Tirolo violano Trattati e libero mercato

Le misure unilaterali che si intendono adottare dal 1° agosto - ha sottolineato il ministro italiano - danneggeranno pesantemente le nostre imprese di autotrasporto

Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, e l'omologo tedesco, Andrea Scheuer, hanno inviato al commissario europeo ai Trasporti, Violeta Bulc, una nuova lettera in cui chiedono che si blocchino le misure austriache di limitazione di passaggio di merci e veicoli nel corridoio del Brennero, prese unilateralmente dal Tirolo, o Italia e Germania porranno in essere tutte le misure necessarie per tutelare e proteggere le proprie imprese di autotrasporto, compreso il ricorso alla Corte dei Giustizia europea.

Il riferimento è, in particolare, alle limitazioni al trasporto nel Land del Tirolo di alcune merci e di alcuni autoveicoli provenienti dall'estero, quindi soprattutto dall'Italia, che l'Austria vorrebbe mettere in atto dal 1° agosto e che si aggiungerebbero alle altre limitazioni già in essere. «Riteniamo - ha sottolineato il ministro Toninelli - che le nuove misure unilaterali che il Tirolo ha annunciato di volere adottare dal 1° agosto violino il diritto europeo e danneggino il mercato unico europeo, danneggiando pesantemente le nostre imprese di autotrasporto».

«Per questo - ha spiegato Toninelli - con questa ennesima lettera al commissario Bulc, la seconda a firma congiunta Italia-Germania e la terza a mia firma, ribadiamo con ancora più forza la ferma contrarietà nei confronti delle limitazioni alla circolazione chieste dal Tirolo, che sono chiaramente in violazione dello spirito e della lettera dei Trattati comunitari. Alla Bulc abbiamo riaffermato con decisione la nostra aspettativa che, nella sua lettera di risposta all'Austria, inviti chiaramente le autorità austriache a ritirare ogni misura restrittiva e ad astenersi da attuare gli ulteriori provvedimenti restrittivi proposti. E che agisca subito per proteggere e salvaguardare il diritto della libera circolazione delle merci, principio fondamentale dell'Unione Europea».

PSA Genova Pra'

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail