ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

8 agosto 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 14:00 GMT+2



31 luglio 2020

Fincantieri chiude il primo semestre con una perdita netta di -137 milioni di euro

I ricavi sono diminuiti del -15,6% e il valore dei nuovi ordini è sceso del -74,0%

Nel primo semestre di quest'anno i ricavi del gruppo navalmeccanico Fincantieri sono ammontati a 2,37 miliardi di euro, in calo del -15,6% sulla prima metà del 2019. L'EBITDA è stato pari a 119 milioni di euro (-47,6%) e l'utile operativo a 54 milioni di euro (-64,0%). I primi sei mesi del 2020 sono stati archiviati con una perdita netta di -137 milioni di euro rispetto ad un utile netto di 12 milioni di euro nello stesso periodo dello scorso anno.

Nella prima metà del 2020 Fincantieri ha acquisito nuovi ordini per un valore complessivo di 1,72 miliardi di euro, con una diminuzione del -74,0%. Il valore del portafoglio ordini del gruppo al 30 giugno scorso era di 36,68 miliardi di euro (-0,8%). Al 30 giugno 2020 il carico di lavoro complessivo del gruppo ha raggiunto il livello di euro 37,9 miliardi (+14,4% sul 30 giugno 2019), di cui euro 28,0 miliardi di euro di backlog (-5,1%) e 9,9 miliardi di euro di soft backlog (+175,0%), valore quest'ultimo che include quelli dei contratti in essere, delle opzioni e delle lettere di intenti, nonché dei contratti in stato avanzato di negoziazione non già inclusi nel backlog.

«Ovviamente - ha commentato l'amministratore delegato di Fincantieri, Giuseppe Bono - i risultati economici e finanziari sono influenzati dal rallentamento produttivo dovuto al coronavirus. Tuttavia, il carico di lavoro ci permette di guardare al futuro con fiducia, confermando una continuità di lavoro per i prossimi 6/7 anni con conseguenti performance finanziarie ed economiche in linea con i target del precedente business plan».

Nei primi sei mesi di quest'anno i ricavi del solo segmento Shipbuilding del gruppo sono stati pari a 2,03 miliardi di euro (-17,5%) e l'EBITDA è stato di 115 milioni di euro (-51,9%). I nuovi ordini acquisiti nel segmento hanno totalizzato 1,36 miliardi di euro (-78,6%) e il valore dell'orderbook della divisione al 30 giugno scorso era di 34,16 miliardi di euro (-0,6%).

Nel segmento Offshore e navi speciali i ricavi sono ammontati a 228 milioni di euro (-2,6%) e il valore del margine operativo lordo è stato di segno negativo per -1 milioni di euro rispetto ad un valore negativo per -33 milioni nel primo semestre del 2019. Il segmento ha acquisito nuovi ordini per 164 milioni di euro (+215,4%) e il valore del portafoglio ordini al 30 giugno 2020 si è attestato a 1,26 miliardi di euro (-1,3%).

Nel segmento Sistemi componenti e servizi i ricavi sono risultati pari a 392 milioni di euro (+5,7%) e l'EBITDA è stato di 24 milioni di euro (-38,5%). I nuovi ordini hanno totalizzato 322 milioni di euro (-7,7%) e il valore dell'orderbook al 30 giugno scorso si è attestato a 2,76 miliardi di euro (+9,1%).


PSA Genova Pra'

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail