testata inforMARE
31 janvier 2023 - Année XXVII
Journal indépendant d'économie et de politique des transports
05:43 GMT+1
LinnkedInTwitterFacebook


CENTRO INTERNAZIONALE STUDI CONTAINERSANNO XXXVII - Numero 15 DICEMBRE 2019

LOGISTICA

I TUNNEL CHE PROMETTONO DI RIVOLUZIONARE IL MODO IN CUI VENGONO CONSEGNATI I NOSTRI ACQUISTI

Quando l'imprenditore ed ingegnere Roger Miles espose nel 2003 al governo del Regno Unito la propria idea relativa ad un sistema di consegna sotterraneo, gli venne detto che esso "non investe in idee strampalate".

Secondo Miles, il dipartimento dei trasporti riteneva che il suo piano di realizzare una rete di tunnel per trasportare i pacchi - un'idea sviluppata nell'epoca vittoriana a Londra - non costituisse un'alternativa economicamente fattibile ai treni ed ai camion che normalmente movimentano le consegne.

Ma l'ONU prevede che entro il 2050 il 68% della popolazione mondiale vivrà in aree urbane.

Tale cambiamento demografico incrementerà la necessità di capire come recapitare le merci ai consumatori in queste megacittà congestionate e tentacolari in modo efficiente e senza danneggiare l'ambiente.

Al fine di risolvere questo dilemma, i governi e le imprese stanno prendendo più sul serio sistemi di consegna sotterranei.

"Se dovremo risolvere la crisi climatica, avremo bisogno di soluzioni innovative" afferma Phil Davies, direttore commerciale della Magway, un corriere che sta sviluppando la tecnologia per trasportare pacchi attraverso una rete di tubi.

Il sistema utilizza motori magnetici, alimentati dall'elettricità, per fare la spola con moduli pieni di merci attraverso tubi sopra e sotto il terreno che misurano 90 cm di diametro.

La società afferma di avere ricevuto 653.998 sterline dal governo del Regno Unito nel 2018 allo scopo di realizzare un prototipo di tubazioni che fossero in grado di movimentare merci da un magazzino sito a Milton Keynes, nello Hertfordshire, ad un centro di consolidamento a Park Royal, nella parte occidentale di Londra.

Benché la Magway sia attualmente concentrata sulla consegna espressa, in futuro spera di installare 850 km di binari nelle tubazioni di gas dismesse di Londra per consegnare pacchi ai consumatori in città.

Entro il 2050 la società stima che la sua tecnologia potrebbe ridurre di un terzo le attuali emissioni di anidride carbonica dei veicoli dei corrieri, assicurando nel contempo che il 94% della popolazione cittadina possa raggiungere una stazione per la raccolta delle loro merci (nota come "snodo di recapito") in meno di 15 minuti a piedi o in bicicletta.

Alcune delle maggiori imprese mondiali stanno altresì sperimentando la tecnologia per traghettare le merci attraverso tunnel dai magazzini ai margini della città direttamente a casa dei clienti o nei vicini punti di ritiro.

Nel 2017, la Amazon ha brevettato un sistema di consegna sotterraneo che movimenta i pacchi dai depositi regionali agli snodi di recapito nei centri cittadini utilizzando nastri trasportatori e carri ferroviari.

Il brevetto stabilisce inoltre che i container potrebbero viaggiare attraverso un tubo vuoto o riempito di liquido o gas.

La partecipata di Alphabet Sidewalk Labs sostiene che il proprio sistema di consegna sotterraneo in programma, che utilizzerebbe "carrelli (vagonetti) elettrici a guida autonoma" per collegare uno hub logistico ai margini della città con le cantine degli edifici residenziali e commerciali, potrebbe ridurre del 72% il traffico di camion nel quartiere Quayside di Toronto.

I potenziali vantaggi, tuttavia, non sono solo di natura ambientale.

La tecnologia potrebbe anche rivelarsi economicamente conveniente per le aziende dato che "l'ultimo miglio" del viaggio di un pacco - da un magazzino regionale alla sua destinazione finale - rappresenta grosso modo il 50% dei costi complessivi di consegna, secondo un rapporto del 2016 della McKinsey.

Ciò rende la consegna all'ultimo miglio soggetta a perturbazioni.

Nello stesso rapporto, la McKinsey stimava che nei cinque anni che vanno fino al 2016 le start-up in cerca di irrompere nel mercato dell'ultimo miglio avevano attirato poco meno di 10 miliardi di dollari di finanziamenti.

Ma anche se l'idea della consegna sotterranea non viene più scartata a priori, persistono i dubbi inerenti a se essa possa risolvere il problema dell'ultimo miglio.

Alan McKinnon, professore di logistica alla Kuehne Logistics University di Amburgo, è "estremamente scettico" riguardo all'ambizione della Magway di utilizzare le proprie infrastrutture esistenti.

"La progettazione di operazioni logistiche su una rete preesistente ideata per uno scopo totalmente diverso sarebbe estremamente difficile, praticamente impossibile, da realizzare" afferma.

Clemens Backmann, responsabile per le città intelligenti e le soluzioni dell'ultimo miglio presso il corriere internazionale DHL, anche se sostiene che "abbiamo bisogno di utilizzare le infrastrutture esistenti", in ultima analisi concede come sia "del tutto utopistico pensare che la vostra consegna di Amazon possa mai saltare fuori dal vostro caminetto dentro al vostro pc portatile".

Per quanto attiene la consegna all'ultimo miglio, Beckmann afferma che è meglio confidare in tecnologie che non richiedano l'installazione di un tubo di recapito in ogni casa.

Invece, egli punta a tecnologie emergenti come la sostituzione dei tradizionali furgoni di recapito con veicoli autonomi che contengano armadietti per i pacchi.

I clienti quindi potrebbero ricevere una notifica via sms quando il loro pacco è pronto per il ritiro - una tecnica già utilizzata da diverse start-up della Silicon Valley - o pagare "professionisti delle code" per ritirare i pacchi per loro conto.

La Kyro, una azienda di distillazione con sede in Finlandia, si serve già di professionisti della coda per i clienti in occasione delle sagre.

Corrieri che incoraggiano la gente a ritirare le merci da sé potrebbe suonare come un controsenso, ma il mercato è già avviato su quella strada.

Il mese scorso, l'azienda di distillazione Deliveroo ha annunciato piani finalizzati ad offrire un nuovo servizio di ritiro presso la metà dei propri ristoranti nel Regno Unito.

Resta da vedere se queste altre e più immediate soluzioni al problema dell'ultimo miglio possano limitare la crescita dei sistemi sotterranei nei centri cittadini, ma quello che è certo è che i recapiti urbani sembreranno assai diversi nel 2050.

Come Jesse Norman, ministro di stato dei trasporti, prevedeva in un rapporto pubblicato quest'anno, "nel corso dei prossimi due decenni, la tecnologia dei trasporti cambierà più rapidamente che in qualsiasi momento dall'era vittoriana".
(da: ft.com, 3 dicembre 2019)



Nouvel appel de Grimaldi Euromed contre le plan de préemption de Moby
Milan
Il a été approuvé par le Tribunal à Milan le 24 novembre dernier.
Intelligence artificielle et navigation autonome
Tokyo
Ce sont les domaines d'activité dans lesquels les Japonais NYK et Ghelia coopéreront
Le port roumain de Constance a traité un trafic annuel record
Constante
Le port roumain de Constance a traité un trafic annuel record
Les conteneurs étaient égaux à 772.046 teu (+ 22,2%)
Satisfaction de Confitarme à l'égard de l'approbation par la commission parlementaire des dispositions relatives au crédit naval
Rome
Depuis de nombreuses années, depuis de nombreuses années, on s'efforce de faire en sorte que, à des fins de réglementation bancaire, le crédit naval soit progressivement assimilé à l'infrastructure.
LES DÉPARTS
Visual Sailing List
Départ
Destination:
- liste alphabétique
- liste des nations
- zones géographiques
Investir dans l'économie bleue pour créer des emplois, augmenter les niveaux de revenu et réduire les émissions
Losanne
Ceci suggère une étude scientifique publiée dans "Frontiers in Marine Science"
Inauguré à Arenzano la nouvelle Ecole de Haute Formation de Médecins de Bordo
Arenzano
Messine (Assarpowners): Il s'agit d'une réponse concrète à la nécessité réelle et impérieuse d'assurer la santé et la sécurité de ceux qui naviguant
L'an dernier, le trafic de marchandises dans les ports sud-coréens a diminué de -2,3%
Séoul
Les conteneurs étaient égaux à 28,8 millions de teu (-4,1%)
Initiative pour activer Livourne un chemin ITS dédié à la logistique et au transport
Livourne
A Noghere, un nouveau pôle de production intégré au port de Trieste
Trieste
Le Port System Authority de la mer Adriatique orientale a acheté une superficie de 350 000 mètres carrés.
Lundi à Rapallo se tiendra dans la première édition de "Transport, Transport & Intermodal Forum"
Gênes
La situation actuelle et les perspectives du secteur maritime et logistique seront analysées.
En Livourne, trois jours d'Assoports pour approfondir les aspects de la transformation urbaine dans la ville portuaire
Livourne
Deux des groupes techniques de l'association se réuniront: celui spécialisé sur le thème des relations port-ville et celui des urbanistes.
La Corse Sardaigne Ferries participe au projet de Neoline pour la réalisation d'un navire à voile roulier
La Corse Sardaigne Ferries participe au projet de Neoline pour la réalisation d'un navire à voile roulier
Ligure
Sera employé sur une route transatlantique
Jeudi à Milan une conférence de Fedespedi sur "La digitalisation logistique et le PNRR"
Milan
Depuis 2020, la Fédération a contribué à la construction du Plan.
RINA a acheté American Patrick Engineering
Gênes
Il s'agit d'une société active de conseil en ingénierie principalement dans les domaines de l'infrastructure, des transports et des énergies renouvelables
PORTS
Ports Italiens:
Ancône Gênes Ravenne
Augusta Gioia Tauro Salerne
Bari La Spezia Savone
Brindisi Livourne Taranto
Cagliari Naples Trapani
Carrara Palerme Trieste
Civitavecchia Piombino Venise
Interports Italiens: liste Ports du Monde: Carte
BANQUE DES DONNÉES
Armateurs Réparateurs et Constructeurs de Navires
Transitaires Fournisseurs de Navires
Agences Maritimes Transporteurs routiers
MEETINGS
En Livourne, trois jours d'Assoports pour approfondir les aspects de la transformation urbaine dans la ville portuaire
Livourne
Vous rencontrerez deux groupes techniques ...
Jeudi à Milan une conférence de Fedespedi sur "La digitalisation logistique et le PNRR"
Milan
Depuis 2020, la Fédération a contribué à la construction du Plan.
››› Archives
REVUE DE LA PRESSE
3rd oil tanker body found, 5 workers still missing
(Bangkok Post)
TAS Offshore in talks to build 27 tugboats
(The Star Online)
››› Index Revue de la Presse
FORUM des opérateurs maritimes
et de la logistique
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› Archives
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Gênes - ITALIE
tél.: +39.010.2462122, fax: +39.010.2516768, e-mail
Numéro de TVA: 03532950106
Presse engistrement: 33/96 Tribunal de Gênes
Direction: Bruno Bellio
Tous droits de reproduction, même partielle, sont réservés pour tous les pays
Cherche sur inforMARE Présentation
Feed RSS Places publicitaires

inforMARE en Pdf
Mobile