ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

25 agosto 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 21:22 GMT+2



30 maggio 2002

d'Amico ha ceduto l'Italia di Navigazione alla CP Ships per 40 milioni di dollari

Sarà adottata anche con la compagnia italiana la strategia di "multiple brands" che caratterizza il gruppo canadese, ha detto Ray Miles

Entro due mesi, con l'approvazione delle autorità competenti, CP Ships porterà a termine l'acquisizione dell'Italia di Navigazione dalla d'Amico. Lo ha detto questa mattina a Genova Ray Miles, CEO del gruppo armatoriale canadese, commentando il buon esito dell'accordo, siglato poche ore fa, con l'italiana d'Amico Società di Navigazione. Quest'ultima aveva comprato l'Italia nel 1998, quando la compagnia fu privatizzata, e vi aveva incentrato la propria attività di linea (inforMARE del 13 agosto 1998).

Miles ha precisato i termini dell'acquisizione, che riguarda il 100% del capitale dell'Italia di Navigazione, per un importo di 40 milioni di dollari Usa in contanti. L'operazione comprende, oltre al marchio e al logo dell'Italia, i servizi container realizzati in quattro mercati: Mediterraneo - costa occidentale del Nord America, Mediterraneo - Golfo e America Centrale, costa occidentale del Nord America - costa occidentale del Sud America, America Centrale e intra-Sud America.
L'acquisizione comprende inoltre 11 navi portacontainer in noleggio, della capacità di 1.000-2.500 teu, la flotta di container prevalentemente in noleggio (circa 40.000 teu), il personale e la sede di Genova, le agenzie di proprietà in Italia, Spagna, Canada e Venezuela. Miles ha sottolineato che CP Ships si è fatta carico anche degli impegni sui livelli di occupazione assunti dalla d'Amico al momento della privatizzazione.

Il CEO del gruppo armatoriale canadese ha detto che CP Ships intende d'altronde sviluppare il business realizzato dall'Italia di Navigazione, proseguendo nella politica di «multiple brands» che caratterizza CP Ships (a cui fanno capo i marchi ANZDL, Canada Maritime, Cast, Contship Containerlines, Lykes Lines e TMM Lines).

La strategia di CP Ships - ha aggiunto - consisterà, come avvenuto per le altre compagnie del gruppo, nell'integrare i servizi dell'Italia di Navigazione nel network marittimo di linea delle compagnia consorelle, nel ridurre i costi operativi e quelli amministrativi. Il contenimento dei costi - ha precisato - non implica una riduzione del personale, perché l'obiettivo primario è di incrementare l'attività.

Nel 2001 l'Italia di Navigazione ha registrato un volume trasportato pari a 180.000 teu.


La flotta dell'Italia di Navigazione

nave anno di
costruzione
capacità
nominale
(teu)
  noleggio velocità
d'esercizio
massima
(nodi)
tipo
nave
Cristoforo Colombo1989 2.200breve termine 20U
Amerigo Vespucci1989 2.200breve termine 20U
Cielo di San Francisco1998 2.500medio termine 21G
Cielo del Canada1998 2.500medio termine 21G
Cielo d'America20022.500 medio termine 22G
Cielo d'Europa20022.500 medio termine 22G
S. Caboto19911..100 breve termine 18G
California19921.200 breve termine 18G
Cielo del Caribe2000 1.300breve termine 17G
Cielo del Cile19941.500 breve termine 19G
Dollar Trader19971.600 breve termine 21G
Totale21.100




PSA Genova Pra' Vincenzo Miele

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Le pagine saranno aperte in una nuova finestra del browser






Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail