ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

28. November 2020 Der tägliche On-Line-Service für Unternehmer des Transportwesens 11:01 GMT+1



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS JAHR XXVII - Anzahl 7/2009 - JULI 2009

Trasporto marittimo

Altri vettori marittimi aumentano le tariffe per contrastare il livello insostenibile dei costi

Hanjin Shipping, Wan Hai Lines e Yang Ming hanno introdotto una serie di aumenti delle tariffe di nolo, nel solco della linea di tendenza consolidata fra i vettori marittimi nel senso del ripristino delle tariffe.

La sudcoreana Hanjin è in procinto di introdurre un programma di ripristino delle tariffe in relazione ai traffici transatlantici con avvio il 1° settembre.

Gli incrementi tariffari per tutte le spedizioni fra l'Europa ed il Nord America in entrambe le direzioni è di 150 dollari USA per TEU e di 225 dollari USA per FEU.

Inoltre, in risposta ai costi del carburante "in rapido aumento", la Hanjin introdurrà un sovrapprezzo per il recupero dei costi del carburante (FRC) per tutte le spedizioni dal Nord Europa al Sudamerica con effetto dal prossimo 15 agosto.

L'onere consiste in 73 dollari USA per TEU ed in dollari 146 per FEU in direzione nord, nonché in euro 55 (78 dollari USA) per TEU ed in euro 110 (dollari 156) per FEU in direzione sud.
La Hanjin ha commentato: "Malgrado i continui sforzi della società per ridurre i costi, questo ripristino tariffario è inevitabile al fine di conservare un servizio di qualità ai propri clienti alla luce dell'attuale scenario economico".

Anche il vettore marittimo taiwanese Wan Hai ha dato il via ad incrementi tariffari, con inizio il 1° luglio scorso e durata fino al 30 settembre prossimo.

Per i carichi movimentati alla volta della Costa Occidentale USA o delle destinazioni interne attraverso i porti della Costa Occidentale medesima, il sovrapprezzo è aumentato in questi termini: 150 dollari per 20 piedi, 190 dollari per 40 piedi (tutti i tipi eccetto gli high-cube), 215 dollari per 40 piedi e 240 dollari per 45 piedi.

Per i carichi movimentati dai porti della Costa Occidentale statunitense ai paesi dell'Estremo Oriente, il sovrapprezzo è aumentato sino a 250 dollari per 20 piedi, 310 dollari per 40 piedi, 310 dollari per 40 piedi high-cube e 350 dollari per 45 piedi.

Nel contempo, l'altro vettore marittimo taiwanese Yang Ming sta per lanciare un generale incremento tariffario per i carichi movimentati dall'Asia agli Stati Uniti dal prossimo 10 agosto.

Gli incrementi saranno nell'ordine di 400 dollari per 20 piedi, 500 dollari per 40 piedi, 563 dollari per 40 piedi high-cube e 633 dollari per 45 piedi.

Il ripristino tariffario si applica ai contenitori per carichi secchi ed a quelli refrigerati.

In una dichiarazione al riguardo si legge: "I contratti 2009-2010 sono stati negoziati nel contesto di un'economia seriamente depressa e sotto una tremenda pressione concorrenziale.

Di conseguenza, il prevalente ed insostenibile livello tariffario comporterà l'esistenza di un numero minore di linee di navigazione che effettueranno operazioni ad un livello ridotto di servizio.

Un generale incremento tariffario, in questo momento, è decisivo per la sostenibilità della filiera delle forniture e l'affidabilità dei traffici".
(da: ci-online.co.uk, 21.07.2009)



PSA Genova Pra'


Hotels suchen
Zielort
Ankunftsdatum
Abreisedatum


Inhaltsverzeichnis Erste Seite C.I.S.Co. - Mitteilungen
Jahr XXVII
Anzahl 7/2009

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Genua - ITALIEN
tel.: +39.10.2462122, fax: +39.10.2516768, e-mail: admin@informare.it