testata inforMARE
8 février 2023 - Année XXVII
Journal indépendant d'économie et de politique des transports
22:12 GMT+1
LinnkedInTwitterFacebook


CENTRO ITALIANO STUDI CONTAINERSANNÉE XVI - Numéro 10/98 - OCTOBRE 1998

Progrès et technologie

L'informatica nel brokeraggio marittimo

"Telefono, telefono ed ancora telefono": questa è stata la reazione di Nick Hubbard, direttore della società londinese di brokeraggio marittimo HR (Howe Robinson), alla richiesta di fornire a suo giudizio una classificazione - in ordine di priorità - delle forme più efficaci di comunicazione offerte oggi al broker marittimo.

Aggiunge Hubbard: "Il brokeraggio marittimo è un'attività che si svolge con la gente ed il contatto personale è molto importante. Inoltre, il telefono rappresenta un mezzo di comunicazione molto più rapido rispetto ad altri, come ad esempio Internet". In effetti, la posta elettronica, il fax ed il telex vengono utilizzati fondamentalmente solo quali strumenti di registrazione e di conferma. Ciò è vero in particolare a proposito del telex, che è il mezzo ancora maggiormente utilizzato data la sua caratteristica di consentire facilmente una risposta che lo rende un documento legale con possibilità di comprovare la ricezione.

La HR è una ditta indipendente di brokeraggio marittimo, costituita a Londra sin dal 1883. Oggi rappresenta una delle principali società di brokeraggio marittimo a livello mondiale ed impiega 45 brokers sparsi nei propri uffici di Londra, Hong Kong e Tokyo. Nel solo ufficio di Londra, la HR espleta circa 1.200 pratiche all'anno, il 25% delle quali sono relative al settore containerizzato.

Una volta affermata la necessità del telefono, anche l'uso della tecnologia informatica è assai importante per la HR nella gestione della propria attività. Come sottolinea Hubbard, "noi eravamo piuttosto avanzati nella computerizzazione già 15 anni fa. L'uso della tecnologia mette in grado i nostri brokers di realizzare più affari facendo un uso maggiormente efficace delle risorse". Esempi di ciò sono rappresentati dai due programmi recentemente sviluppati e specificamente dedicati al brokeraggio marittimo, il Processore Elenchi Tonnellaggio e l'Editore Gruppi Noleggio.

Il primo legge automaticamente gli elenchi di tonnellaggio in entrata (particolari sulle navi messe a disposizione da altri brokers) che arrivano sotto forma di telex, fax o circolari. Esso poi traduce gli elenchi in formati di testo allo scopo di spedirli ai destinatari in modo standardizzato. Il secondo consente ad un Gruppo di Noleggio di essere riprodotto su un PC utilizzando un modello standard che può essere rappresentato sullo schermo. Entrambi questi prodotti sono stati sviluppati dalla Strategic, una ditta di programmi informatici che lavora con la HR da quindici anni. Tutti e due sono disponibili ad un prezzo di base di circa 1.000 sterline ciascuno.

David Marais, direttore esecutivo di gruppo alla Strategic, ravvisa sviluppi interessanti e significativi relativamente a breve termine. Spiega infatti: "Il futuro della formulazione del Gruppo Noleggi è via Internet. Ritengo che grosso modo entro un anno i brokers saranno in grado di mettersi ad entrambi i capi del collegamento e di apportare modifiche alla schermata in tempo reale".

Oltre ad incrementare l'efficienza delle proprie risorse, la HR ha inoltre scoperto che l'investimento in tecnologia può comportare risparmi sui costi. Peter Bulloch, consulente della HR, spiega: "Le comunicazioni costituiscono il secondo maggior costo per una società di brokeraggio dopo gli stipendi del personale. Noi abbiamo realizzato notevoli risparmi quanto ai nostri costi relativi alle comunicazioni mediante la continua revisione ed il continuo cambiamento dei sistemi telefonici. Quando siamo passati dal sistema Sprint a quello Worldcom, abbiamo risparmiato qualcosa come il 23%. Poi, quando siamo passati al sistema Colt, che era promosso dal Baltic Exchange, abbiamo risparmiato qualcosa come il 32%. Ora rivediamo i nostri sistemi di comunicazione annualmente".

La tecnologia viene considerata dalla HR come un importante fattore per la sopravvivenza del broker marittimo. In un momento in cui gli armatori guardano sempre più alla vitalità dei brokers aziendali, la società è del parere che il futuro del broker risieda nell'abilità di fornire servizi a valore aggiunto mediante l'uso della tecnologia.

E' ancora Hubbard a parlare: "L'utilizzazione della tecnologia informatica rappresenta un fattore importante per riuscire a procurare valore aggiunto ai nostri datori di lavoro. Impieghiamo un quantitativo sempre maggiore di tempo in ricerche ed analisi e troviamo che la gestione dei dati sia decisiva per la nostra attività. La tecnologia informatica permette inoltre al broker marittimo di ricevere informazioni, di formularle e di presentarle al suo datore di lavoro in un formato adatto all'utente. Ciò non significa fare soltanto la casella postale". Paul Dowell, ricercatore presso la HR, aggiunge: "E' importante per noi poter disporre di un database integrato che possa gestire le navi, le società ed i messaggi laddove dipartimenti diversi sono in grado di accedere a differenti aspetti di quel database. E' essenziale un meccanismo di interrogazione multi-parametro flessibile".

A giudizio di Hubbard, i progressi in corso nella tecnologia informatica comporteranno un futuro limitato per il piccolo broker. Spiega infatti: "I brokers più grossi hanno più accesso alle informazioni e perciò maggiore flessibilità nei settori dell'attività di cui ci si deve occupare. Di conseguenza, essi si svilupperanno mentre il broker più piccolo dovrà limitarsi ad un settore minore. Ciò potrebbe significare un aumento di rilevamenti di piccole imprese da parte di quelle più grandi".

In termini di sviluppo della tecnologia informatica nell'ambito del settore, il Regno Unito è a buon punto. Fa notare Marais: "Il Regno Unito è stato e resta un Paese dove progrediscono le materie tecniche relative al settore marittimo. Esso rimane tra i Paesi-guida per quanto riguarda l'innovazione".

I sentimenti espressi da Hubbard circa i canali di comunicazione vengono condivisi anche da Dieter Ahrens, direttore esecutivo della MD (Mentz Decker) di Amburgo. Commenta infatti: "Il telefono rappresenta sempre la prima linea di comunicazione quando si tratta di quotare nuovi ordini al mercato. Una volta realizzate le trattative, si fa uso della posta elettronica, del fax e del telex. Le offerte vengono normalmente scambiate per telex in ragione della sua affidabilità e del fatto che la risposta conferma le ricezione all'altro capo. La posta elettronica ed il fax vengono più usate per le registrazioni a posteriori e per le questioni operative".

Ahrens ritiene che il sito Internet costituisca un buon mezzo di cui il broker marittimo può servirsi a scopo pubblicitario e conferma che la MD ha in programma di realizzare un sito in rete in futuro. Tuttavia, egli pensa che sia molto improbabile che Internet diventi un canale di mediazione sfruttabile e, perciò, una minaccia per l'armatore marittimo.

Alla domanda relativa a quale valore aggiunto il broker apporti al settore, Ahrens è stato molto chiaro circa la sua opinione su quali siano i punti di forza. Dichiara infatti: "Oggi vi è una tendenza verso un sistema in cui gli armatori si servono di risorse aziendali interne nella conduzione dei propri affari. Tuttavia, il broker offre sia cognizioni che esperienza e ritengo che gli armatori si manterranno fedeli al fornitore di un buon servizio. In termini di valore aggiunto, il broker dovrebbe offrire (e gli armatori si aspettano di ricevere) informazioni costanti e complete in termini di tariffe di trasporto merci pagate ed offerte nonché di linee di tendenza generali nel mercato".

Al contrario, una società che fa affidamento solo su Internet per la conduzione della propria attività è la IS (Internet Shipbrokers, www.netshipbrokers.com) del Pireo in Grecia, la cui denominazione parla da sé. La IS afferma di gestire il più grande database in linea di carichi e di navi disponibili a livello mondiale. Le informazioni, che sono suddivise in categorie di facile ricerca, vengono raccolte in due modi. Secondo il primo, la IS scorre la rete mondiale alla ricerca di informazioni che appaiono nelle pagine a disposizione del pubblico in vari siti di tutto il mondo. Questa informazione viene quindi riprodotta (previo permesso dell'armatore) sul sito della IS. Altrimenti, le informazioni vengono inviate alla IS ai fini dell'inserimento nel database direttamente dagli armatori, dai noleggiatori e dai brokers. L'accesso alle informazioni contenute nel sito è libero, mentre viene fatto pagare un prezzo per la fornitura da parte della IS di particolari sull'armatore o sul proprietario del carico al fine di poterli contattare. Il sito in rete contiene informazioni sia sui carichi secchi che sui containers.

La IS è stata costituita recentemente (novembre 1997), ma in questo breve lasso di tempo ha accumulato un numero di utenti pari a circa 1.000 società con sede in 85 Paesi. Il suo personale, costituito da cinque persone, proviene sia dal settore marittimo che da quello informatico. Attualmente, il sito in rete della IS contiene circa 1.200 navi e carichi disponibili e tutti quanti vengono aggiornati, in media, ogni due o tre giorni. Il sito riceve circa 12.000 contatti giornalieri e, sebbene sia difficile quantificare, la IS ritiene che il proprio servizio possa raggiungere quasi 1.000 mediazioni su base annua.

Il dott. Panagiotis Nomikos, direttore esecutivo della IS, spiega le basi logiche che stanno dietro al servizio fornito dalla propria società: "Noi non siamo un ufficio di mediazioni marittime, bensì di servizi in linea. Non ci impegniamo nelle procedure di mediazione, perché lo fanno i nostri clienti. Il nostro scopo è quello di fornire una piattaforma ai nostri clienti, rendendo le informazioni il più possibile disponibili".

Alla domanda circa l'eventualità che questo tipo di servizio possa mai rimpiazzare il broker marittimo, Nomikos ha risposto in modo alquanto deciso: "No, assolutamente no. Le nostre strutture sono progettate per aiutare i nostri clienti a fare meglio il proprio lavoro, non per sostituirsi a loro. Gli esseri umani non possono essere rimpiazzati dai computers".

Al momento attuale, è chiaro che Internet viene considerato più come una fonte di informazioni che come un veicolo atto a fissare navi e carichi, lasciando la notte i broker marittimi a dormire tranquillamente nei propri letti. Questa situazione sembra destinata a continuare, almeno fino a quando la gente si stancherà di parlarsi.
(da: Containerisation International, settembre 1998)

DÈS LA PREMIÈRE PAGE
En 2022, les marchandises dans le port de Naples ont augmenté de 6,3%, tandis qu'à Salerne, elles ont diminué de -15,8%.
En 2022, les marchandises dans le port de Naples ont augmenté de 6,3%, tandis qu'à Salerne, elles ont diminué de -15,8%.
Naples
Reprise des crueristes et des passagers d'une ligne
Le port de Ravenne a fermé 2022 avec les nouveaux records de marchandises et de croisières
Le port de Ravenne a fermé 2022 avec les nouveaux records de marchandises et de croisières
Ravenne
L'augmentation de l'augmentation des céréales, en particulier des importations en provenance d'Ukraine (664mila tonnes, + 195.4%)
Au chantier naval Genovese à Fincantieri, la cérémonie de la pièce
Au chantier naval Genovese à Fincantieri la cérémonie de la monnaie de Explora II
Gênes
Le nouveau navire de croisière sera livré à Explora Journeys (groupe du SMC) en août 2024
Wallenius Wilhelmsen ferme 2022 avec des résultats records
Oslo
Wallenius Wilhelmsen ferme 2022 avec des résultats records
Le revenu a augmenté de 30%
En Lombardie, le premier accord territorial pour le bien-être dans le secteur logistique, le transport de marchandises et l'expédition
Milan
Il a été signé par Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltransport et Alsea
Maersk enregistre une performance financière record en dépit d'un quatrième trimestre négatif
Maersk enregistre une performance financière record en dépit d'un quatrième trimestre négatif
Copenhague
En 2022, les cargaisons transportées par les navires ont diminué de -8,9%
Au quatrième trimestre de 2022, l'activité opérationnelle et les revenus de Royal Caribbean sont revenus aux niveaux pré-pandémique.
Au quatrième trimestre de 2022, l'activité opérationnelle et les revenus de Royal Caribbean sont revenus aux niveaux pré-pandémique.
Miami
Chiffre d'affaires pour cette période de l'année
En 2021 dans l'UE, les services de transport maritime à courte distance ont transporté 1,78 milliard de tonnes de fret (+ 6,0%)
Bruxelles
En Italie, le total est de 314,5 millions de tonnes (+ 9,7%)
T&E dénonce le fait que l'Espagne empêche un accord au sein de l'UE sur la décarbonisation du transport maritime
Bruxelles
Madrid s'opposerait au sous-quota de 2% de RFNBO proposé par le Parlement européen
ST Engineering achète un chantier naval de réparation navale de Keppel Offshore & Marine
Singapour
Il est situé dans la région de Tuas, à Singapour.
Accord entre l'Académie italienne de la Marine Mercantile et l'AdSP Ligure Eastern
La Spezia
Il prévoit l'étude et l'analyse des besoins de formation des travailleurs aux terminaux portuaires de Spezia et Marina di Carrara
CMA CGM serait d'acquérir la compagnie de voile La Méridionale
Marseille
Pourparlers en cours avec le groupe STEF
Pine Musolino a été élu président de MEDPorts
Pine Musolino a été élu président de MEDPorts
Tunis
Jordi Torrent a été nommé secrétaire général de l'association
Les composantes positives des revenus générés par les "certificats blancs" peuvent être soumises à la taxe sur le tonnage
Rome
L'Agence du revenu interne a indiqué qu'elle répondait à une instance du Grimaldi Group.
L'an dernier, le trafic contenant-conteneur géré par HPH Trust a diminué de -7,3%
Singapour
L'an dernier, le trafic contenant-conteneur géré par HPH Trust a diminué de -7,3%
Le déclin de l'activité s'est produit au second semestre de 2022
Récompensé la proposition de financement de projet pour le nautique à être déchargé dans le port de Cagliari
Cagliari
Les travaux seront réalisés dans trois ans.
CMA CGM et Port Authority de Barcelone ont été autorisés à acquérir le Puerto Seco Azuqueca
Madrid
La lumière verte de l'horloger espagnol de la concurrence
La troisième course pour les liaisons maritimes avec les plus petites Sardas sera également déserte.
Cagliari
Les syndicats demandent instamment de revoir l'interdiction des appels d'offres, en particulier dans le cadre du profil économique
LES DÉPARTS
Visual Sailing List
Départ
Destination:
- liste alphabétique
- liste des nations
- zones géographiques
Dans le port de Civitavecchia, un trafic illicite de déchets directs en Afrique a été arrêté
Cyvitavecchia
Saisie trois lots de marchandises pour un poids total de 32 tonnes
Gruber Logistics ouvre deux bureaux en Turquie
Gruber Logistics ouvre deux bureaux en Turquie
Heure
L'objectif est d'accroître le trafic vers et en provenance de l'Europe à travers le port de Trieste
L'année dernière, le trafic de marchandises dans les ports espagnols a augmenté de 3,5%.
Madrid
L'année dernière, le trafic de marchandises dans les ports espagnols è a augmenté de 3,5%
Réduction du trafic de transit conteneurisé. Au quatrième trimestre, il y a eu une baisse de -1,1%.
DP World a reçu la course pour faire un terminal de conteneurs dans le port de Deendayal (Kandla)
Gandhidham
Joint venture Drydocks World-Aker Solutions pour moderniser les unités FPSO
Marfret augmente la fréquence des lignes directes Italie-Égypte
Gênes
Entrez un second navire
Cargotec et Konecranes enregistrent de nouveaux records de revenus annuels et trimestriels
Helsinki / Hyvinkää
En 2022, la valeur des nouvelles commandes acquises par les deux groupes a augmenté respectivement de 9,8% et 23,7%
En 2022, la valeur des nouvelles commandes acquises par ABB a augmenté de 6,7%
Zurich
Les résultats de l'activité commerciale ont enregistré un trimestre après trimestre
L'an dernier, le trafic maritime dans le détroit du Bosphore a diminué de -8,8%
Ankara
Le trafic maritime de l'an dernier dans le détroit de Bosphore è a diminué de -8,8%
Au dernier trimestre de 2022, la réduction était de -5,1%
PORTS
Ports Italiens:
Ancône Gênes Ravenne
Augusta Gioia Tauro Salerne
Bari La Spezia Savone
Brindisi Livourne Taranto
Cagliari Naples Trapani
Carrara Palerme Trieste
Civitavecchia Piombino Venise
Interports Italiens: liste Ports du Monde: Carte
BANQUE DES DONNÉES
Armateurs Réparateurs et Constructeurs de Navires
Transitaires Fournisseurs de Navires
Agences Maritimes Transporteurs routiers
MEETINGS
En Livourne, trois jours d'Assoports pour approfondir les aspects de la transformation urbaine dans la ville portuaire
Livourne
Vous rencontrerez deux groupes techniques ...
Jeudi à Milan une conférence de Fedespedi sur "La digitalisation logistique et le PNRR"
Milan
Depuis 2020, la Fédération a contribué à la construction du Plan.
››› Archives
REVUE DE LA PRESSE
L'Algérie investit 500 millions d'euros au Cameroun
(L'Expression)
3rd oil tanker body found, 5 workers still missing
(Bangkok Post)
››› Index Revue de la Presse
FORUM des opérateurs maritimes
et de la logistique
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› Archives
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Gênes - ITALIE
tél.: +39.010.2462122, fax: +39.010.2516768, e-mail
Numéro de TVA: 03532950106
Presse engistrement: 33/96 Tribunal de Gênes
Direction: Bruno Bellio
Tous droits de reproduction, même partielle, sont réservés pour tous les pays
Cherche sur inforMARE Présentation
Feed RSS Places publicitaires

inforMARE en Pdf
Mobile