ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

28 gennaio 2021 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 04:24 GMT+1



21 dicembre 2020

L'IMO critica i noleggiatori che aggravano il problema del cambio degli equipaggi delle navi

Lim li invita ad astenersi dal richiedere di includere le clausole di “nessun cambio di equipaggio”nei contratti

Come già altre organizzazioni del settore marittimo, il segretario generale dell'International Maritime Organization (IMO), Kitack Lim, ha denunciato che nei contratti di noleggio utilizzati nel trasporto marittimo sono incluse clausole di “nessun cambio di equipaggio”, condizione posta da parte dei noleggiatori - ha evidenziato Lim - che aggrava l'attuale grave problema del cambio degli equipaggi delle navi che è ostacolato dalle misure per limitare la mobilità assunte dai governi per contenere la pandemia di coronavirus.

Ricordando che tali clausole sono richieste da alcuni noleggiatori e impongono che non possa essere effettuato alcun cambio di equipaggio mentre il carico del noleggiatore è a bordo della nave, non consentendo quindi alla nave di dirigersi verso porti dove potrebbe aver luogo il cambio dell'equipaggio, in una dichiarazione inviata nei giorni scorsi agli Stati membri dell'IMO, ad altre agenzie dell'Onu e ad organizzazioni governative e non governative, Lim ha invitato tutti i noleggiatori ad astenersi dal richiedere di includere queste clausole nei contratti di noleggio e ha inoltre esortato gli armatori e gli operatori di rifiutarle se richieste.

«Tali clausole - ha sottolineato il segretario generale dell'IMO - esacerbano l'affaticamento mentale e fisico tra i marittimi esausti, minano il rispetto delle disposizioni della Convenzione sul lavoro marittimo del 2006 e minacciano ulteriormente la sicurezza della navigazione». Lim ha ricordato inoltre che sono disponibili, e dovrebbero essere utilizzate, clausole contrattuali alternative che consentono di cambiare l'equipaggio durante la pandemia.

Sottolineando che la grave crisi del cambio degli equipaggi è giunta ormai al decimo mese, con centinaia di migliaia di marittimi che sono costretti a rimanere a bordo delle navi ben oltre la scadenza dei loro contratti, Lim ha ribadito che «questa situazione continua a rappresentare una crisi umanitaria che minaccia non solo la salute e il benessere dei marittimi, ma anche la sicurezza della navigazione e il flusso ininterrotto della supply chain globale».


Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail