ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

22 luglio 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 22:43 GMT+2



5 ottobre 2001

Il porto di Genova chiede 18 miliardi di risarcimento per la chiusura impostagli in occasione del G8

Approvati dal Comitato Portuale gli interventi del primo stralcio del piano regolatore portuale

E' di 18 miliardi di lire l'ammontare dei danni riportati dagli operatori portuali di Genova per la chiusura parziale dello scalo imposta per ragioni di sicurezza in occasione dello svolgimento del vertice G8 dello scorso luglio (inforMARE del 6 giugno e 13 luglio 2001). Il blocco ha comportato la soppressione dello scalo o il dirottamento di 125 navi, di cui 67 passeggeri (62 traghetti, 5 unità da crociera).
L'importo e la natura dei danni sono stati esaminati oggi nel corso della riunione del Comitato Portuale di Genova. Ma l'evento di luglio non ha comportato solo disagi e perdite di denaro. Sono stati effettuati infatti interventi di riqualificazione delle infrastrutture e di miglioramento dell'accessibilità, con un costo complessivo sul demanio di circa 40 miliardi di lire, compresi 2,2 miliardi per interventi in fase di completamento alle stazioni marittime (1,2 miliardi) e nel distretto industriale (un miliardo). Questo importo è stato finanziato con circa 23 miliardi di lire dal ministero delle Infrastrutture, con circa 6 miliardi dall'Autorità Portuale di Genova, con 1,4 miliardi dalla Regione Liguria e con 9,8 miliardi attraverso la legge speciale per il G8.

Il Comitato Portuale ha inoltre preso in esame gli interventi da realizzare nel porto nel periodo 2001-2003, sia quelli oggetto della delibera dello scorso 23 marzo, la cui copertura finanziaria è garantita da specifiche disposizioni di legge, sia quelli riconducibili alla realizzazione del primo stralcio del piano regolatore portuale, approvato definitivamente lo scorso 31 luglio, di cui successivamente individuare le priorità su cui concentrare le disponibilità finanziarie acquisite con la legge Finanziaria 2000.

Interventi finanziati in corso di realizzazione o in fase di appalto di cui alla delibera n. 4 del 23 marzo 2001
opereimporto fonte
Attracchi calata Chiappella11.245.000.000 l. 413/98
Testata ponte Canepa6.530.000.000 l. 413/98
Banchinamento VI modulo Voltri53.460.000.000 l. 413/98
Testata ponte Ronco10.863.000.000 LLPP
Viabilità M.Vecchio - varco Giano calata Gadda 8.500.000.000LLPP
Confinamento VI modulo Voltri2.365.000.000 AP
Scogliera terrapieno Voltri2.500.000.000 AP
Viabilità Doria-Mille11.159.000.000 PIR
Smaltimento serbatoi P.Paleocapa1.769.000.000 PIR
Bonifica area Giaccone860.000.000 PIR
Impianti bacini I fase1.000.000.000 PIR
Ampliamento CSM12.650.000.000 PIR
Ammodernamento parchi F.S.2.500.000.000 Patti t/AP
Duca Galliera5.000.000.000 LLPP
Ampliamento terminal P. Colombo levante 19.479.000.000LLPP
Ampliamento terminal P. Doria levante5.936.000.000 LLPP
Ammodernamento Stazione P. Mille4.275.000.000 LLPP
Ammodernamento Stazione P. Doria5.500.000.000 LLPP
Taglio sporgente diga Galliera5.558.000.000 LLPP
Consolidamento e rifunzionalizzazione P. Etiopia 43.179.000.000LLPP
Barche-porta bacini di carenaggio16.930.000.000 LLPP
TOTALE237.758.000.000  


Nuovi interventi finanziati ex lege 488/99 (rifinanziamento legge 413/98) di cui alla delibera n. 7 del 5 ottobre 2001
opereimporto
(in milioni)
inizio
lavori
fine
lavori
Distretto Industriale    
Recupero funzionale aree e pontile in ambito suberbacino 25.000giugno 2002giugno 2004
Realizzazione di un pontile nell'ambito portuale di Genova Sestri ponente 21.000giugno 2002dicembre 2004
Razionalizzazione delle aree in testata del Molo Giano e predisposizione per il posizionamento del nuovo bacino di carenaggio ovvero recupero funzionale di Molo Giano 18.000giugno 2002dicembre 2004
Totale distretto64.000   
    
Settore passeggeri    
Ponte Doria: nuovo banchinamento ponente 10.000  
Totale passeggeri10.000   
    
Bacino di Sampierdarena   
Recupero funzionale aree polo alimentare e bunkeraggio 20.000giugno 2002dicembre 2003
Ampliamento del terminal contenitori di Calata Sanità 40.000giugno 2002dicembre 2004
Costruzione di una banchina tra il Molo Nino Ronco e Ponte Canepa e formazione del piazzale retrostante fase 1 5.000gennaio 2002giugno 2002
Costruzione di una banchina tra il Molo Nino Ronco e Ponte Canepa e formazione del piazzale retrostante fase 2 25.000giugno 2002giugno 2005
Recupero e ammodernamento infrastrutture e impianti ferroviari portuali 7.000giugno 2002dicembre 2004
Totale Sampierdarena97.000   
    
TOTALE GENERALE171.000   

Nel corso della riunione odierna sono state discusse anche le note di variazione al bilancio di previsione 2001.
Il presidente dell'ente portuale, Giuliano Gallanti, ha inoltre illustrato al Comitato lo sviluppo del sistema informativo portuale (Cargo Community System - CCS), che nel 2001 ha gestito sino a 630.000 transazioni, e i risultati dell'incontro che si è svolto lo scorso 21 settembre a Marsiglia tra i presidenti dei tre porti di InterMed (Genova, Marsiglia e Barcellona) per discutere dell'organizzazione del lavoro nelle differenti realtà portuali dei tre Paesi e dell'impatto della recente direttiva comunitaria sulla liberalizzazione dei servizi portuali sull'attuale sistema organizzativo portuale. L'incontro - ha spiegato - ha evidenziato la necessità di svolgere un dibattito più approfondito delle tematiche legate al lavoro portuale ed è stato pertanto istituito un apposito gruppo di lavoro.




Evergreen Line Vincenzo Miele

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza


Le pagine saranno aperte in una nuova finestra del browser






Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail