ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

9 luglio 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 13:36 GMT+2



30 giugno 2020

Nel trimestre marzo-maggio di quest'anno il traffico delle merci nel porto di Palermo è cresciuto del +45,2%

Nei primi cinque mesi del 2020 è stato registrato un aumento del +28,0%

In controtendenza rispetto alla gran parte dei porti delle nazioni mondiali più colpite dalla pandemia di Covid-19, negli ultimi mesi il porto siciliano di Palermo ha registrato un deciso incremento del traffico delle merci, mentre il traffico dei passeggeri è stato colpito più direttamente dalle misure assunte per contenere il contagio.

Nei primi cinque mesi di quest'anno il porto di Palermo e il porto di Termini Imerese, anch'esso amministrato dall'Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Occidentale, hanno movimentato complessivamente 3,60 milioni di tonnellate di merci, con una crescita del +15,6% sullo stesso periodo del 2019, di cui 2,14 milioni di tonnellate allo sbarco (+8,4%) e 1,46 milioni di tonnellate all'imbarco (+28,1%).

Nel periodo gennaio-maggio del 2020 il solo porto di Palermo ha movimentato 3,42 milioni di tonnellate di merci (+28,0%), di cui 2,05 milioni di tonnellate allo sbarco (+18,0%) e 1,37 milioni di tonnellate all'imbarco (+46,7%). Complessivamente le merci varie sono ammontate a 3,21 milioni di tonnellate (+29,4%), di cui 3,14 milioni di tonnellate di rotabili (+30,9%) e 65mila tonnellate di carichi containerizzati (-15,7%). Il traffico delle rinfuse liquide è stato di 85mila tonnellate di prodotti petroliferi raffinati (-52,7%) e quello delle rinfuse solide di 122mila tonnellate /(+1.305,3%).

Nel solo trimestre marzo-maggio di quest'anno, periodo nel quale in Italia sono state assunte le misure più severe per contenere la pandemia che progressivamente sono state estese, pur in misura meno rigorosa, anche alla Sicilia, il porto di Palermo ha movimentato 2,45 milioni di tonnellate di merci, con una forte progressione del +45,2% sul trimestre marzo-maggio del 2019. Il rilevante aumento, che è probabile effetto della scelta del porto di Palermo quale scalo per far transitare merci che altrimenti non sarebbero potute passare per porti la cui attività è stata fortemente limitata dal lockdown, ha riguardato tutti i principali segmenti di traffico: le merci varie sono aumentate del +46,8% a 2,29 milioni di tonnellate, di cui 2,24 milioni di tonnellate di rotabili (+49,1%) e 41mila tonnellate di merci containerizzate (-20,9%); le rinfuse liquide hanno totalizzato 140mila tonnellate (+386,5%) e quelle solide 119mila tonnellate (+2.505,8%). Nel periodo marzo-maggio i passeggeri sono stati 44mila (-88,7%), di cui 7mila crocieristi (-94,8%) e 33mila passeggeri dei traghetti (-86,4%).

Nel periodo gennaio-maggio del 2020 il solo porto di Termini Imerese ha movimentato 188mila tonnellate di merci, con una diminuzione del -58,2% sullo stesso periodo dello scorso anno, di cui 60mila tonnellate di rotabili (-82,2%)e 127mila tonnellate di rinfuse solide (+15,9%). I passeggeri dei traghetti sono stati quasi 12mila (+5,7%). Nel solo periodo marzo-maggio di quest'anno a Termini Imerese il traffico delle merci è stato di 111mila tonnellate (-58,5%), di cui 43mila tonnellate di rotabili (-79,4%) e 67mila tonnellate di rinfuse secche (+20,5%), mentre i passeggeri dei traghetti sono stati 5mila (-37,1%).

PSA Genova Pra'

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail