ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

24 aprile 2014 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 00.11 GMT+2



23 aprile 2012

Soddisfazione della Confitarma per la liberazione della Enrico Ievoli

d'Amico: «una soluzione duratura al problema della pirateria non potrà che essere politica»

La Confederazione Italiana Armatori (Confitarma) ha espresso soddisfazione per la liberazione della nave Enrico Ievoli, di cui ha dato comunicazione oggi il ministro degli Affari esteri ( del 23 aprile 2012). «La notizia della liberazione della motonave Enrico Ievoli della società Marnavi di Napoli - ha commentato il presidente dell'associazione armatoriale, Paolo d'Amico - è veramente una buona notizia che aspettavamo da giorni. Mi unisco alla gioia di tutte le famiglie dei marittimi che hanno vissuto con ansia questi mesi e che ora possono finalmente riabbracciare i loro cari».

A nome di tutto l'armamento, d'Amico ha rivolto anche un sentito apprezzamento al governo, all'unità di crisi del ministero Affari esteri e alla Marina Militare, che con grande impegno e professionalità hanno ottenuto l'obiettivo di far tornare a casa incolumi i membri dell'equipaggio della Enrico Ievoli. Vivo apprezzamento anche alla società armatrice ed al consigliere di Confitarma Domenico Ievoli, che ha seguito le sorti della sua unità giorno per giorno in costante e stretto raccordo con le istituzioni.

Confitarma ha sottolineato di aver seguito sin dai primi giorni la vicenda del sequestro della Enrico Ievoli pur osservando il silenzio stampa richiesto dalla Farnesina e dalla società armatrice per non compromettere il buon esito della vicenda. «In ogni caso, seppure le azioni militari e diplomatiche sono fondamentali per fronteggiare la pirateria nelle acque della Somalia - ha rilevato il presidente della Confederazione - ancora una volta sottolineo che una soluzione duratura al problema della pirateria non potrà che essere politica, con un'azione che vada a estirpare a terra le cause del fenomeno. Parimenti sottolineo l'esigenza di un rapido completamento dell'impianto normativo con il decreto regolamentare che dovrà consentire l'imbarco anche di team privati ove non fossero disponibili NMP e colgo l'occasione per esprimere l'apprezzamento dell'armamento italiano per l'impianto normativo previsto dalla legge n.130 del 2011 e per la proficua collaborazione avviata con la Difesa in merito all'imbarco dei Nuclei Militari di Protezione sulle navi mercantili italiane che dall'ottobre scorso ha evitato numerosi attacchi alle nostre unità».

Bari Port Authority

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Cerca altre notizie su



Seleziona la rubrica:  Tutte
Notizie
Porti
Turismo
Banche dati
Trasporto aereo
Autotrasporto



Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail