ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

18 ottobre 2019 Il quotidiano on-line per gli operatori e gli utenti del trasporto 11:09 GMT+2



15 ottobre 2001

Sicurezza marittima e aerea nell'ordine del giorno della riunione di domani del Consiglio UE

Adozione della scatola nera a bordo delle navi e potenziamento dei controlli negli aeroporti tra le misure discusse

Domani in Lussemburgo i ministri dei Trasporti dell'Unione Europea si riuniranno in Consiglio per discutere di alcune misure riguardanti il trasporto marittimo, aereo e terrestre.

L'agenda di lavoro prevede innanzitutto la discussione dei pacchetti di misure "Erika I" ed "Erika II" sulla sicurezza della navigazione. In merito al primo provvedimento verrà presa in esame l'unica misura ancora da definire, cioè l'introduzione sulle navi della "scatola nera", che dovrebbe diventare obbligatoria per tutte le unità nel 2007 o nel 2008. La decisione su questa misura darà il via libera, nelle prossime settimane, all'adozione del pacchetto, che sarà poi pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell'UE.

Nello scorso giugno il Consiglio UE aveva invece raggiunto un accordo di massima sul progetto di direttiva relativo alle misure contenute nel cosiddetto pacchetto "Erika II", che prevede tra l'altro la creazione di un'agenzia europea per la sicurezza marittima e di un fondo comune europeo per l'indennizzo dei danni causati dagli inquinamenti marini. Il raggiungimento di un accordo definitivo su tali misure è previsto entro la fine di quest'anno.

Il Consiglio prenderà in esame domani anche le misure per incrementare la sicurezza del trasporto aereo, diventate drammaticamente d'attualità dopo gli attacchi aerei terroristici dello scorso 11 settembre negli Stati Uniti.

Verrà discussa soprattutto la proposta della Commissione Europea dello scorso 10 ottobre sulle misure necessarie a livello comunitario per rafforzare i controlli negli aeroporti e sui voli sia interni all'UE che internazionali. La proposta prevede di adottare in tutta Europa misure comuni per il controllo dei passeggeri e dei bagagli, delle merci aeree e della posta aerea, per la formazione del personale di terra, circa il tipo di apparecchiature da utilizzare per effettuare i controlli, sulla classificazione delle armi e degli oggetti di cui è proibito l'imbarco sugli aerei e la loro presenza in determinate aree degli aeroporti.

Saranno inoltre analizzate le azioni decise dalla Commissione Europea per aiutare l'industria aerea, colpita dagli effetti negativi degli attacchi terroristici, le proposte dell'esecutivo europeo per la costituzione di un "cielo unico" europeo nel 2004 (inforMARE del 10 ottobre 2001), la definizione di attestati professionali per il personale di cabina dell'aviazione civile e l'istituzione di un'agenzia europea per la sicurezza aerea.

L'ordine del giorno prevede quindi che il Consiglio discuta del progetto Galileo e del recente Libro Bianco della Commissione sulla politica europea dei trasporti (inforMARE del 13 settembre 2001).

Il Consiglio esaminerà inoltre le recenti misure previste dalla Commissione per dotare i veicoli pesanti di sistemi di limitazione della velocità (inforMARE del 15 giugno 2001) e per istituire corsi di formazione obbligatori per gli autotrasportatori (inforMARE del 5 febbraio 2001). Verrà infine discussa la nuova proposta della commissione per abrogare e sostituire il regolamento 3820/85 sulla durata delle ore di guida.


PSA Genova Pra'
Logistics Solution

Leggi le notizie in formato Acrobat Reader®. Iscriviti al servizio gratuito.


Cerca il tuo albergo
Destinazione
Data di arrivo
Data di partenza





Le pagine saranno aperte in una nuova finestra del browser






Indice Prima pagina Indice notizie

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail