testata inforMARE
28 de noviembre de 2022 - Año XXVI
Periódico independiente sobre economía y política de transporte
22:30 GMT+1
LinnkedInTwitterFacebook


CENTRO ITALIANO STUDI CONTAINERSAÑO XVII - Número 11/99 - NOVIEMBRE 1999

Transporte marítimo

TMSC: non solo un operatore marittimo

La TMSC (Tianjin Marine Shipping Company) è una delle maggiori compagnie di servizi containerizzati di linea attive con partenza dal porto di Tianjin, dal momento che controlla circa un quinto (oltre 200.000 TEU) della produzione annua del porto della Cina settentrionale. Inoltre, se si prendono in considerazione le attività di agenzia marittima della società, che sono in fase di ulteriore espansione, i volumi sotto il controllo della TMSC sono ancor più impressionanti. Operazioni di dimensioni minori si concentrano su Shanghai.

La compagnia di navigazione in questione ha compiuto altresì passi verso l'interno del paese e negli ultimi anni si è assistito ad un'importante espansione delle sue attività di deposito e di distribuzione terrestre.

Secondo Ma Wei Ming, vice direttore generale della TMSC e del gruppo gemello TMSC International Shipping Agency, lo sviluppo è stato in parte dovuto all'aumento delle movimentazioni di importazioni/esportazioni da e per le città cinesi dell'interno. "Si tratta di un'attività in crescita e destinata a continuare, dato che il nostro governo sta aprendo i distretti rurali dell'interno agli investimenti internazionali ed all'industrializzazione" ha dichiarato.

Ma Wei Ming ha voluto illustrare anche le attività di agenzia del gruppo. "Abbiamo ottenuto l'autorizzazione operativa dal Ministero delle Comunicazioni sei anni fa, allorquando è stato infranto il vecchio duopolio di Sinotrans e Penavico" ha spiegato "e da allora abbiamo sviluppato notevolmente questo settore di attività. Noi assicuriamo i servizi di agenzia marittima a Tianjin per molti operatori di linea e di rinfuse".

Ciononostante, l'attività di navigazione di linea resta il nocciolo delle attività della società. La composizione dei carichi del vettore spazia dai traffici interasiatici ai carichi nazionali sino alle consegne correlate con i traffici internazionali a lungo raggio. Quest'ultima è la componente in crescita più rapida delle attività della compagnia, secondo Ma Wei Ming, ma è anche il settore che si trova a dover fronteggiare la concorrenza più dura, dal momento che un numero sempre più grande di vettori a lungo raggio scala direttamente i porti cinesi.

A Tianjin, per esempio, tra gli operatori che offrono connessioni dirette alla volta del Nord America e dell'Europa vi sono la Cosco, la China Shipping Container Line, la CMA-CGM e la Hanjin Shipping Co/Sinotrans Container Lines. In precedenza, un grossa fetta di questi carichi era movimentata alla volta di Hong Kong e/o dei porti giapponesi e sud-coreani da operatori locali, quale la TMSC. Inoltre, molti dei maggiori vettori globali hanno istituito connessioni di raccordo proprie al fine di meglio controllare le operazioni di trasbordo. Ancora una volta, ciò ha eroso una parte della base di carichi delle compagnie di navigazione locali cinesi. Negli ultimi anni si è assistito al ritiro dai traffici di diversi operatori minori "a rotta singola".

"Le tariffe di mercato al momento sono molto basse" fa notare Ma Wei Ming, "e ciò significa che noi dobbiamo sviluppare nuove opportunità di lavoro se vogliamo che le nostre entrate aumentino ed i nostri profitti migliorino".

Tuttavia, Ma Wei Ming è ottimista circa il miglioramento della situazione. "L'economia cinese continua ad espandersi ed i traffici internazionali diverranno più importanti, specialmente con la Cina membro dell'Organizzazione Mondiale del Commercio" ha dichiarato. "Le tariffe alla fine si riprenderanno".

Ma Wei Ming è convinto che Tianjin/Xingang - il suo porto di casa - crescerà più rapidamente di molte altre zone della Cina. Spiega infatti: "Nel raggio di 200 km dal porto ci sono quattro grandi città, tra cui la capitale Pechino. Inoltre, l'Area di Sviluppo Tecnico-Economico di Tianjin attira notevoli investimenti dalle imprese multinazionali. Ciò ci fornisce molte opportunità".

Ma Wei Ming pensa inoltre che la TMSC "raccoglierà allori" dal pronunciato ruolo di porta d'accesso di Tianjin nell'ambito della Cina. Egli ritiene che lo sviluppo di efficienti servizi intermodali e logistici a valore aggiunto possa ampliare l'hinterland portuale a provincie quali Hebei, Shanxi, Gansu, Qinghai e Mongolia Interna. Una nuova ferrovia, ad esempio, sta per essere costruita dalla contea di Ji (città di Da Tong) al porto. Sebbene ciò servirà per lo più al trasporto di carbone, a lungo termine non si possono escludere opportunità di tipo intermodale.

In termini di attività primaria marittima, la TMSC effettua servizi su cinque rotte principali (v. Tabella), impiegando 15 navi della gamma dimensionale da 300 a 750 TEU. Tutti i principali porti giapponesi vengono serviti mediante scali diretti ed il trasbordo avviene per lo più su Yokohama/Tokyo e Kobe. Anche Hong Kong e Busan sono importanti punti di connessione del sistema, che viene allargato per mezzo di accordi di noleggio di spazi-containers e di acquisto di spazi ad hoc.

RETE DI LINEA DELLA TMSC
RottaN° delle navi/TEU FrequenzaGiro
Tianjin/Hong Kong4 da 300/400 Due volte alla settimanaTianjin, Hong Kong, Tianjin
Tianjin/Giappone4 da 320/500 Due volte alla settimanaTianjin, Osaka, Kobe, Nagoya, Yokohama, Tianjin
Tianjin/Sud Corea2 da 330/400 Due volte alla settimanaTianjin, Busan, Tianjin
Tianjin/Sud Corea1 da 300 Ogni quattro/cinque giorniTianjin, Inchon, Tianjin
Shanghai/Giappone2 da 400/580 SettimanaleShanghai, Tokyo, Yokohama, Shanghai
Shanghai/Giappone1 da 600 SettimanaleShanghai, Nagoya, Yokkaichi, Shanghai
Shanghai/Giappone1 da 750 SettimanaleShanghai, Kobe, Osaka, Shanghai
Fonte: TMSC e dati del Containerisation International Yearbook

Ma Wei Ming sostiene che la TMSC ha sempre provveduto a valorizzare regolarmente la propria rete allo scopo di adattare il sistema alle "mutevoli situazioni di mercato". All'inizio di quest'anno, la compagnia di navigazione ha reso nuovamente attuali i propri servizi con base a Shanghai, suddividendo la propria singola operazione settimanale a giorno fisso in servizi distinti denominati Hanshin (Osaka/Kobe) e Kanto (Tokyo/Yokohama) (v. Tabella). Una terza tratta serve l'area giapponese di Chukyo (Nagoya/Yokkaichi).

La TMSC ha istituito una completa rete di uffici di vendita e di agenzia, che coprono più di metà della Cina. "Noi copriamo tutti i principali centri commerciali cinesi" ha dichiarato Ma Wei Ming, "tra cui città quali Urumqi (alla frontiera mongola), Harbin, nel nord-est, e Chongqing, nella zona dell'alto Yangtse".

La compagnia, inoltre, dispone di uffici oltremare in Giappone, Sud Corea, Hong Kong, Singapore e Stati Uniti.

La TMSC ha inoltre intrapreso un certo numero di riforme strutturali nell'ultimo decennio ed è stata una delle prime compagnie cinesi ad occuparsi delle azioni tipo B (quotate alla Borsa di Shanghai) ed a scambiarle con investitori stranieri.

Ma Wei Ming ha dichiarato che ciò ha comportato per la TMSC "un regime gestionale di tipo più commerciale" rispetto a quelli di diversi dei propri concorrenti cinesi.

Data la sua natura di fortezza regionale e gli investimenti mirati in associazioni commerciali a valore aggiunto nelle attività dell'agenzia marittima e della logistica, la TMSC sembra davvero pronta ad affrontare le tempeste commerciali che aspettano gli operatori cinesi.
(da: Containerisation International, ottobre 1999)

DESDE LA PRIMERA PÁGINA
Avviata nel porto di Danzica la costruzione del terzo container terminal di Baltic Hub
Danzica
Il progetto comporta un investimento di 450 milioni di euro
Samsung Heavy Industries porta a termine con successo un test di navigazione autonoma
Seul
La sperimentazione su una rotta di circa 950 chilometri
Porto di Gioia Tauro, ok del Comitato di gestione all'abbattimento delle tasse d'ancoraggio
Gioia Tauro
Stanziate le risorse per la realizzazione della struttura polifunzionale di ispezione transfrontaliera
Uiltrasporti, il governo non sostiene la decarbonizzazione del settore trasporti
Roma
Tarlazzi: assenti o insufficienti le misure nella bozza della nuova legge di Bilancio
Anche lo slancio dei risultati economici della CMA CGM ha perso forza
Marsiglia
Nuovo record di ricavi trimestrali. Nel periodo luglio-settembre i carichi trasportati dalla flotta sono tornati a crescere
Affidata la progettazione dell'elettrificazione di banchine dei porti di Bari e Brindisi
Bari
Contratto del valore di 488mila euro
La giapponese MOL ordinerà due nuove navi da crociera
Tokyo
Investimento di 100 miliardi di yen per unità da 35.000 tsl
Il porto di Trieste cresce nei primi dieci mesi del 2022 ma arretra nell'ultimo quadrimestre
Trieste
Nel periodo luglio-ottobre movimentate 18.325.525 tonnellate di carichi (-7,7%)
Prestito di 43 milioni di euro della BERS a Serbia Cargo
Londra
Fincanziato anche il potenziamento del porto kazako di Aktau
La Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo (BERS) ha concesso un prestito di 43 milioni di euro alla società ferroviaria merci statale serba ...
FESCO acquisterà portacontainer da 6-7.000 teu di seconda mano per importare banane dall'Ecuador
Mosca
Da febbraio a marzo 2022 le spedizioni di banane ecuadoriane verso la Russia sono calate da 9,32 milioni a 5,83 milioni di casse
La prima nave di Explora Journeys prenderà il mare il prossimo 17 luglio
Ginevra
Partirà da Southampton verso il Nord Europa sino ad oltre il Circolo Polare Artico
FerMerci, l'aumento del costo dell'energia rischia di bloccare il trasporto ferroviario merci
Roma
Domani l'associazione proporrà un “Patto per la formazione del personale di esercizio nel trasporto ferroviario merci”
Taglio della prima lamiera della nave da crociera Silver Ray
Papenburg
Silverseas Cruises decide di rinviare di un mese il lancio della gemella “Silver Nova”
Il Korean Register autorizzato a fornire servizi di certificazione e sorveglianza alle navi greche
Atene
Accordo con Ministero delle Attività marittime e delle politiche insulari di Atene
La russa Uralchem sta realizzando un terminal portuale a Taman, in Crimea, per l'esportazione di ammoniaca
Mosca
Dovrebbe diventare operativo entro la fine del 2023
L'indiana Allcargo Logistics acquisisce il 75% del consolidatore tedesco Fair Trade
Mumbai
Investimento di circa 12 milioni di euro
Grimaldi potenzierà i collegamenti con la Grecia
Bari
La frequenza della linea Venezia - Bari - Patrasso diverrà giornaliera
Progetto per la produzione a bordo delle navi di idrogeno pulito e carbonio solido dal metano
Helsinki
Accordo tra le finlandesi Wärtsilä e Hycamite
Bucchioni: SNAM ha diritto di sviluppare la sua attività, ma il porto della Spezia ha il diritto di decidere come utilizzare le proprie infrastrutture
La Spezia
I terminal ex art.16 e art.18 - ha ricordato il presidente degli agenti marittimi - sono le imprese titolate a svolgere le operazioni di imbarco-sbarco merci
Nel terzo trimestre il traffico delle merci nel porto marocchino di Tanger Med è cresciuto del +19%
Ksar El Majaz
Nei primi nove mesi del 2022 l'incremento è stato del +11%
Progetto per realizzare un nuovo porto franco nel Galles
Londra
È stato presentato da Associated British Ports, da Port of Milford Haven e dalle contee di Neath Port Talbot e Pembrokeshire
PROXIMAS SALIDAS
Visual Sailing List
Salida
Destinación:
- orden alfabético
- nación
- aréa geogràfica
Nel 2021 il traffico delle merci nei porti dell'UE è aumentato del +4,1% (-3,5% sul 2019)
Bruxelles
Nel segmento dei container, il traffico in Italia è rimasto stabile mentre è cresciuto nelle altre principali nazioni marittime
BANCO DE DATOS
Armadores Reparadores navales y astilleros
Expedicionarios Abastecedores de bordo
Agencias marítimas Transportistas
PUERTOS
Puertos italianos:
Ancona Génova Rávena
Augusta Gioia Tauro Salerno
Bari La Spezia Savona
Brindisi Liorna Taranto
Cagliari Nápoli Trapani
Carrara Palermo Trieste
Civitavecchia Piombino Venecia
Interpuertos Italianos: lista Puertos del mundo: Mapa
MEETINGS
Genova, workshop “Nuove energie ai porti”
Genova
Si terrà venerdì a Palazzo San Giorgio
Interporto di Nola, convegno su ZES e logistica
Nola
Si terrà il 3 novembre
››› Archivo
RESEÑA DE LA PRENSA
More than 80 injured as Indian police clash with Adani port protesters
(Reuters)
Unye Port Opened to the World
(Raillynews)
››› Reseña de la Prensa Archivo
FORUM de lo shipping y
de la logística
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› Archivo
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Génova - ITALIA
tel.: +39.010.2462122, fax: +39.010.2516768, e-mail
Partita iva: 03532950106
Registrazione Stampa 33/96 Tribunale di Genova
Director: Bruno Bellio
Prohibida la reproducción, total o parcial, sin el explicito consentimento del editor
Búsqueda en inforMARE Presentación
Feed RSS Espacios publicitarios

inforMARE en Pdf
Móvil