ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

16 ottobre 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 19:46 GMT+2



12 gennaio 2012

Marinsa e Quiñenco hanno sottoscritto parte dell'aumento di capitale di CSAV

Oggi circa l'80% delle spedizioni marittime del gruppo armatoriale cileno sono realizzate grazie ad accordi con altre compagnie

Due azionisti di riferimento della società armatoriale Compañía Sud Americana de Vapores (CSAV) hanno sottoscritto parte dell'aumento di capitale per complessivi 1,2 miliardi di dollari deciso nell'ambito del piano di ristrutturazione dell'azienda.

Ad una settimana dal termine fissato per l'esercizio del diritto d'opzione, infatti, Marítima de Inversiones (Marinsa), società che fa capo alla cilena Grupo Claro e che detiene il 20,6% del capitale azionario di CSAV, e la Quiñenco, società che detiene il 7,1% di CSAV e che fa parte del gruppo cileno Luksic (che a sua volta partecipa al capitale della CSAV attraverso la quota del 5,7% detenuta dalla filiale Inmobiliaria Norte Verde e la quota del 7,8% detenuta dalla filiale Inversiones Río Bravo), hanno infatti sottoscritto azioni per un valore di 347 milioni di dollari. In particolare, Marinsa ha investito 100 milioni di dollari e Quiñenco 247 milioni di dollari (quale quota equivalente al 20,6% dell'intera partecipazione in CSAV della holding della famiglia Luksic).

La procedura di aumento del capitale prevede che, una volta conclusosi il periodo per l'esercizio dei diritti d'opzione, ci sarà un'offerta rivolta ad investitori terzi dopo la quale ci potrebbe essere un successivo periodo per il diritto d'opzione riservato solo a quegli azionisti che hanno partecipato alla prima pre-emptive option, fino a che non sarà conseguita una raccolta di almeno 1,1 miliardi dollari. Da parte sua il gruppo Luksic ha confermato la propria intenzione di sottoscrivere comunque le azioni necessarie al completamento del piano fino ad un importo massimo di un miliardo di dollari.

CSAV ha ricordato che la cifra di almeno 1,1 miliardi di dollari deve essere raccolta quale parte della procedura di aumento di capitale al fine di scorporare dal gruppo armatoriale le attività agenziali, portuali e terminalistiche creando la SM SAAM che deterrà il 99,99% del capitale azionario della SAAM (Sudamericana Agencia Aéreas y Marítimas SA), filiale che opera tali attività. SM SAAM sarà quotata alla Borsa di Santiago.

Parallelamente al piano di ristrutturazione finanziaria CSAV ha portato avanti nel corso del 2011 un programma di riorganizzazione delle proprie attività operative nel settore dei servizi di linea che prevede l'istituzione di partnership con altre compagnie di navigazione. Tale programma ha consentito al gruppo armatoriale cileno di far sì che attualmente circa l'80% delle proprie spedizioni marittime siano realizzate grazie ad accordi con altre compagnie, mentre all'inizio del 2011 la quota di servizi operati attraverso altri vettori era pari a poco più del 30%.

PSA Genova Pra'
Logistics Solution

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail