testata inforMARE
4 ottobre 2022 - Anno XXVI
Quotidiano indipendente di economia e politica dei trasporti
16:21 GMT+2


CENTRO INTERNAZIONALE STUDI CONTAINERSANNO XXXVII - Numero 31 MAGGIO 2019

TRASPORTO MARITTIMO

ALTRE CINQUE LINEE DI NAVIGAZIONE ADERISCONO ALL'ASSOCIAZIONE DEL TRASPORTO MARITTIMO CONTAINERIZZATO DIGITALE

La digitalizzazione e la standardizzazione nel settore del trasporto marittimo containerizzato stanno prendendo forma, poiché altre cinque importanti linee di navigazione containerizzate hanno annunciato la propria intenzione di aderire alla DCSA (Digital Container Shipping Association).

La CMA CGM ha confermato il proprio stato di "socio fondatore" della DCSA, ottenendo quindi un seggio nel consiglio di sorveglianza dell'associazione senza fini di lucro, che è stata costituita nello scorso mese di aprile ad Amsterdam nei Paesi Bassi.

Evergreen Line, Hyundai Merchant Marine, Yang Ming Marine Transport Corporation e ZIM Integrated Shipping Services hanno annunciato di essere in procinto di aderire alla DCSA in qualità di soci, previa la prescritta approvazione.

I cinque vettori si uniscono ai soci originari dell'associazione A.P. Møller-Maersk, Hapag-Lloyd, MSC e ONE.

Una volta ottenuta l'approvazione dalle autorità competenti, i soci rappresenteranno il 70% del mercato, afferma la DCSA, aggiungendo: "Con nove delle maggiori di linee di navigazione containerizzate mondiali, situate sia in Asia che in Europa, Medio Oriente ed Africa, la Digital Container Shipping Association rappresenta una parte consistente del settore".

L'associazione, che afferma che il proprio scopo è quello di "preparare il terreno alla digitalizzazione ed alla standardizzazione del settore del trasporto marittimo di contenitori", sostiene che tutti i vettori marittimi sono invitati ad aderirvi e che "ci si aspetta una stretta collaborazione con l'intero settore".

Thomas Bagge, amministratore delegato della DCSA, commenta: "Siamo entusiasti di avere l'adesione di altri membri alla DCSA nel nostro percorso finalizzato a conseguire la standardizzazione e l'interoperabilità nel settore e che la CMA CGM abbia aderito in qualità di socio fondatore.

È essenziale per il nostro successo che gli standard sviluppati vengano messi in pratica e pertanto l'impegno ed il coinvolgimento di molte linee di navigazione containerizzate è fondamentale".

Rajesh Krishnamurthy, vice presidente esecutivo di tecnologia informatica e trasformazioni alla CMA CGM, commenta: "La CMA CGM è sempre alla ricerca delle migliori pratiche e dei migliori standard per supportare l'innovazione e la strategia digitale della compagnia di navigazione.

L'essere socio fondatore ci consente di lavorare assieme alla predisposizione degli standard di digitalizzazione dell'intero settore".

Kay Fang, vice presidente esecutivo del servizio clienti internazionali della Evergreen Line, afferma: "Nello stare al passo con la tendenza del settore alla digitalizzazione, la Evergreen si è data da fare per offrire ai clienti un servizio sempre produttivo e sempre efficiente.

In una filiera dell'offerta marittima sempre più connessa, siamo convinti che la standardizzazione sia il prerequisito per tutti i portatori d'interesse associati affinché possano realizzare una effettiva digitalizzazione ed interoperabilità, che sono assolutamente necessarie non solo a noi ma all'intero settore al fine di contribuire ad attuare congiuntamente quanto si persegue".

Kyungin Jung, vice presidente senior e responsabile informatica della Hyundai Merchant Marine, ha dichiarato: "La digitalizzazione è non solo giusta ma anche l'unico percorso da seguire per tutti i portatori d'interessi nel settore del trasporto marittimo.

La Hyundai Merchant Marine collaborerà con i colleghi delle linee di navigazione in modo molto stretto al fine di trovare la rotta migliore per salutare l'imminente era digitale.

Crediamo fermamente che le informazioni in comune producano i migliori risultati".

Steven Tsao, responsabile dell'informatica alla Yang Ming Marine Transport Corporation, commenta: "Come si può constatare, la digitalizzazione indotta da innovazione e tecnologia è una delle principali tendenze future del settore del trasporto marittimo e molte importanti parti sono coinvolte nel processo.

Siamo felici di diventare soci della DCSA, poiché è importante per noi sviluppare gli standard, i processi ed il flusso di dati pertinenti alle trasformazioni digitali.

Riteniamo che questo migliorerà notevolmente l'efficienza del processo di trasformazione e farà aumentare la soddisfazione del cliente".

Eyal Ben-Amram, vice presidente responsabile dell'informatica della ZIM Integrated Shipping Services afferma: "Siamo entusiasti di aderire alla DCSA e di contribuire alla trasformazione digitale.

Siamo assolutamente convinti che l'innovazione digitale plasmerà il futuro del settore del trasporto marittimo ed il nostro approccio multiservizi incarna questo parere.

La standardizzazione è il modo giusto per migliorare l'ecosistema di tutti i portatori d'interessi".

La DCSA ha inoltre annunciato che Henning Schleyerbach diventerà il responsabile operativo dal 1° luglio.

Schleyerbach in precedenza ha ricoperto il ruolo di direttore senior per la gestione delle relazioni con la clientela alla Hapag-Lloyd "e assieme all'amministratore delegato Thomas Bagge andrà a costituire il grippo dirigente della DCSA, lavorando sullo sviluppo di standard per il settore".

André Simha, presidente del consiglio di sorveglianza, afferma: "Abbiamo il piacere di annunciare che con Henning Schleyerbach abbiamo acquisito un altro forte profilo del settore che in qualità di responsabile operativo condurrà le attività operative della DCSA.

Con Henning Schleyerbach e Thomas Bagge la DCSA dispone di un forte gruppo dirigenziale che è supportato da tutti i soci fondatori e rappresenta al meglio il trasporto marittimo containerizzato sotto tutti gli aspetti".
(da: lloydsloadinglist.com, 20 maggio 2019)



DALLA PRIMA PAGINA
Il governo finlandese vieta ad Helsinki Shipyard di esportare un nuovo rompighiaccio in Russia
Helsinki
Il mezzo navale è stato ordinato a fine 2021 dalla russa Nornickel
Il progetto “Women in Transport - the challenge for Italian Ports” compie un anno
Roma
Giampieri (Assoporti): la portualità deve essere protagonista anche nella lotta contro le disuguaglianze
MIMS, contributi all'acquisto di nuovi mezzi per il trasporto ferroviario delle merci
Roma
Fondi per 55 milioni di euro del Piano Complementare
Lomar Shipping ha comprato la tedesca Carl Büttner
Londra
Transazione del valore di quasi 160 milioni di dollari
La società armatrice Lomar Shipping del
Installato nel porto di Barcellona un nuovo sistema radar per migliorare la sicurezza del traffico marittimo
Barcellona
Monitoraggio istantaneo e preciso dei movimenti delle navi all'esterno e all'interno dello scalo
Il porto di Barcellona è stato dotato di un nuovo sistema radar per la sorveglianza e
In Svizzera i finanziamenti al servizio ferroviario transalpino di autostrada viaggiante sono stati estesi sino al 2026
Chiasso
RAlpin auspica che la scadenza sia prorogata a fine 2028
CDP, Intesa Sanpaolo e BEI concedono a La Spezia Container Terminal un finanziamento di 160 milioni
Transport & Environment, gli e-fuels per alimentare gli autoveicoli sono un bluff
Bruxelles
Nel 2035 - sottolinea l'organizzazione - potranno alimentare non più del 2% delle vetture europee. Aneris: è fondamentale che l'utilizzo dei carburanti sintetici sia destinato solo al settore aereo e a quello marittimo
È on-line la rinnovata edizione di inforMARE, da sempre quotidiano indipendente di economia e politica dei trasporti
Genova
Sviluppata sulla base di una piattaforma proprietaria, offre nuove molteplici informazioni e opportunità ai lettori, agli studiosi e agli inserzionisti
Le associazioni marittimo-portuali europee chiedono di destinare al settore i proventi generati dall'inclusione dello shipping nell'UE ETS
Bruxelles
Lettera congiunta di ECSA, Advanced Biofuels Coalition, CLECAT, CLIA, ENMC, eFuel Alliance, ESC, ESPO, EWABA, FEPORT e SEA Europe
PROSSIME PARTENZE
Visual Sailing List
Porto di partenza
Porto di destinazione:
- per ordine alfabetico
- per nazione
- per zona geografica
Una delegazione della svizzera Groupement Fer ha visitato il porto di Genova
Genova
Dal 2018 il servizio ferroviario Southern Express di PSA Italy tra Genova e Basilea ha trasportato oltre 23.000 container
BANCA DATI
ArmatoriRiparatori e costruttori navali
SpedizionieriProvveditori e appaltatori navali
Agenzie marittimeAutotrasportatori
PORTI
Porti italiani:
Ancona Genova Ravenna
Augusta Gioia Tauro Salerno
Bari La Spezia Savona
Brindisi Livorno Taranto
Cagliari Napoli Trapani
Carrara Palermo Trieste
Civitavecchia Piombino Venezia
Interporti italiani: elenco Porti del mondo: mappa
MEETINGS
Convegno “Riparazioni navali in crescita: investimenti per il futuro di Genova”
Si terrà il 23 settembre nel capoluogo ligure
Dal 26 settembre al primo ottobre la quinta edizione della Naples Shipping Week
Il programma un calendario di 40 eventi
››› Archivio
RASSEGNA STAMPA
Private developers sought for Dhalkout Port
(Oman Daily Observer)
Le secrétaire général de l'Elysée, Alexis Kohler, mis en examen pour "prise illégale d'intérêts"
(franceinfo)
››› Archivio
FORUM dello Shipping
e della Logistica
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› Archivio
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail
Partita iva: 03532950106
Registrazione Stampa 33/96 Tribunale di Genova
Direttore responsabile Bruno Bellio
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso dell'editore
Cerca su inforMARE Presentazione
Feed RSS Spazi pubblicitari

inforMARE in Pdf
Mobile