ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

21 ottobre 2021 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 03:57 GMT+2



8 ottobre 2021

Nuovo record dei ricavi trimestrali della OOCL che nel periodo luglio-settembre sono aumentati del +125,3%

In calo il volume di carichi containerizzati trasportati dalla flotta, che continuano a crescere solo sulle rotte Asia-Europa

L'eccezionale crescita del valore dei ricavi della compagnia di navigazione containerizzata Orient Overseas Container Line (OOCL) del gruppo cinese COSCO Shipping, in atto consecutivamente dal terzo trimestre del 2020 ad eccezione del volume d'affari generato dai servizi transatlantici che si è allineato a questo trend solo a partire dal secondo trimestre del 2021, è proseguita anche nel terzo trimestre di quest'anno facendo segnare un nuovo record storico. Ciò nonostante il volume di carichi containerizzati trasportati dalla flotta della compagnia, in rapida crescita anch'essi a partire dal terzo trimestre del 2020, dopo un'attenuazione della tendenza all'aumento verificatasi nel secondo trimestre di quest'anno, nel successivo terzo trimestre abbia registrato uno stop essendo stato accusato un decremento del -7,2% che OOCL ha imputato alla rilevante congestione della supply chain containerizzata.

Nel terzo trimestre di quest'anno il valore dei ricavi registrato nel periodo dalla compagnia cinese ha raggiunto il picco storico di 4,31 miliardi di dollari, con un assai rilevante rialzo del +125,3% sul periodo luglio-settembre del 2020 (quando era stato segnato un aumento del +16,3%). Nuovi valori record del volume d'affari sono stati ottenuti in tutti i principali mercati in cui opera la compagnia. Il più sostenuto incremento è stato totalizzato dai ricavi generati dai servizi marittimi della compagnia sulle rotte tra Asia ed Europa, che sono ammontati a 1,32 miliardi di dollari (+233,6%). Segue quello generato dai servizi di linea della OOCL sulle rotte intra-asiatiche e con l'Australasia, attività che ha prodotto ricavi pari a 1,26 miliardi di dollari (+107,7%). Assai consistenti anche gli aumenti dei ricavi generati dai servizi transpacifici e transatlantici che si sono attestati rispettivamente a 1,58 miliardi di dollari (+90,9%) e 293,5 milioni di dollari (+93,6%).

In calo, come detto, invece, i volumi di carichi in container trasportati dalle navi della OOCL che nel periodo luglio-settembre di quest'anno sono stati pari a 1,81 milioni di teu, con una flessione del -7,2% rispetto al terzo trimestre del 2020 quando era stato segnato il record per questo periodo dell'anno. L'unico mercato in cui il volume di carichi containerizzati trasportati dalla compagnia ha continuato a crescere è quello Asia-Europa, direttrice sulla quale le portacontainer della OOCL hanno trasportato 415mila teu, volume che rappresenta il nuovo record per questo periodo dell'anno ed una progressione del +6,1% sul secondo trimestre dello scorso anno. Contenuta la diminuzione dei volumi trasportati sulle rotte intra-asiatiche e con l'Australasia che sono stati pari a 792mila teu (-4,6%). Più accentuata la riduzione dei volumi trasportati sulle rotte transpacifiche e su quelle transatlantiche che sono risultati pari rispettivamente a 490mila teu (-16,4%) e 113mila teu (-20,3%).



Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail