ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

28 gennaio 2022 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 06:54 GMT+1



11 gennaio 2022

L'azienda navalmeccanica tedesca MV Werften ha presentato istanza di fallimento

VSM auspica un cambio di proprietà e la diversificazione del modello di business della società

È a tinte fosche il futuro dell'azienda navalmeccanica tedesca MV Werften di Wismar, che nei giorni scorsi è tornato al centro del dibattito delle istituzioni del Länder del Meclemburgo-Pomerania a cui la cinese Genting Hong Kong, proprietaria della società di cantieristica navale, aveva nei giorni scorsi intimato di erogare i fondi necessari a garantire liquidità e quindi ad assicurare il proseguimento delle attività ( del 3 gennaio 2022).

Ieri MV Werften ha presentato istanza di fallimento presso il tribunale distrettuale di Schewerin. La notizia è stata appresa con sgomento dal governo del Meclemburgo-Pomerania: «questo - ha affermato il ministro all'Economia, infrastrutture, turismo e lavoro, Reinhard Meyer - è un giorno triste per l'industria marittima del Meclemburgo-Pomerania Occidentale. L'istanza di fallimento è una cattiva notizia per tutti i dipendenti di Wismar, Rostock e Stralsund e anche per i numerosi fornitori nel paese. L'istanza di fallimento - ha rilevato Meyer - rappresenta una grave battuta d'arresto per il cantiere navale del Meclemburgo-Pomerania Occidentale. Si tratta - ha sottolineato - di un polo industriale statale e del futuro di circa duemila dipendenti diretti dell'azienda».

In vista della nomina di un curatore fallimentare, Meyer ha precisato che «il governo ha ripetutamente chiarito che farà tutto ciò che è legalmente possibile ed economicamente ragionevole per garantire il futuro di MV Werften. Siamo - ha specificato - ancora impegnati in questa direzione. Obiettivo dell'amministrazione fallimentare è di risolvere la situazione della MV Werften. In vista delle soluzioni per il proseguimento delle attività e per il futuro dei dipendenti - ha confermato Meyer - lo Stato è pronto a fornire un adeguato supporto. È importante continuare a lavorare assieme alle sfide che ci attendono nei prossimi giorni. Non si tratta - ha precisato il ministro riferendosi alle difficili trattative tra l'azienda e il Länder - di incolparci l'un l'altro. Siamo interessati a soluzioni costruttive nell'interesse dei dipendenti».

Commentando la piega negativa presa dalla vicenda MV Werften, la Verband für Schiffbau und Meerestechnik (VSM), l'associazione dei cantieri navali tedeschi, ha evidenziato l'importanza di assicurare il mantenimento delle quattro sedi cantieristiche dell'azienda sul Mar Baltico e a Bremerhaven nell'ambito di un cambio di proprietà. «L'industria cantieristica tedesca - ha sottolineato l'associazione in una nota - non può più permettersi un'ulteriore perdita di questa portata. L'industria marittima sta affrontando un grande sconvolgimento. L'intera flotta deve essere convertita alla neutralità climatica, la produzione di energia rinnovabile offshore deve essere massicciamente ampliata e devono essere costruite le infrastrutture per i combustibili sostenibili e per la cattura e lo stoccaggio del carbonio. Ciò richiederà nei prossimi anni notevoli capacità produttive da parte dell'industria marittima. In questo contesto - ha osservato la VSM - il fallimento può anche rivelarsi un'opportunità, dato che la strada ora è libera per altri segmenti di mercato e per altri modelli di business». L'associazione a tal proposito ha fatto riferimento al focus sul segmento delle navi da crociera che sinora ha caratterizzato la strategia di business di MV Werften, strategia bruscamente frenata dagli effetti della pandemia di Covid-19».

L'associazione dei cantieri navali tedeschi ha concluso facendo appello ai politici affinché creino rapidamente le condizioni affinché l'economia tedesca possa cogliere queste opportunità.

LineaMessina

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail