ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

26 febbraio 2021 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 23:42 GMT+1



20 gennaio 2021

Sea-Intelligence, le compagnie marittime containerizzate non hanno usato le blank sailing per diminuire la capacità

Analizzato l'andamento della capacità offerta sulle rotte tra l'Asia e il Nord America e tra l'Asia e l'Europa/Mediterraneo

Secondo Sea-Intelligence, non ha alcun fondamento l'ipotesi secondo cui le compagnie di navigazione containerizzate avrebbero cancellato deliberatamente scali a diversi porti inclusi nel loro network di servizi di linea, e continuerebbero a farlo, al fine di mantenere limitata la capacità di stiva offerta sulle rotte marittime. La società danese, che analizza gli sviluppi dei traffici marittimi containerizzati, ha confermato che il numero delle blank sailing attuale dalle compagnie marittime è stato estremamente elevato durante la fase di impatto della pandemia di Covid-19 sulla produzione cinese negli scorsi mesi di febbraio e marzo nonché durante la diffusione globale della crisi sanitaria avvenuta la scorsa primavera e all'inizio dell'estate, partenze a vuoto il cui numero si è accentuato nuovamente alla fine del 2020 e all'inizio del corrente anno. Ciò però - ha specificato Sea-Intelligence - non significa che i vettori marittimi abbiano anche ridotto la capacità offerta rispetto all'anno precedente.

La società ha spiegato che, ad esempio, mese dopo mese, a partire dallo scorso luglio, sulle rotte tra l'Asia e la costa occidentale del Nord America si è verificata un'iniezione di capacità attraverso l'immissione in servizio di navi più grandi e di ulteriori portacontainer o di ulteriori servizi che ha più che compensato la quantità di capacità di stiva rimossa con le blank sailing. Sea-Intelligence ha precisato che ci sono stati periodi in cui questo incremento di capacità è stato del 30% anno su anno nonostante alcune partenze fossero state cancellate.

Sea-Intelligence ha precisato inoltre che un andamento analogo, con un incremento netto di capacità verificatosi a partire dallo scorso luglio, è stato riscontrato relativamente ai servizi tra l'Asia e la costa orientale del Nord America, mentre i servizi tra Asia e Nord Europa hanno registrato una crescita netta di capacità a partire dallo scorso agosto e i servizi tra Asia e Mediterraneo a partire da ottobre. Secondo Sea-Intelligence, pertanto, quello che i carrier marittimi abbiano intenzionalmente ridotto la capacità annullando partenze non è altro che un mito senza alcun fondamento.





Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail