ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

16 aprile 2014 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 18.32 GMT+2



16 aprile 2012

Kuehne + Nagel archivia il primo trimestre con una flessione dei risultati su cui grava la multa UE

Stabili i ricavi

Il gruppo logistico elvetico Kuehne + Nagel ha archiviato il primo trimestre di quest'anno con un utile netto di 68 milioni di franchi svizzeri, in calo del 55,8% rispetto a 154 milioni di franchi svizzeri nel corrispondente periodo del 2011. I ricavi sono rimasti pressoché stabili attestandosi a 4.834 milioni di franchi svizzeri rispetto a 4.820 milioni di franchi svizzeri nei primi tre mesi dello scorso anno.

Sul risultato del primo trimestre del 2012 del gruppo pesa un onere una tantum di 65 milioni di franchi svizzeri che è costituito dalla multa che la Commissione Europea ha inflitto a Kuehne + Nagel a conclusione di un'indagine nel settore delle spedizioni che ha portato a comminare sanzioni per complessivi 169 milioni di euro a 14 aziende del comparto per aver posto in atto quattro cartelli ( del 28 marzo 2012). La multa a Kuehne + Nagel è appunto di 53,7 milioni di euro (circa 65 milioni di franchi svizzeri), che è stata ascritta alla divisione Airfreight del gruppo. Con esclusione di tale voce straordinaria l'utile netto del primo trimestre del 2012 ammonta a 133 milioni di franchi svizzeri (-13,6%).

L'EBITDA e l'EBIT sono stati pari rispettivamente a 153 milioni (218 milioni senza l'onere una tantum) e 100 milioni (165 milioni) contro un EBITDA ed un EBIT di 249 milioni e 196 milioni di franchi svizzeri nel primo trimestre del 2011.

Nei primi tre mesi di quest'anno le spedizioni marittime movimentate dalla divisione Seafreight del gruppo sono state pari a 819.000 container teu, con una progressione dell'8,6% rispetto allo stesso periodo del 2011. La divisione ha chiuso il primo trimestre del 2012 con ricavi per 2.031 milioni di franchi svizzeri (-1,9% sullo stesso periodo del 2011), con un EBITDA di 95 milioni di franchi svizzeri (-15,2%) ed un EBIT di 89 milioni di franchi svizzeri (-16,8%).

Nel primo trimestre di quest'anno la divisione Airfreight ha realizzato spedizioni per un volume complessivo di 268.000 milioni di tonnellate (+3,5%). I risultati della divisione di spedizioni aeree, che includono l'onere una tantum di 65 milioni, mostrano EBITDA ed EBIT di segno negativo rispettivamente a -11 milioni (+63 milioni nel primo trimestre 2011) e -17 milioni di franchi svizzeri (+59 milioni) su ricavi per 967 milioni di franchi svizzeri (-2,7%)

«Nel primo trimestre del 2012 - ha commentato l'amministratore delegato di Kuehne + Nagel, Reinhard Lange - abbiamo dovuto affrontare una serie di fattori avversi. I nostri investimenti per lo sviluppo hanno determinato un considerevole aumento dei costi. Contrasteremo questa tendenza con un rigoroso controllo dei costi e con misure per accrescere la competitività. Inoltre sono diminuiti i margini di profitto delle spedizioni marittime ed aeree. In aggiunta c'è stata la spesa straordinaria generata dall'elevata multa antitrust, che è stata registrata il 28 marzo 2012. Tuttavia abbiamo ottenuto una crescita superiore alla media del mercato».


Bari Port Authority

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Cerca altre notizie su



Seleziona la rubrica:  Tutte
Notizie
Porti
Turismo
Banche dati
Trasporto aereo
Autotrasporto



Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail