ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

21 ottobre 2020 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 23:10 GMT+2



18 settembre 2020

Incontro a Taranto tra sindacati e San Cataldo Container Terminal

Decisa la ripresa delle relazioni industriali

Oggi, presso l'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio, si è tenuto un incontro tra i sindacati e la San Cataldo Container Terminal (SCCT) programmato dopo che la società terminalista del gruppo turco Yilport, che da poco più di un anno ha in concessione il container terminal al Molo Polisettoriale del porto di Taranto che è ridiventato operativo lo scorso luglio, a seguito della crisi prodotta dalla pandemia di Covid-19 ha presentato una revisione del piano industriale triennale che è stata respinta dalle organizzazioni sindacali in quanto include una previsione al ribasso del traffico dei container e dell'organico.

L'AdSP ha reso noto che in occasione dell'incontro odierno, «pur nel rispetto dei ruoli, è stata ribadita la volontà comune di supporto e valorizzazione del progetto complessivo di sviluppo che deve essere aderente all'atto di concessione e deve contemperare l'ambizione del terminalista e le grandi aspettative territoriali con l'impatto non ancora cristallizzato del Covid».

L'ente portuale pugliese ha reso noto inoltre di aver proposto un modello di confronto con SCCT finalizzato al monitoraggio e realizzazione degli interventi di riqualificazione del terminal, mentre sindacati e azienda hanno condiviso la necessità di riprendere immediatamente le relazioni industriali al fine di individuare i livelli occupazionali futuri consentendo, altresì, la prosecuzione del percorso per il prolungamento dell'attività dell'Agenzia Taranto Port Workers.

PSA Genova Pra'

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail