ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

20 agosto 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 20:15 GMT+2



12 dicembre 2012

La BERS finanzia il progetto per la realizzazione del tunnel stradale Eurasia sotto lo Stretto del Bosforo

Sarà completato nel 2017

La Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo (BERS) erogherà un prestito di 150 milioni di dollari destinato a finanziare il progetto per la realizzazione del tunnel Eurasia, la galleria stradale di 5,4 chilometri che sarà costruita a -25 metri dal livello del mare sotto lo Stretto del Bosforo parallelamente al tunnel ferroviario attualmente in costruzione che - quale parte del corridoio paneuropeo di trasporto IV - sarà la prima linea ferroviaria intercontinentale tra l'Europa e l'Asia attraverso il Bosforo. Una volta completato nel 2017, il tunnel Eurasia e le relative strade di accesso (la lunghezza totale del progetto è di 14,6 chilometri) collegherà la parte europea e quella anatolica di Istanbul.

Il prestito della BERS completerà il finanziamento 1,4 miliardi di dollari insieme con il prestito di 350 milioni di dollari da parte della Banca Europea per gli Investimenti (BEI) nonché un pacchetto di finanziamenti e garanzie delle sudcoreane Eximbank e K-Sure (Korea Trade Insurance Corporation) con la partecipazione di SMBC, Standard Charter e Mizuho.

Il tunnel Eurasia sarà realizzato dalla ATAS (Avrasya Tuneli Insaat ve Yatirim), il consorzio costituito nel 2010 dalla turca Yapi Merkezi e dalle sudcoreane SK E&C, Samwhan Corporation e Hanshin che detiene la concessione da parte del governo della Turchia per costruire e gestire il tunnel.

«Il progetto - ha rilevato il responsabile per le infrastrutture della BERS, Thomas Maier - non è solo una pietra miliare nei collegamenti tra l'Asia e l'Europa. Come primo grande partenariato pubblico-privato nel settore stradale con finanziamenti prevalentemente stranieri, aprirà la strada al finanziamento dell'impressionante serie dei progetti infrastrutturali della Turchia. Quest'anno - ha spiegato Maier - la Turchia e la Russia hanno visto i più grandi progetti di PPP in Europa, a conferma che i mercati emergenti dell'Europa rappresentano alternative credibili di business per gli operatori e per gli investitori. Così il tunnel Eurasia accelererà il futuro in molti modi».

«Il tunnel Eurasia - ha aggiunto Mike Davey, direttore della BERS per Turchia - consentirà ai pendolari un ritorno a casa più rapido, ma rafforzerà anche il ruolo di Istanbul quale hub aereo internazionale determinando possibilità di trasporto più veloci dagli aeroporti su entrambi i lati del Bosforo. La BERS - ha proseguito Davey - ritiene che la Turchia, che oggi è una delle economie più dinamiche del mondo, abbia bisogno di maggiore e migliore capacità di trasporto e noi prenderemo in considerazione altri progetti di infrastrutture che renderanno più facile viaggiare da e per la Turchia».

Dall'inizio della propria attività in Turchia nel 2009, la BERS ha investito circa due miliardi di euro nella nazione in circa 50 progetti.


PSA Genova Pra'
Vincenzo Miele

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail