ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

27 settembre 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 00:22 GMT+2



25 febbraio 2020

La società ferroviaria cargo rumena CFR Marfa dovrà restituire oltre 570 milioni di euro di aiuti pubblici

Lo ha imposto la Commissione UE a conclusione di un'indagine

La Commissione Europea ha esortato la Romania a recuperare aiuti per almeno 570 milioni di euro, più gli interessi, concessi alla società ferroviaria cargo rumena CFR Marfa, che è interamente di proprietà pubblica, sotto forma di cancellazione del debito e di mancata riscossione di debiti dell'azienda, concessioni che Bruxelles ritiene essere incompatibili con le norme europee in materia di aiuti di Stato.

La Commissione UE ha ricordato che CFR Marfa è in difficoltà economiche ormai da diversi anni e che l'azienda ha un livello di indebitamento elevato, principalmente nei confronti di CFR Infrastructura, la società anch'essa statale che gestisce l'infrastruttura ferroviaria rumena, ma anche nei confronti delle agenzie nazionali di previdenza sociale e dell'amministrazione fiscale.

Il mercato del trasporto ferroviario delle merci è stato liberalizzato in Romania nel 2007. Nel marzo 2017 l'associazione delle società ferroviarie merci private rumene ha presentato una denuncia alla Commissione Europea asserendo che la CFR Marfa aveva ricevuto aiuti di Stato in violazione delle norme dell'UE. Il 18 dicembre dello stesso anno la Commissione ha avviato un'indagine approfondita per appurare la compatibilità con le normative europee delle misure di sostegno concesse dallo Stato rumeno alla CFR Marfa. Dall'indagine è emerso che relativamente a parte di queste misure lo Stato avrebbe agito in quanto autorità pubblica piuttosto che come azionista della società ferroviaria ed avrebbe concesso un sostegno pubblico conferendo all'azienda un ingiusto vantaggio economico rispetto ai concorrenti.

In considerazione della situazione dell'azienda e del mercato in cui opera la Commissione Europea ha concesso un periodo di sei mesi per il recupero di tali aiuti anziché il normale periodo di quattro mesi.

PSA Genova Pra'
Autorità di Sistema Portuale Mar Ligure Orientale

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail