ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

4 agosto 2021 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 16:32 GMT+2



3 giugno 2020

Filt, Fit e Uilt hanno sollecitato il MIT ad intervenire in merito alla riorganizzazione dei servizi di rimorchio

L'invito - hanno specificato i sindacati - è volto a tutelare i lavoratori interessati

Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti hanno chiesto alla ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, un immediato intervento volto a sospendere gli effetti della recente circolare del MIT che prevede una riorganizzazione del servizio di rimorchio nei porti italiani in conseguenza della minore domanda. La sollecitazione - hanno spiegato le organizzazioni sindacali - è «al fine di tutelare i lavoratori interessati». «In assenza di un riscontro - hanno annunciato Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti - si valuteranno iniziative da intraprendere».

Le segreterie nazionali dei tre sindacati hanno specificato che la richiesta «nasce da questioni di metodo e di merito in una fase complessa per l'economia nazionale portuale e marittima e per le ripercussioni sui lavoratori del settore per i quali alcune società concessionarie hanno già avviato e concluso le procedure di accesso alle prestazioni del Fondo settoriale Solimare».

«La Direzione Generale per la vigilanza sulle autorità portuali ed il trasporto marittimo - hanno sottolineato infine Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti - ha attribuito alle Capitanerie di Porto e alle Autorità di Sistema Portuale le responsabilità di ulteriori penalizzazioni a carico dei lavoratori che si determinano, come nel caso del porto di Livorno, senza alcun preventivo confronto con le organizzazioni sindacali».


Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail