testata inforMARE

05 Marzo 1998 El diario on-line para los operadores y los usuarios del transporte 09:03:05 GMT+1

3.3 APPRODO TURISTICO

All'interno del bacino portuale di
Savona insistono attualmente cir-
ca 700 posti barca per la nautica
da diporto, gestiti da Lega Nava-
le, Assonautica e operatori priva-
ti.
L'espansione delle strutture dedi-
cate al turismo nautico trovano
spazio all'interno del Piano Rego-
latore Portuale attualmente in vi-
gore, nonché nel Piano Territoriale
di Coordinamento del Savonese e
delle Bormide, che prevedono l'in-
sediamento di una struttura turi-
stica su uno specchio acqueo di
circa 150 mila mq, collocato al-
l'imboccatura del bacino di Savo-
na.
Delineate in maniera puntuale le
opere di difesa, sono in via di de-
finizione le strutture interne del
porto turistico (piazzali e pontili
d'accosto), mentre procedono le
valutazioni relative ai volumi di
edilizia dedicata.
Le potenzialità dell'infrastruttura
possono essere così schematizza-
te:
• 25.000 mq di aree a terra
• 400 parcheggi per autovetture
• 700 nuovi posti barca, (conside-
rando una taglia media di 12 me-
tri per imbarcazione).
Come previsto dal Piano Territo-
riale di Coordinamento, è in cor-
so la valutazione di un Accordo di
Programma e si ritiene che nel-
l'ambito di tale strumento urbani-
stico possa essere avviata l'attivi-
tà dei cantieri entro il primo se-
mestre 1999.
L'iniziativa, la cui portata consen-

Azzurra, (tra le mete più ambite
del turismo nautico), non sono
previsti incrementi dell'offerta
portuale per motivi di impatto am-
bientale.
Lo sviluppo delle strutture nauti-
che della Riviera Ligure, caratte-
rizzate già oggi da un deciso sot-
todimensionamento, sembra per-
tanto trovare un'ulteriore motiva-
zione commerciale.
La filiera del diporto nautico, ol-
tre a migliorare la qualità dell'am-
biente più prossimo alla città, po-
trà indurre significativa occupazio-
ne sia nei "servizi alla barca" (ti-
picamente provveditorie, ripara-
zioni e manutenzioni) che nei
"servizi agli utenti" (accoglienza e
ristorazione).
In particolare nella Costa Azzurra
l'allestimento di un posto barca di
medie dimensioni dà luogo alla
creazione di 3/5 posti di lavoro
connessi alle attività più disparate
(dalle commerciali a quelle legate
alla ristorazione e all'intratteni-
mento).
Inoltre, lo studio condotto dal
CENSIS nel '96 per la Federazio-
ne del Mare sull'impatto econo-
mico e sociale della attività di im-
presa marittima ha rilevato, a li-
vello nazionale, un'occupazione
nel turismo nautico di 60.000 uni-
tà, in presenza di un'offerta di
77.000 posti barca.
Ciò significa che a 10 posti barca
corrispondono circa 8 posti di la-
voro nel turismo nautico.
D'altra parte, esistono esempi di
alcune esperienze italiane in cui la
creazione di posti barca non è stata
confortata da questi indici di svi-

tirà di perseguire i vantaggi del-
l'economia di scala anche nel set-
tore turistico, prende il via in un
momento particolarmente favore-
vole, in quanto, nonostante la
richiesta di posti barca sia in co-
stante crescita, nella vicina Costa

luppo dell'occupazione: in realtà
solo la concertazione con il terri-
torio può rendere feconda, in ter-
mini occupazionali (e non solo
come rendita connessa al posto
barca vero e proprio) la nautica
da diporto.

Indice Primera página  Forum
   Indice del documento  anterior  después

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Génova - ITALIA
tel.: +39.010.2462122, fax: +39.010.2516768, e-mail