testata inforMARE
31 janvier 2023 - Année XXVII
Journal indépendant d'économie et de politique des transports
04:56 GMT+1
LinnkedInTwitterFacebook


CENTRO INTERNAZIONALE STUDI CONTAINERSANNO XXXVII - Numero 31 MARZO 2019

LOGISTICA

QUALI SONO I PRINCIPALI DIECI RISCHI PER LE FILIERE DISTRIBUTIVE QUEST'ANNO?

I principali dieci rischi per la filiera distributiva quest'anno comprendono la carenza di materie prime, il cambiamento climatico e gli incendi sulle navi portacontainer, unitamente ad altre più ovvie preoccupazioni, come le guerre commerciali e l'economia.

Un rapporto sulla capacità di recupero della filiera distributiva, pubblicato questa mattina dalla DHL, esamina i maggiori rischi e dove le filiere distributive sono più vulnerabili.

La preoccupazione principale consiste nel fatto che le guerre commerciali comporteranno la ristrutturazione delle filiere distributive: la decisione della Harley Davidson di spostare la produzione dagli Stati Uniti al Brasile ed alla Tailandia viene citata come esempio.

Gli autori della Resilience360 della DHL affermano "di aspettarsi che questa tendenza acceleri nel 2019".

Ma, cosa forse più interessante, la domanda in crescita e la più scarsa offerta di materie prime rappresentano la seconda maggiore minaccia, con la produzione di molte materie ancora "assai globalizzate" mentre le imprese guardano sempre di più a strategie produttive locali o regionali.

La DHL suggerisce che le materie di primaria importanza sono assai vulnerabili ai picchi della domanda o ai colli di bottiglia produttivi e sottolinea le attuali carenze di alcuni poliammidi, dovute alla bassa offerta di un prodotto chimico necessario - realizzato in soli cinque posti al mondo - mentre anche il cobalto, una componente delle batterie agli ioni di litio, potrebbe subire penurie, "un settore di sempre maggiore preoccupazione a lungo termine".

Afferma il rapporto: "Le imprese dei settori automobilistico, tessile, elettronico e del confezionamento potrebbero essere costrette a passare ad altri prodotti, almeno temporaneamente, sebbene questo possa non essere sempre possibile".

Anche il richiamo alle questioni della conformità e della sicurezza personale sono in cima alla lista.

I richiami relativi ai prodotti farmaceutici da parte della FDA degli Stati Uniti sono quasi raddoppiati fra il 2017 ed il 2018; i produttori in relazione ad un numero maggiore di sostanze si stanno approvvigionando nei paesi in via di sviluppo che hanno standard diversi di controllo.

Il cambiamento climatico - ed il suo rimedio costituito da regole ambientali più rigorose - sono posizionati ai numeri quattro e cinque della classifica.

Quest'anno potrebbe essere il più caldo a livelli da record, dato che ci si aspetta anche che El Niño si formi nei primissimi mesi.

Un'atmosfera più calda contribuisce alla siccità, a piogge copiose, a tempeste tropicali ed a incendi, sebbene l'impatto diretto sulle filiere distributive sia difficile da prevedere.

L'anno scorso si sono visti i fiumi in Europa ridursi a livelli tanto bassi che ne è stato perturbato il trasporto fluviale.

Allo scopo di mitigare ciò, e di migliorare la qualità dell'aria, i regolatori stanno imponendo limiti ancora più restrittivi alle imprese.

L'IMO 2020 è un fattore ovvio, ma in Asia l'elevato livello di inquinamento atmosferico ha indotto chiusure temporanee delle fabbriche e le emissioni regionali sono sotto esame.

L'incertezza economica e il fermento nell'industria potrebbero essere le successive maggiori minacce, praticamente i rischi standard nella maggior parte degli anni.

Gli incendi sulle portacontainer sono stati un sicuro problema già quest'anno e, malgrado l'impegno delle linee di navigazione containerizzate, potrebbero continuare a minacciare le filiere distributive.

Le ultime due minacce sottolineate nel rapporto sono i problemi alle frontiere ed i droni: gli spostamenti dei migranti in Europa occidentale e negli Stati Uniti hanno comportato chiusure o congestione delle frontiere, mentre la Brexit potrebbe indurre una seria congestione nel Regno Unito ed in Europa.

"Anche se le chiusure delle frontiere nei porti d'ingresso resteranno estremamente rare, la Resilience360 prevede un incremento della frequenza di questi eventi a grande impatto nel 2019" nota il rapporto.

Le perturbazioni all'aviazione causate dai droni costituiscono un problema che è notevolmente aumentato, segnatamente nel Regno Unito, e che dovrebbe essere regolamentato.

Il rapporto cita quasi-incidenti avvenuti in diversi paesi ed ulteriori sette paesi che hanno imposto regole rigorose o divieti.

È interessante notare come gli attacchi informatici non siano elencati fra i primi 10 rischi, nonostante siano stati un grosso problema nel 2018.

"Nel 2018, la Resilience360 ha registrato complessivamente 65 attacchi informatici che hanno comportato direttamente conseguenze sulle risorse della filiera distributiva; a novembre è stato sperimentato il più alto numero di incidenti, nella misura di 20".

Altre questioni che l'anno scorso erano nell'elenco e quest'anno non lo sono comprendono l'alto prezzo del carburante, la congestione portuale ed i furti.

Il rapporto della DHL prosegue col disaggregare i rischi a livello regionale.
(da: theloadstar.com, 25 marzo 2019)



Nouvel appel de Grimaldi Euromed contre le plan de préemption de Moby
Milan
Il a été approuvé par le Tribunal à Milan le 24 novembre dernier.
Intelligence artificielle et navigation autonome
Tokyo
Ce sont les domaines d'activité dans lesquels les Japonais NYK et Ghelia coopéreront
Le port roumain de Constance a traité un trafic annuel record
Constante
Le port roumain de Constance a traité un trafic annuel record
Les conteneurs étaient égaux à 772.046 teu (+ 22,2%)
Satisfaction de Confitarme à l'égard de l'approbation par la commission parlementaire des dispositions relatives au crédit naval
Rome
Depuis de nombreuses années, depuis de nombreuses années, on s'efforce de faire en sorte que, à des fins de réglementation bancaire, le crédit naval soit progressivement assimilé à l'infrastructure.
LES DÉPARTS
Visual Sailing List
Départ
Destination:
- liste alphabétique
- liste des nations
- zones géographiques
Investir dans l'économie bleue pour créer des emplois, augmenter les niveaux de revenu et réduire les émissions
Losanne
Ceci suggère une étude scientifique publiée dans "Frontiers in Marine Science"
Inauguré à Arenzano la nouvelle Ecole de Haute Formation de Médecins de Bordo
Arenzano
Messine (Assarpowners): Il s'agit d'une réponse concrète à la nécessité réelle et impérieuse d'assurer la santé et la sécurité de ceux qui naviguant
L'an dernier, le trafic de marchandises dans les ports sud-coréens a diminué de -2,3%
Séoul
Les conteneurs étaient égaux à 28,8 millions de teu (-4,1%)
Initiative pour activer Livourne un chemin ITS dédié à la logistique et au transport
Livourne
A Noghere, un nouveau pôle de production intégré au port de Trieste
Trieste
Le Port System Authority de la mer Adriatique orientale a acheté une superficie de 350 000 mètres carrés.
Lundi à Rapallo se tiendra dans la première édition de "Transport, Transport & Intermodal Forum"
Gênes
La situation actuelle et les perspectives du secteur maritime et logistique seront analysées.
En Livourne, trois jours d'Assoports pour approfondir les aspects de la transformation urbaine dans la ville portuaire
Livourne
Deux des groupes techniques de l'association se réuniront: celui spécialisé sur le thème des relations port-ville et celui des urbanistes.
La Corse Sardaigne Ferries participe au projet de Neoline pour la réalisation d'un navire à voile roulier
La Corse Sardaigne Ferries participe au projet de Neoline pour la réalisation d'un navire à voile roulier
Ligure
Sera employé sur une route transatlantique
Jeudi à Milan une conférence de Fedespedi sur "La digitalisation logistique et le PNRR"
Milan
Depuis 2020, la Fédération a contribué à la construction du Plan.
RINA a acheté American Patrick Engineering
Gênes
Il s'agit d'une société active de conseil en ingénierie principalement dans les domaines de l'infrastructure, des transports et des énergies renouvelables
PORTS
Ports Italiens:
Ancône Gênes Ravenne
Augusta Gioia Tauro Salerne
Bari La Spezia Savone
Brindisi Livourne Taranto
Cagliari Naples Trapani
Carrara Palerme Trieste
Civitavecchia Piombino Venise
Interports Italiens: liste Ports du Monde: Carte
BANQUE DES DONNÉES
Armateurs Réparateurs et Constructeurs de Navires
Transitaires Fournisseurs de Navires
Agences Maritimes Transporteurs routiers
MEETINGS
En Livourne, trois jours d'Assoports pour approfondir les aspects de la transformation urbaine dans la ville portuaire
Livourne
Vous rencontrerez deux groupes techniques ...
Jeudi à Milan une conférence de Fedespedi sur "La digitalisation logistique et le PNRR"
Milan
Depuis 2020, la Fédération a contribué à la construction du Plan.
››› Archives
REVUE DE LA PRESSE
3rd oil tanker body found, 5 workers still missing
(Bangkok Post)
TAS Offshore in talks to build 27 tugboats
(The Star Online)
››› Index Revue de la Presse
FORUM des opérateurs maritimes
et de la logistique
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› Archives
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Gênes - ITALIE
tél.: +39.010.2462122, fax: +39.010.2516768, e-mail
Numéro de TVA: 03532950106
Presse engistrement: 33/96 Tribunal de Gênes
Direction: Bruno Bellio
Tous droits de reproduction, même partielle, sont réservés pour tous les pays
Cherche sur inforMARE Présentation
Feed RSS Places publicitaires

inforMARE en Pdf
Mobile