ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

20 avril 2014 Le quotidien en ligne pour les opérateurs et les usagers du transport 08:39 GMT+2



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNÉE XXV - Numéro 10/2007 - OCTOBRE 2007

Porti

Porti nordeuropei in alto

I porti del Nord Europa hanno movimentato una crescita record dei contenitori da un anno all'altro pari al 15% nella prima metà di quest'anno, rispetto al 7,3% dello stesso periodo dell'anno scorso.

Il motivo principale è consistito nella crescita dei carichi più alta del previsto da e per l'Asia.

Secondo la FEFC (Far Eastern Freight Conference), i vettori marittimi che ne fanno parte hanno movimentato il 15,4% dei carichi in più nella prima metà del 2007 (direzione est ed ovest combinate, compreso il Regno Unito) rispetto alla prima metà del 2006, laddove la cifra corrispondente era pari al 10,5%.

Questa direttrice di traffico fa scomparire tutte le altre direttrici relative all'Europa messe assieme.

Come mostra la tabella, i principali porti di successo nella fascia Le Havre/Amburgo sono stati Amsterdam (+32,8%) - a causa del trasferimento dei traffici della Grand Alliance dal congestionato porto di Rotterdam - e Zeebrugge (+27,1%), a causa del trasferimento dei carichi della Maersk Line da Rotterdam ed Anversa.

PRESTAZIONI DEI PORTI NORDEUROPEI
NELLA PRIMA META' 2006/2007

Porto

Prima metà
2006

Prima metà
2007

Cambiamento
%

Amburgo

4.800

4.200

14,3

Bremerhaven

2.336

2.103

11,1

Amsterdam

180

136

32,8

Rotterdam

5.300

4.690

13.0

Anversa

4.017

3.505

14,6

Zeebrugge

952

749

27,1

Dunkerque

104

99

5,1

Le Havre

1.264

1.001

26,3

Totale

18.953

16.482

15,0

Nota: i dati sono espressi in migliaia di TEU

Fonte: Porti


Tra i porti situati sulle rotte principali, Le Havre è stato quello che ha conseguito le migliori prestazioni, con una crescita del 26,3%, rispetto alla propria peggiore posizione nella prima metà del 2006, quando i traffici containerizzati erano diminuiti del 4,4%.

La principale ragione dell'inversione di tendenza di quest'anno è dovuta all'inaugurazione del nuovo terminal della CMA CGM ad aprile del 2006; da allora, il vettore ha attivamente incoraggiato i caricatori a considerare la propria porta d'accesso come una delle meno congestionate d'Europa.

Amburgo ancora una volta ha guadagnato terreno sulla strada per divenire la maggiore porta d'accesso containerizzata d'Europa, con una crescita dei risultati del 14,3%, sino a 4,8 milioni di TEU, rispetto al leggermente meno impressionante 13% di Rotterdam, per 5,3 milioni di TEU.

Il suo asso nella manica resta il migliore accesso all'Europa Orientale attraverso il Baltico, dove la crescita dei traffici quest'anno è stata di un altro 32,7% sino a 639.500 TEU.

La crescita dei carichi da e per la Russia è stata nell'ordine di un ancora più impressionante 42,5% sino a 360.000 TEU, rispetto al 20,2% con l'Asia Orientale, per 1,9 milioni di TEU.
(da: Containerisation International, settembre 2007, pag. 39)


Bari Port Authority


Rechercher des hôtels
Destination
Date d'arrivée
Date de départ


Index Première Page Bulletin C.I.S.Co.
Année XXV
Numéro 10/2007

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Gênes - ITALIE
tél.: +39.010.2462122, fax: +39.010.2516768, e-mail