testata inforMARE
21. Mńrz 2023 - Jahr XXVII
Unabhängige Zeitung zu Wirtschaft und Verkehrspolitik
02:27 GMT+1
LinnkedInTwitterFacebook


CENTRO INTERNAZIONALE STUDI CONTAINERSANNO XXXVII - Numero 15 NOVEMBRE 2019

TRASPORTO MARITTIMO

LA ABS ED IL FUTURO DELLA CLASSIFICAZIONE

La discussione in ordine al 'futuro della classificazione' sembra rilevante oggi più che mai, dato che il settore marittimo naviga nel mezzo di un periodo trascendente, con la digitalizzazione, la decarbonizzazione ed una lunga lista di preoccupazioni correlate alla sicurezza ed al rischio a pretendere l'attenzione e a condizionare i bilanci degli armatori di tutto il mondo.

"Ci sono molte cose in ballo nel settore, e in effetti nel mondo, e guardando avanti penso che ci troviamo in presenza di una 'nuova norma'", afferma Christopher J. Wiernicki, presidente ed amministratore delegato della ABS.

"È una norma ai sensi della quale cui tutti quanti nel settore si avviano a fare riferimento all'incertezza".

Il percorso verso la riduzione delle emissioni di gas serra è impostato, ma il cammino è tutto fuorché certo dal momento che le compagnie di navigazione lottano con i migliori strumenti e le migliori modalità non solo per conseguire nuovi standard, ma per conseguirli mantenendo nel contempo un solido modello aziendale.

"Ci sono molti segnavia che ci aiutano a guidarci, ma come sceglieremo quale settore di connetterci a tali segnali farà davvero la differenza" afferma Wiernicki.

Unitamente all'incremento dell'incertezze ed imprevedibilità del mercato, Wiernicki tiene conto dell'impatto del regolamento sui cicli di trasporto marittimo e dell'impatto della tecnologia - non solo la tecnologia di per se stessa ma l'incremento della rapidità del cambiamento tecnologico - come dei "tre spostamenti tettonici" che hanno conseguenze sul settore marittimo per la generazione a venire.

Da questi spostamenti derivano cinque opportunità e problematiche:
  • l'effetto della digitalizzazione e dell'automazione;
  • la sicurezza informatica;
  • la continua attenzione sull'ottimizzazione delle prestazioni;
  • il percorso verso un trasporto marittimo a basso contenuto di carbonio, e
  • "l'ultima, che è la più vicina e la più cara al mio cuore, è la sicurezza".
La convergenza di nuove tecnologie, anche se offre straordinarie promesse ed opportunità aziendali, comporta anche problematiche, dalla selezione delle migliori nuove tecnologie per il profilo della propria flotta al riconoscimento ed al trattamento delle conseguenze indesiderate apportate dalla digitalizzazione, dall'automazione e dalla decarbonizzazione.

"Esse comporteranno un impatto su come le navi verranno progettate, costruite e gestite andando avanti" afferma Wiernicki.

Le aziende di tecnologia

Anche se può succedere facilmente che si venga presi dal fascino delle nuove tecnologie, Wiernicki sostiene che il futuro non è semplice riguardo all'adozione di nuova tecnologia in un vuoto, valutando piuttosto come essa vada ad impattare le operazioni marittime olisticamente, dalle emissioni alle prestazioni al profilo di rischio alle attività marittime.

"Si sta cominciando a vedere che la tecnologia si insinua in cose come i Principi Poseidone, che essenzialmente mettono assieme i mondi della tecnologia marittima e della finanzia quando si guarda alla prossima generazione di navi e le banche iniziano a istituire i parametri di riferimento delle condizioni di finanziamento" afferma Wiernicki.

"Ci si appresta ad assistere al fatto che il lato tecnologico diventa tanto importante quanto il lato commerciale nel processo decisionale.

Di pari passo con il ritmo della tecnologia ci sarà il ritmo della regolamentazione, verosimilmente uno degli ostacoli più alti nell'equazione affinché le comunità tecnologiche ed aziendali/finanziarie ricevano uno stimolo commerciale a procedere al passo.

"I regolamenti si avviano ad accelerare il proprio ritmo per essere tecnicamente fattibili ed economicamente praticabili.

Infatti sto per inviare adesso una lettera personale a Kitack Lim all'IMO incoraggiandolo a dare un'occhiata alla SOLAS" un regolamento che non solo è stato emanato prima di internet e dell'iPhone "ma addirittura prima del fax" ha dichiarato Wiernicki.

"È un regolamento che ha bisogno di essere aggiornato e questa è una problematica per l'intera normativa affinché sia in grado di consentire un ritmo rapido di cambiamento tecnologico".

Guardando al codice per la gestione della sicurezza ISM, Wiernicki lo considera come un potenziale quadro normativo per il settore nel passare al mondo digitale 4.0.

"Esso è stato redatto secondo una prospettiva di sistema nonché per essere indifferente alla tecnologia; riconosce poi che in futuro la sicurezza personale sarà sinonimo di sicurezza materiale e affidabilità" afferma Wiernicki.

"Si stanno cominciando a vedere le prove del fatto che gli stati di bandiera iniziano ad immettere nello ISM i requisiti inerenti alla sicurezza informatica.

Ma io penso che lo ISM in genere si appresta a passare da mera spunta delle conformità ad importante strumento di gestione".

Il futuro del carburante

Dalle più rigorose disposizioni sulle emissioni derivano discussioni e ricerche sui futuri carburanti marittimi.

"Si può arrivare al 2030 (ed alle riduzioni del 40% della CO2 per il trasporto merci) concentrandosi sul GNL come carburante, sull'ottimizzazione della velocità e sul 'trasporto marittimo tempestivo' che migliora l'utilizzazione del viaggio" afferma Wiernicki.

Ma il raggiungimento di obiettivi agguerriti entro il 2050 è un'altra questione.

"Quando parliamo di scelte del carburante del futuro, non si tratta di LNG, metano, etano o ammoniaca... sono le idee.

Si tratta di essere capaci di considerare congiuntamente le idee e di metterle assieme" sostiene Wiernicki.

Si sta facendo strada una problematica generalizzata secondo la quale non ci sarà una singola ed ovvia soluzione per il carburante.

"Ci sarà una soluzione ibrida, una combinazione di cose con una maggiore attenzione alla prestazione operativa, il campo in cui la digitalizzazione arriva ad aiutare gli armatori a prendere decisioni meglio informate".

Il futuro della ABS

Di pari passo con i cambiamenti del settore, naturalmente anche la classificazione deve cambiare.

"Noi alla ABS stiamo attraversando un periodo di trasformazione digitale" afferma Wiernicki.

"Stiamo progressivamente passando al futuro della classificazione che si sta evolvendo da un ciclo di ispezioni calendarizzate ad un ciclo basato sulle condizioni" dichiara citando il proprio grande progetto pilota in corso oggi con il Military Sealift Command, che si occupa dell'intera flotta facendola passare da ispezioni basate sul calendario ad un ciclo di ispezioni basate sulle condizioni.

Parlando del digitale, ha detto che il primato della ABS è particolarmente evidente nel caso delle minacce alla sicurezza informatica che stanno rapidamente emergendo.

"La ABS è stata la prima società di classificazione a comprendere davvero l'importanza della sicurezza informatica.

L'informatica è il sistema di sicurezza che non è detto che si possa davvero vedere" afferma Wiernicki.

"Da sempre lavoriamo bene nei campi delle strutture e degli equipaggiamenti, che tradizionalmente si basano su cose che si possono vedere.

Nel mondo digitale la sicurezza personale e materiale si basano su cose che non è detto che si riescano a vedere... il software e i dati".

Date le generali questioni, problematiche e complesse discussioni tecnologiche presenti oggi nel settore, nella testa di Wierniscki tutto ciò si riduce alla sicurezza personale.

"La tecnologia è interessante, io sono un tecnologo.

Ma lo scopo della tecnologia è quello di sbloccare il valore economico.

La tecnologia non ha senso dell'umorismo, non ha buon senso e non ha istinti.

È la gente" ha detto.

"La sfida perché questo settore vada avanti è rappresentata dall'essere in grado di coniugare le competenze tradizionali con quelle non tradizionali.

È la gente.

Come società di classificazione abbiamo tecnici ed ispettori che siedono fianco a fianco con un'intera nuova razza di persone che non abbiamo mai ingaggiato prima: scienziati dei dati, ingegneri di sistemi, scienziati informatici, tecnici del rischio".

Le compagnie di navigazione in genere in questo settore tradizionalmente sono state organizzate verticalmente; andando avanti, esse dovranno esserlo orizzontalmente.

Ci si avvia ad assistere alla connettività fra venditori, cantieri, società di classificazione ed altri.

Occorrerà che la gente faccia questo".
(da: marinelink.com, 8 novembre 2019)



Rixi-Rexen über die Durchführung des Überschlupfens der Werft Fincantieri di Sestri Ponente auf See
Genua
Rixi-Rexen über die Durchführung des Überschlupfens der Werft Fincantieri di Sestri Ponente auf See
MIT wird die Diskussion mit dem Ferroviaria Italiana-Netz für die Verbringung der Eisenbahnstrecke beginnen.
Maersk Air Cargo hofft einen Flugdienst Europa-China
Kopenhagen
Maersk Air Cargo hofft einen Flugdienst Europa-China
Dies ist die erste Luftfrachtverbindung zwischen Dänemark und Asien.
Im Jahr 2022 wuchs der Schienenverkehr von und für den Hafen von Livorno um +35,8%.
Livorno
Calo von -35,4% bei Piombino-Anglöden
Im Februar verringer sich der Frachtverkehr in den Häfen von Algeciras und Barcelona
Algeciras/Barcelona
Einrückungen von -12,3% und -11,6%
PSA wird 2022 mit Finanzauftragsleistung abgelegt.
PSA wird 2022 mit Finanzauftragsleistung abgelegt.
Singapur
Erlöse um +71,2%
Seabourn verkaufte das braunes Kreuzfahrtschiff. Seabourn Odyssey MOL
Seattle
Es wurde von der Werft T. Mariotti gebaut.
Multa von 950.000 Dollar an Taiwanese Wan du Lines.
Washington
Transaktive Vereinbarung mit der US-amerikanischen Bundesbehörde FMC
NÄCHSTE ABFAHRSTERMINE
Visual Sailing List
Abfahrt
Ankunft:
- Alphabetische Liste
- Nationen
- Geographische Lage
Im dritten Quartal des Jahres 2022 ist der Frachtverkehr in den griechischen H├â┬Ąfen um -3,1% gesunken.
Im dritten Quartal des Jahres 2022 ist der Frachtverkehr in den griechischen Häfen um -3,1% gesunken.
Piräus
Zuwachsende Passagiere von +19,2%
Antipiraterie im Golf von Guinea
Rom
Antipiraterie im Golf von Guinea
Er hat das Schiff "Kommandant Foscari" von der Marine und den "Grande Luanda" des Grimaldi involviert.
Eine euroskeptische Federagenten sieht nach Süden.
Rom
Einspruch gegen Industrie-, Logistik-und Handelsaktiva in den Ländern des MENA-Gebiets
AD Ports mit einem Absichtserkl├â┬Ąrung zur Einrichtung eines Multi-purpose-Terminals im Hafen von Pointe-Noire
AD Ports mit einem Absichtserklärung zur Einrichtung eines Multi-purpose-Terminals im Hafen von Pointe-Noire
Abu Dhabi
Die Vereinbarung hat die Dauer von einem Jahr
ONE bestellt weitere zehn neue Containerschiffe von 13.700 teuen
Singapur
Es wird im Jahr 2025 und 2026 abgenommen.
Tarlazzi (UilTransport): Abschreckung von Vertragserhöhungen zur Vermeidung von Spannungen in der Arbeitswelt
Rom
Die Regierung hat die Verantwortung für die Verhinderung der Blockade des Personen-und Güterverkehrs zu tragen.
Career Day in Genua zur Arbeit in den Seeschifffahrtsagenturen
Genua
Initiative der Assisten und der Abteilung Ausrichtung auf die Arbeit und Plazierung der Universität Genua
Die Häfen Ancona und Igoumenitsa zur Entwicklung der Meeresautobahnen der Iberischen Halbinsel und des östlichen Mittelmeers
Ancona
Im Februar verringerte sich der Güterverkehr in den russischen Häfen um -3%.
Sankt Petersburg
Im Februar verringerte sich der G├â┬╝terverkehr in den russischen H├â┬Ąfen um -3%.
Exporte, Importe und Ladungen im Transit. Erhöhung der Kabotage
GEODIS kauft die Transportgesellschaft Transports Devoluy.
GEODIS kauft die Transportgesellschaft Transports Devoluy.
Levallois-Perret
Er hat eine Flotte von etwa 60 Fahrzeugen.
In den nächsten Jahren wird die Werftgruppe Navantia über 1.500 Personen einstellen.
Barcelona
In den n├â┬Ąchsten Jahren wird die Werftgruppe Navantia ├â┬╝ber 1.500 Personen einstellen.
Der spanische Premier Pedro Sánchez hat dies angekündigt.
Gara der nationalen tunesischen Hafenbehörde für sechs neue Schlepper
Goulette
Erwerb, der hauptsächlich durch die Agence Française de Développement finanziert wird
Im Februar sanken die Einnahmen von Yang Ming und Wan in Lines um -66,0% und -69,1%.
Taipei
Im ersten Quartal 2023 waren die Bali -65,1% und -70,1%.
Am 18. April wird Assiterminal mit Politikern und Akteuren auf die Herausforderungen der Portalität abgeglichen werden.
Genua
Einschein in den Sitz der Föderation der Meeres in Rom
Im Hafen von Nola wurde ein Zentrum für die Lagerung und Verteilung von Pharvima Medicinal eröffnet.
Nola
In der Logistikplattform sind mehr als 47000 Zentimasenrahmen von Unternehmen, die sich mit der pharmazeutischen Verteilung befassen, zu sehen.
Automar erh├â┬Ąlt neue Gebiete im Hafen von Gioia Tauro
Automar erhält neue Gebiete im Hafen von Gioia Tauro
Verona
Voraussichtliche Einstellung von 50 Arbeitnehmern
Neuer Lagerraum für die Logistikdienste der PSA Italy im Hafen von Genua
Genua
Es hat eine Fläche von 1.200 Quadratmetern und einen Außenbereich von 5.000 Quadratmetern.
HÄFEN
Italienische Häfen:
Ancona Genua Ravenna
Augusta Gioia Tauro Salerno
Bari La Spezia Savona
Brindisi Livorno Taranto
Cagliari Neapel Trapani
Carrara Palermo Triest
Civitavecchia Piombino Venedig
Italienische Logistik-zentren: Liste Häfen der Welt: Landkarte
DATEN-BANK
ReedereienWerften
SpediteureSchiffs-ausrüster
agenturenGüterkraft-verkehrs-unternehmer
MEETINGS
Am 18. April wird Assiterminal mit Politikern und Akteuren auf die Herausforderungen der Portalität abgeglichen werden.
Genua
Einschein in den Sitz der Föderation der Meeres in Rom
Am 13. April in Ancona eine Konferenz über Sicherheit und Gesundheitsschutz am Arbeitsplatz im Hafensport
Ancona
Sie wird von Inail Marin organisiert, die in Zusammenarbeit mit dem AdMP der Zentralafrikanischen Adria in Zusammenarbeit steht.
››› Archiv
NACHRICHTENÜBERBLICK INHALTSVERZEICHNIS
Completion of terminal for cruise ships in Pionersly (Kaliningrad Region) postponed to late 2024
(IAA PortNews)
Belarus eager to build its own terminal or port in Russia's Murmansk Oblast
(BelTA)
››› Nachrichtenüberblick Archiv
FORUM über Shipping
und Logistik
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› Archiv
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genua - ITALIEN
tel.: +39.010.2462122, fax: +39.010.2516768, e-mail
Umsatzsteuernummer: 03532950106
Registrazione Stampa 33/96 Tribunale di Genova
Verantwortlicher Direktor: Bruno Bellio
Jede Reproduktion, ohne die ausdrückliche Erlaubnis des Herausgebers, ist verboten
Suche in inforMARE Einführung
Feed RSS Werbeflächen

inforMARE in Pdf
Handy