ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

19 December 2014 The on-line newspaper devoted to the world of transports 11:47 GMT+1



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXVIII - Numero 1/2010 - GENNAIO 2010

Porti

Calo dei volumi nel 2009 per i principali porti cinesi

I primi dieci porti containerizzati della Cina hanno pubblicato i dati inerenti ai propri volumi annuali per il 2009: anche se la maggior parte di loro - come ci si aspettava - hanno fatto registrare un ribasso rispetto ai dati complessivi del 2008, ci sono state alcune interessanti eccezioni.

Presi nel loro insieme, i volumi dei porti nel 2009 hanno totalizzato 98,7 milioni di TEU, con un calo del 5% rispetto ai risultati del 2008 consistenti in 103,9 milioni di TEU (entrambi i totali non comprendono Hong Kong).

Il porto di Guangzhou lo scorso anno era al quarto posto ma ha superato quest'anno Ningbo-Zhousan portandosi in terza posizione, con un risultato di 11,19 milioni di TEU, per un incremento del 4,9% rispetto allo scorso anno.

Fatta eccezione per Dalian ed i porti della baia di Bohai (Qingdao e Lianyungang), il porto in questione è stato l'unico terminal a far registrare un incremento da un anno all'altro e ha sottratto quote di mercato al vicino e rivale complesso del delta del Fiume delle Perle, Shenzen (al secondo posto), che ha assistito allo scivolamento dei propri volumi del 14,7% sino a 18,25 milioni di TEU.

La serie di nuovi servizi lanciati quest'anno dal terminal contenitori Nansha di Guangzhou spiega la crescita dei volumi di carico.

Presso il porto è stato lanciato o migliorato un certo numero di servizi europei ed i suoi sviluppi in corso avranno senza dubbio attirato altri carichi.

Fra i suoi recenti miglioramenti vi sono l'inaugurazione del suo scalo doganale a settembre del 2009 e l'istituzione, sempre nello scorso anno, di due treni-blocco al fine di collegare al porto le zone interne di Kunming e Changsha.

Shanghai si è ancora confermato al primo posto, con un volume di 25 milioni di TEU, per un calo del 10,7% rispetto al 2008.

Esso è stato nuovamente superato di stretta misura dal porto di Singapore, attestandosi così al secondo posto nella classifica mondiale dei porti containerizzati.

Il divario, peraltro, si sta accorciando, dal momento che Singapore ha prevalso davvero di poco, visto il suo risultato pari a 25,9 milioni di TEU.

I porti della baia di Bohai nel nord della Cina hanno tutti fatto registrare degli incrementi: il risultato di Qingdao è aumentato del 2,45 sino a 10,2 milioni di TEU; anche i volumi di Tianjin si sono incrementati del 2,4% sino a 8,7 milioni di TEU, mentre il risultato di Yingkou è salito di un robusto 24,6% sino a 2,53 milioni di TEU.

Una delle principali ragioni della loro crescita è che essi sono protetti rispetto alle direttrici di traffico del transpacifico e dell'Europa che sono state pesantemente colpite, dal momento che le loro attività provengono per lo più dal mercato interasiatico, che ha dovuto subire meno conseguenze dalla recessione.

Dalian ha fatto registrare una piccola crescita dell'1,1% sino a 4,55 milioni di TEU, mentre Lianyungang ha visto i propri volumi salire dell'1,2% sino a 3 milioni di TEU.

I dati relativi ai volumi dei porti per dicembre suggeriscono che potrebbe cominciare a vedersi la luce alla fine del tunnel, dal momento che la metà dei porti medesimi mostra un incremento a partire da novembre.

Uno degli incrementi maggiori è stato realizzato da Shanghai, i cui volumi sono balzati di almeno il 14% su base mensile, mentre i risultati di Guangzhou sono aumentati del 10%.

I porti che hanno assistito ad un declino sono stati Yingkou, Dalian e Ningbo-Zhousan, Xiamen e Tianjin.

In coincidenza con l'incremento mese per mese l'economia cinese è cresciuta del 10,7% nel quarto trimestre dello scorso anno, rispetto allo stesso periodo del 2008, con un'espansione dell'8,7% per l'intera annata, una cifra superiore all'obiettivo dell'8% fissato dal governo per il 2009.
(da: ci-online.co.uk, 22.01.2010)



ABB Marine Solutions


Search for hotel
Destination
Check-in date
Check-out date


Index Home Page C.I.S.Co. Newsletter
Previous page

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genoa - ITALY
phone: +39.10.2462122, fax: +39.10.2516768, e-mail