ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

22 settembre 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 02:18 GMT+2



12 giugno 2019

Lo scorso mese il traffico dei container a Long Beach è calato del -16,6%, mentre a Los Angeles ha segnato il record relativo a maggio

Nei primi cinque mesi del 2019 il traffico nel primo porto è diminuito del -6,0% e nel secondo è aumentato del +5,2%

Lo scorso mese il traffico dei container movimentato dal porto di Long Beach è diminuito del -16,6% mentre quello movimentato dall'altro principale porto californiano di Los Angeles ha registrato il nuovo record per questo mese. Se a Long Beach l'accentuata flessione è stata attribuita all'effetto della guerra dei dazi tra USA e Cina, a Los Angeles è stato sottolineato che il nuovo picco per il mese di maggio è stato raggiunto grazie alla notevole produttività del porto anche se la locale authority portuale ha confermato che lo scontro commerciale tra Washington e Pechino ha creato una situazione di spiccata imprevedibilità.

A maggio 2019 il porto di Long Beach ha movimentato 574mila teu, cifra assai lontana dai 687mila teu movimentati a maggio 2018 quando era stato stabilito il record per questo mese e inferiore anche ai totali pre-crisi movimentati nei mesi di maggio del 2006 e del 2007. Lo scorso mese i container pieni allo sbarco e all'imbarco movimentati dallo scalo sono stati pari rispettivamente a 291mila teu (-19,5%) e 121mila teu (-15,3%), mentre la movimentazione di contenitori vuoti ha totalizzato 162mila teu (-11,7%).

«A un anno dall'avvio della guerra commerciale - ha commentato il direttore generale della Port of Long Beach, Mario Cordero - l'aumento delle tariffe ha spinto il settore delle vendite ad ordinare le merci in anticipo e i magazzini sono pieni di scorte. Di conseguenza le compagnie marittime stanno gestendo le loro navi per far fronte alla minore domanda. Noi - ha aggiunto Cordero - auspichiamo che Washington e Pechino possano risolvere le loro divergenze prima che si riscontrino cambiamenti a lungo termine nella supply chain, che determinerebbero un impatto sull'occupazione in entrambe le nazioni».

Lo scorso mese a Los Angeles il traffico è stato di 829mila teu, nuovo record per il mese di maggio che rappresenta un incremento del +7,8% sul maggio 2018 e una crescita del +4,1% sul precedente record stabilito nel maggio 2017. Lo scorso mese i container pieni allo sbarco si sono attestati a 428mila teu, con un rialzo del +5,5% sul maggio 2018, mentre i container pieni all'imbarco sono ammontati e 167mila teu, in calo del -0,8%. I container vuoti sono stati pari a 233mila teu (+20,0%).

Nei primi cinque mesi del 2019 il porto di Long Beach ha movimentato globalmente 3,0 milioni di teu, con una riduzione del -6,0% sul periodo gennaio-maggio dello scorso anno, di cui 1,5 milioni di teu di contenitori pieni allo sbarco (-7,8%), 598mila teu di contenitori piani all'imbarco (-11,7%) e 928mila teu di container vuoti (+1,5%).

Nei primi cinque mesi di quest'anno il porto di Los Angeles ha movimentato quasi 3,8 milioni di teu, con un incremento del +5,2% sullo stesso periodo del 2018, di cui 1,7 milioni di teu pieni allo sbarco (+1,5%), 769mila teu pieni all'imbarco (-4,4%) ed oltre 1,1 milioni di teu vuoti (+20,8%).

PSA Genova Pra'

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza








Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail