testata inforMARE
6 février 2023 - Année XXVII
Journal indépendant d'économie et de politique des transports
17:47 GMT+1
LinnkedInTwitterFacebook


CENTRO INTERNAZIONALE STUDI CONTAINERSANNO XXXVII - Numero 31 MARZO 2019

TRASPORTO STRADALE

UN QUINTO DEI POSTI DA AUTISTA VACANTI NEL SETTORE DEL TRASPORTO STRADALE EUROPEO

Il settore del trasporto stradale europeo sta affrontando la più grave carenza di autisti professionali da decenni a questa parte, come constata un nuovo rapporto dell'IRU (International Road Transport Union).

Il rapporto si basa su informazioni raccolte fra i portatori d'interessi in tutto il settore del trasporto europeo ed è tratto da due indagini condotte dall'IRU.

Un sondaggio effettuato fra i soci dell'IRU e le organizzazioni associate in Europa da ottobre 2018 a gennaio 2019 ha rivelato una manifesta carenza di autisti del 21% nel settore del trasporto merci e del 19% nel settore degli autobus e dei pullman.

Il problema si sta aggravando, poiché si prevede che la carenza raggiunga il 40% in entrambi i settori dato che la domanda crescerà nel 2019.

Boris Blanche, direttore generale dell'IRU, commenta: "Occorre che il settore del trasporto intraprenda un'immediata e risoluta azione per affrontare la questione della carenza degli autisti.

Se lasciata fuori controllo, essa avrebbe serie implicazioni per l'economia europea e comporterebbe un aumento dei costi per le aziende, i consumatori ed i passeggeri.

"Ma non c'è una carenza di opportunità in questa professione.

Infatti, la nostra ricerca ha constatato che la soddisfazione per il lavoro tende ad essere elevata, dato che solo il 20% degli autisti interpellati ha espresso una qualche insoddisfazione in ordine al proprio lavoro".

Che cosa sta causando la carenza di autisti?

Secondo la ricerca dell'IRU:
  • Il 57% degli autisti uomini ed il 63% delle autiste donne ritengono che l'immagine negativa della professione stia reprimendo il reclutamento.
  • Il 79% degli autisti ritiene che la difficoltà di attirare le donne nella professione sia una delle principali ragioni della carenza di autisti.

    Questo è sottolineato dai dati dell'International Transport Forum, i quali mostrano che le autiste donne rappresentano appena il 2% degli autisti nell'autotrasporto europeo.
  • Il 70% degli autisti di età fra i 25 ed i 34 anni ritengono che la difficoltà di attirare giovani autisti sua una delle ragioni principali della carenza di autisti.
  • Fra gli autisti, il 76% ritiene che le condizioni lavorative ed il 77% pensa che i lunghi periodi lontano da casa dissuadano molti dall'entrare nella professione.
  • Il settore è altresì affetto dall'invecchiamento della forza lavoro.

    In Europa la maggior parte delle imprese del settore del trasporto merci impiega autisti la cui età media è di 44 anni, mentre nel settore del trasporto passeggeri l'età media dei suoi dipendenti autisti è di 52 anni.
Continua Blanche: "Bisogna compiere uno sforzo a livello globale al fine di ovviare alle negative percezioni erronee e di migliorare l'immagine della professione.

Allo stesso tempo, tutti i portatori d'interesse del settore devono darsi da fare per migliorare le condizioni di lavoro nel settore.

Il trattamento degli autisti dovrebbe migliorare con l'assicurazione di adeguate e sufficienti infrastrutture ed impianti".

La Tabella di Marcia dell'IRU per la Carenza di Autisti

Per affrontare queste problematiche, l'IRU ha lavorato in stretta cooperazione con i suoi membri per realizzare un piano d'azione di misure a breve, medio e lungo termine.

L'IRU ha già adottato delle misure, fra cui la regolare raccolta di valide informazioni aziendali, allo scopo di reperire i fatti e monitorare le tendenze.

Essa ha varato un'iniziativa congiunta con lo ESC (European Shippers' Council) al fine di sviluppare principi comuni mirati al miglioramento del trattamento degli autisti presso i siti di consegna.

L'IRU ha inoltre istituito un gruppo di esperti che si occupa della normativa sulla formazione degli autisti e della sua efficacia.

L'IRU istituirà una Rete per le Donne nei Trasporti, finalizzata ad incrementare il numero delle donne nel settore dei trasporti e la loro rappresentanza a tutti i livelli lavorativi così come a promuovere il trasporto quale campo attrattivo nel quale le donne possano lavorare.

Essa contribuirà ad incentivi quali la creazione di premi per le autiste donne e le imprese dalle migliori prestazioni in termini di reclutamento, inclusione e ritenzione.

Matthias Maedge, delegato generale dell'IRU, avvisa: "La carenza di autisti sta già creando forti mal di testa agli operatori del trasporto, comportando conseguenze sulla gente e sulle aziende che fanno affidamento sui loro servizi.

Sfortunatamente, questo potrebbe solo peggiorare.

Non dovremmo farci ingannare pensando che l'automazione risolverà tale questione.

C'è ancora un po' di strada da fare prima che il settore dell'autotrasporto possa vedere una piena automazione e la parziale adozione cui stiamo attualmente assistendo richiederà una cospicua forza lavoro con abilità diversificate.

Questo rende del tutto immediata l'esigenza di un'azione decisa per attirare nuovi talenti.

Statistiche aggiuntive

Nel Regno Unito, l'uscita del paese dall'Unione Europea arriva proprio quando si stima che la sua carenza di autisti stia crescendo all'impressionante ritmo di 50 autisti al giorno.

L'età media degli autisti in Germania è ora di oltre 47 anni, cosa che significa che ci si aspetta che qualcosa come il 40% della forza lavoro degli autisti dei camion ed il 55% degli autisti di autobus vada in pensione entro il 2027, creando una carenza di circa 185.000 autisti.

In Belgio, gli operatori di autobus stimano che le esigenze del settore gli richiederanno di assumere il 28% di autisti in più rispetto al livello del 2018, comportando una carenza di autisti di quasi il 50%.

In Norvegia le imprese di autotrasporto stimano che la propria domanda di autisti si incrementerà del 12% nel 2019.

Unitamente al tasso di posti vacanti del 22% identificato nel 2018, questo farà incrementare la propria carenza di autisti sino al 35%.

Le imprese di autotrasporto in Romania hanno affrontato una carenza di autisti del 37% nel 2018 e hanno indicato che il 32% di autisti in più sarebb ro necessari per la crescita relativa al 2019, creando una carenza di autisti di quasi il 70% se il problema non venisse affrontato.
(da: transportjournal.com/iru.org, 22 marzo 2019)



Dans le port de Civitavecchia, un trafic illicite de déchets directs en Afrique a été arrêté
Cyvitavecchia
Saisie trois lots de marchandises pour un poids total de 32 tonnes
Gruber Logistics ouvre deux bureaux en Turquie
Gruber Logistics ouvre deux bureaux en Turquie
Heure
L'objectif est d'accroître le trafic vers et en provenance de l'Europe à travers le port de Trieste
L'année dernière, le trafic de marchandises dans les ports espagnols a augmenté de 3,5%.
Madrid
L'année dernière, le trafic de marchandises dans les ports espagnols è a augmenté de 3,5%
Réduction du trafic de transit conteneurisé. Au quatrième trimestre, il y a eu une baisse de -1,1%.
DP World a reçu la course pour faire un terminal de conteneurs dans le port de Deendayal (Kandla)
Gandhidham
Joint venture Drydocks World-Aker Solutions pour moderniser les unités FPSO
Marfret augmente la fréquence des lignes directes Italie-Égypte
Gênes
Entrez un second navire
Cargotec et Konecranes enregistrent de nouveaux records de revenus annuels et trimestriels
Helsinki / Hyvinkää
En 2022, la valeur des nouvelles commandes acquises par les deux groupes a augmenté respectivement de 9,8% et 23,7%
LES DÉPARTS
Visual Sailing List
Départ
Destination:
- liste alphabétique
- liste des nations
- zones géographiques
En 2022, la valeur des nouvelles commandes acquises par ABB a augmenté de 6,7%
Zurich
Les résultats de l'activité commerciale ont enregistré un trimestre après trimestre
L'an dernier, le trafic maritime dans le détroit du Bosphore a diminué de -8,8%
Ankara
Le trafic maritime de l'an dernier dans le détroit de Bosphore è a diminué de -8,8%
Au dernier trimestre de 2022, la réduction était de -5,1%
Le SMC inclura le port de Livourne dans le service West Med-Middle East / India
Genève
Le lien a une fréquence hebdomadaire
UPS enregistre une baisse du chiffre d'affaires après 40 trimestres consécutifs de croissance
Atlanta
UPS enregistre une baisse du chiffre d'affaires après 40 trimestres consécutifs de croissance
En 2022, les revenus ont dépassé les 100 milliards pour la première fois.
En 2022, les revenus du Groupe Wärtsilä ont augmenté de 22%
Helsinki
La valeur des nouveaux engagements a augmenté de 6%
En 2023, plus de 400 millions de crucieristes étaient attendus en Sardiniens contre 221mila l'année dernière.
Cagliari
À ce jour, 191 aéroports sont prévus dans les ports de Cagliari, Olbia, Porto Torres, Gulf Aranci, Oristano et Arbatax.
Nouvel appel de Grimaldi Euromed contre le plan de préemption de Moby
Milan
Il a été approuvé par le Tribunal à Milan le 24 novembre dernier.
Intelligence artificielle et navigation autonome
Tokyo
Ce sont les domaines d'activité dans lesquels les Japonais NYK et Ghelia coopéreront
Le port roumain de Constance a traité un trafic annuel record
Constante
Le port roumain de Constance a traité un trafic annuel record
Les conteneurs étaient égaux à 772.046 teu (+ 22,2%)
PORTS
Ports Italiens:
Ancône Gênes Ravenne
Augusta Gioia Tauro Salerne
Bari La Spezia Savone
Brindisi Livourne Taranto
Cagliari Naples Trapani
Carrara Palerme Trieste
Civitavecchia Piombino Venise
Interports Italiens: liste Ports du Monde: Carte
BANQUE DES DONNÉES
Armateurs Réparateurs et Constructeurs de Navires
Transitaires Fournisseurs de Navires
Agences Maritimes Transporteurs routiers
MEETINGS
En Livourne, trois jours d'Assoports pour approfondir les aspects de la transformation urbaine dans la ville portuaire
Livourne
Vous rencontrerez deux groupes techniques ...
Jeudi à Milan une conférence de Fedespedi sur "La digitalisation logistique et le PNRR"
Milan
Depuis 2020, la Fédération a contribué à la construction du Plan.
››› Archives
REVUE DE LA PRESSE
3rd oil tanker body found, 5 workers still missing
(Bangkok Post)
TAS Offshore in talks to build 27 tugboats
(The Star Online)
››› Index Revue de la Presse
FORUM des opérateurs maritimes
et de la logistique
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› Archives
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Gênes - ITALIE
tél.: +39.010.2462122, fax: +39.010.2516768, e-mail
Numéro de TVA: 03532950106
Presse engistrement: 33/96 Tribunal de Gênes
Direction: Bruno Bellio
Tous droits de reproduction, même partielle, sont réservés pour tous les pays
Cherche sur inforMARE Présentation
Feed RSS Places publicitaires

inforMARE en Pdf
Mobile