testata inforMARE
30 janvier 2023 - Année XXVII
Journal indépendant d'économie et de politique des transports
17:13 GMT+1
LinnkedInTwitterFacebook


CENTRO INTERNAZIONALE STUDI CONTAINERSANNO XXXVII - Numero 30 SETTEMBRE 2019

LEGISLAZIONE

LA POLITICA DEI TRASPORTI PER IL TRASPORTO A LUNGO RAGGIO NELLA PROSSIMA COMMISSIONE EUROPEA

La politica ed i legislatori dell'Unione Europea avranno il loro bel da fare una volta che la Commissione Europea entrante si sarà insediata.

I lavori legislativi non completati e la necessità di affrontare nuove problematiche terranno occupati i funzionari dei trasporti per un po' di tempo.

Il 10 settembre la presidente eletta della Commissione Ursula von der Leyen ha rivelato che la rumena Rovana Plumb dirigerà i trasporti per i prossimi cinque anni.

Se sarà confermata in occasione dell'udienza del Parlamento Europeo fissata per il 2 ottobre, molte delle tessere andranno al loro posto, dato che pure la commissione trasporti dell'assemblea dell'Unione Europea è stata ora istituita.

Fra i punti di rilievo rimasti in agenda ci sono il pacchetto sulla mobilità, le regole sulle informazioni digitali relative al trasporto merci e i ritocchi ai metodi di calcolo delle emissioni dei veicoli.

Nella lettera d'incarico inviata dalla von der Leyen alla propria candidata commissaria, la presidente eletta ha conferito il compito alla Plumb di abbozzare "una strategia esaustiva per la mobilità sostenibile ed intelligente" e di apportare il proprio contributo alle "ambizioni di zero inquinamento".

Più nello specifico, la commissaria ai trasporti guiderà i lavori relativi all'estensione dello ETS (programma di scambio delle emissioni) dell'Unione Europea ai settori del trasporto marittimo ed aereo.

Attualmente solo i voli all'interno dell'Unione Europea sono contemplati dal mercato del carbonio e negli ultimi mesi sono state rivolte richieste affinché la Commissione abbozzasse un "pacchetto del trasporto aereo".

La von der Leyen nelle proprie istruzioni accenna altresì al lato sociale del trasporto: "Dovrebbe far sì che il trasporto resti abbordabile, affidabile ed accessibile, segnatamente per coloro che guadagnano poco o vivono in zone remote, e che i diritti dei passeggeri siano rispettati".

Sono ancora in corso colloqui su un certo numero di questioni, fra le quali le regole sui diritti dei passeggeri nelle ferrovie.

L'accesso dei disabili ai viaggi in treno è attualmente problematico, dal momento che i passeggeri devono informare le società ferroviarie con 48 ore di anticipo.

I parlamentari europei vorrebbero modificare la normativa affinché il limite sia ridotto a tre ore.

La politica sulla guida

Mentre l'attenzione della prossima Commissione sui diritti dei passeggeri è chiara alla luce della lettera d'incarico della von der Leyen, meno chiaro è quale attenzione sarà prestata ai professionisti che lavorano nel settore dei trasporti come gli autisti di pullman e camion.

i portatori di interessi del trasporto stradale hanno richiesto alle istituzioni dell'Unione Europea di far sì che un certo numero di direttive siano adottate in modo uniforme in tutto il blocco.

Fra loro c'è l'età minima di 18 anni per i camionisti, modifiche regolamentari per aiutare la gente a fare ingresso nella professione e la flessibilità per il turismo su pullman.

Dato il numero di camion sulle strade d'Europa, la carenza di autisti potrebbe non sembrare immediatamente ovvia ma l'IRU (International Road Transport Union) insiste sul fatto che si tratta della carenza "più grave" da decenni a questa parte.

Kristian Kaas Mortensen, dirigente del gigante dei trasporti Girteka, ha detto recentemente che la sua ditta è "profondamente consapevole della carenza di autisti", aggiungendo che "il ricambio del personale nell'ambito del settore è elevato ma che oggi alcune imprese si trovano a far fonte ad un livello del ricambio che giunge sino al 50%".

Fattori come lo stress e le difficoltà inerenti a questo tipo di lavoro innanzitutto contribuiscono al problema ma Mortensen confida che gli imminenti cambiamenti alle regole dell'Unione Europea faranno la differenza.

"Penso che il pacchetto sulla mobilità dell'Unione Europea possa avere un impatto assai positivo.

Migliorando gli standard riguardo alle regole sul periodo di riposo, alle infrastrutture per la sicurezza personale e all'accesso alla professione, esso ha il potenziale per far innalzare gli standard della vita lavorativa degli autisti di tutto il continente" ha spiegato.

I negoziati sul pacchetto sono ancora in corso.

La commissaria ai trasporti Violeta Bulc aveva dichiarato a EURACTIV di confidare che si potesse trovare una soluzione, malgrado le perplessità ancora espresse da un piccolo numero di stati membri.

Ma il settore del trasporto stradale vuole andare ancora oltre.

La nuova Commissione è già stata sollecitata ad assicurare che ci siano abbastanza spazi di parcheggio per i camionisti lungo la rete stradale dell'Unione Europea.

Secondo le stime del settore, 6-7 miliardi di euro vengono perduti in furti del carico ogni anno nell'Unione Europea.

Più di 1 miliardo di euro di questa cifra viene perduto nella sola Germania.

L'IRU sostiene che dovrebbero esserci una strategia europea, degli standard ed un atto di implementazione da parte della Commissione al fine di realizzare un numero maggiore di luoghi sicuri di modo che gli autisti non debbano parcheggiare in aree insicure o nelle corsie d'emergenza.

Il responsabile dell'ufficio di Bruxelles dell'IRU Matthias Maedge ha dichiarato a EURACTIV che la materia della sicurezza è un problema particolare riguardo all'impegno finalizzato ad immettere giovani donne nella professione.

La percentuale della loro forza lavoro nell'Unione Europea è di un irrisorio 2%.

Strade verdi

Il trasporto è una parte decisiva del percorso verso la decarbonizzazione dell'Unione Europea.

Visto che si tratta della sola parte dell'economia a fare ancora registrare un aumento delle emissioni, i responsabili della politica del blocco dovranno affrontare a testa alta la questione se si devono rispettare gli obiettivi climatici.

L'obiettivo della riduzione complessiva entro il 2020, i parametri di riferimento per i veicoli leggeri, un primo tentativo di regolamentare le emissioni dei camion e la promessa della neutralità rispetto al carbonio: tutti quanti questi argomenti dovranno essere tenuti in mente dai commissari e dai parlamentari europei nell'imminente mandato.

Malgrado le richieste da parte di iniziative come la Shift2Rail e di associazioni per una mobilità pulita, siamo ancora alle aspettative che l'autotrasporto merci cresca.

Le stime parlano di un incremento del 60% entro il 2050 se l'attuale tendenza dovesse effettivamente continuare.

La ACEA (Associazione Europea dei Produttori di Automobili) invoca più infrastrutture di ricarica, la ricerca di carburanti alternativi come l'idrogeno e la modifica delle attuali regole del trasporto di merci, allo scopo di far quadrare il cerchio della domanda inerente al clima.

Vi rientra l'uso dei camion modulari: veicoli ad alta velocità che consentono ai trasportatori di consegnare più merci ad ogni viaggio.

La ACEA calcola che si possano realizzare risparmi sulle emissioni di CO2 sino al 27% utilizzando questi camion più grandi.

"Allo scopo di consentire che i vantaggi apportati dai veicoli ad alta capacità vengano avvertiti in tutta l'intera Unione Europea, sollecitiamo i responsabili della politica di permettere l'introduzione di un sistema di trasporto ad alta capacità attraverso le frontiere" ha affermato l'ex responsabile della ACEA Erik Jonnaert in occasione di una dichiarazione rilasciata all'inizio di quest'anno.

Alcuni paesi come il Belgio, la Danimarca, la Finlandia e la Svezia già consentono i camion ad alta capacità ai sensi dello EMS (Sistema Modulare Europeo).

Ma tale programma non è un'iniziativa diffusa in tutta l'Unione Europea.

Quale esempio della natura eterogenea delle regole inerenti a questa materia, solo alcuni degli stati della Germania consentono il sistema modulare, il che significa che tali servizi non sono possibili nell'intera Repubblica Federale.

C'è anche un certo numero di obiettivi facilmente raggiungibili, secondo Matthias Maedge, fra cui la progettazione delle cabine ed i rimorchi più aerodinamici.

A febbraio, i negoziatori dell'Unione Europea hanno convenuto in ordine alla progettazione di cabine più rotonde, intese a ridurre il consumo del carburante e ad eliminare le zone cieche.

L'idea è di averle sul mercato a settembre del 2020.

La sicurezza personale è stata un vero e proprio paletto per la responsabile dei trasporti uscente Violeta Bulc, che il 16 settembre ha confermato l'impegno della Commissione e degli stati membri a dimezzare le vittime e le lesioni gravi provocate dalla strada fra il 2020 ed il 2030.
(da: euractiv.com, 18 settembre 2019)



Intelligence artificielle et navigation autonome
Tokyo
Ce sont les domaines d'activité dans lesquels les Japonais NYK et Ghelia coopéreront
Le port roumain de Constance a traité un trafic annuel record
Constante
Le port roumain de Constance a traité un trafic annuel record
Les conteneurs étaient égaux à 772.046 teu (+ 22,2%)
Satisfaction de Confitarme à l'égard de l'approbation par la commission parlementaire des dispositions relatives au crédit naval
Rome
Depuis de nombreuses années, depuis de nombreuses années, on s'efforce de faire en sorte que, à des fins de réglementation bancaire, le crédit naval soit progressivement assimilé à l'infrastructure.
LES DÉPARTS
Visual Sailing List
Départ
Destination:
- liste alphabétique
- liste des nations
- zones géographiques
Investir dans l'économie bleue pour créer des emplois, augmenter les niveaux de revenu et réduire les émissions
Losanne
Ceci suggère une étude scientifique publiée dans "Frontiers in Marine Science"
Inauguré à Arenzano la nouvelle Ecole de Haute Formation de Médecins de Bordo
Arenzano
Messine (Assarpowners): Il s'agit d'une réponse concrète à la nécessité réelle et impérieuse d'assurer la santé et la sécurité de ceux qui naviguant
L'an dernier, le trafic de marchandises dans les ports sud-coréens a diminué de -2,3%
Séoul
Les conteneurs étaient égaux à 28,8 millions de teu (-4,1%)
Initiative pour activer Livourne un chemin ITS dédié à la logistique et au transport
Livourne
A Noghere, un nouveau pôle de production intégré au port de Trieste
Trieste
Le Port System Authority de la mer Adriatique orientale a acheté une superficie de 350 000 mètres carrés.
Lundi à Rapallo se tiendra dans la première édition de "Transport, Transport & Intermodal Forum"
Gênes
La situation actuelle et les perspectives du secteur maritime et logistique seront analysées.
En Livourne, trois jours d'Assoports pour approfondir les aspects de la transformation urbaine dans la ville portuaire
Livourne
Deux des groupes techniques de l'association se réuniront: celui spécialisé sur le thème des relations port-ville et celui des urbanistes.
La Corse Sardaigne Ferries participe au projet de Neoline pour la réalisation d'un navire à voile roulier
La Corse Sardaigne Ferries participe au projet de Neoline pour la réalisation d'un navire à voile roulier
Ligure
Sera employé sur une route transatlantique
Jeudi à Milan une conférence de Fedespedi sur "La digitalisation logistique et le PNRR"
Milan
Depuis 2020, la Fédération a contribué à la construction du Plan.
RINA a acheté American Patrick Engineering
Gênes
Il s'agit d'une société active de conseil en ingénierie principalement dans les domaines de l'infrastructure, des transports et des énergies renouvelables
L'année dernière, le trafic de marchandises dans le port d'Ancône a diminué de -2,3%
Ancône
Reprise des passagers
PORTS
Ports Italiens:
Ancône Gênes Ravenne
Augusta Gioia Tauro Salerne
Bari La Spezia Savone
Brindisi Livourne Taranto
Cagliari Naples Trapani
Carrara Palerme Trieste
Civitavecchia Piombino Venise
Interports Italiens: liste Ports du Monde: Carte
BANQUE DES DONNÉES
Armateurs Réparateurs et Constructeurs de Navires
Transitaires Fournisseurs de Navires
Agences Maritimes Transporteurs routiers
MEETINGS
En Livourne, trois jours d'Assoports pour approfondir les aspects de la transformation urbaine dans la ville portuaire
Livourne
Vous rencontrerez deux groupes techniques ...
Jeudi à Milan une conférence de Fedespedi sur "La digitalisation logistique et le PNRR"
Milan
Depuis 2020, la Fédération a contribué à la construction du Plan.
››› Archives
REVUE DE LA PRESSE
3rd oil tanker body found, 5 workers still missing
(Bangkok Post)
TAS Offshore in talks to build 27 tugboats
(The Star Online)
››› Index Revue de la Presse
FORUM des opérateurs maritimes
et de la logistique
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› Archives
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Gênes - ITALIE
tél.: +39.010.2462122, fax: +39.010.2516768, e-mail
Numéro de TVA: 03532950106
Presse engistrement: 33/96 Tribunal de Gênes
Direction: Bruno Bellio
Tous droits de reproduction, même partielle, sont réservés pour tous les pays
Cherche sur inforMARE Présentation
Feed RSS Places publicitaires

inforMARE en Pdf
Mobile