ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

08 de diciembre de 2021 El diario on-line para los operadores y los usuarios del transporte 14:14 GMT+1



CENTRO ITALIANO STUDI CONTAINERS AÑO XX - Número 3/2002 - MARZO 2002

Logistica

Nuova rete logistica in Alabama

Il risveglio dei mercati latino-americani in ordine al commercio containerizzato nord-sud sta stimolando attività di diversificazione e sviluppo presso diversi porti del Golfo del Messico, come quello di Mobile in Alabama, che è localizzato in posizione ideale per attirare traffici sulle citate rotte.

La spina dorsale del Porto di Mobile da sempre consiste nei prodotti forestali e nel carbone. Infatti, il porto attualmente fa registrare una crescita delle esportazioni di carbone, con 10,3 milioni di tonnellate transitate nel 2000 e 12 milioni di tonnellate previste per il 2001. Inoltre, il porto sta ora distribuendo quantitativi maggiori di prodotti forestali, gran parte dei quali destinati al Messico, alla California e persino ad altri centri statunitensi tradizionalmente impegnati nella lavorazione di prodotti forestali (il Nord-Ovest del Pacifico).

Peraltro, il profilo industriale dell'Alabama è in fase di cambiamento, avendo dirottato l'attenzione dall'industria pesante a quella leggera. Ciò ha comportato la crescita di importanti costruttori di automobili quali la Daimler Chrysler, la Nissan e poi la Honda. C'è una sempre maggiore necessità, ad esempio, di fornire infrastrutture per box contenenti parti di auto provenienti dal Messico, dal Brasile e dal Venezuela, mentre altre arrivano dall'Europa. La Daimler Chrysler ha diversi sub-fornitori e produttori di parti, mentre ci si aspetta che la Honda possa arrivare sino a più di trenta. Il Porto di Mobile potrebbe potenzialmente finire per movimentare da 300.000 a 400.000 containers all'anno, utilizzando quattro gru bordo-costa.

Al fine di far fronte alla sfida apportata dai mutamenti nei traffici mondiali, nonché nella distribuzione dei prodotti e nei modelli di sviluppo economico dentro e fuori l'Alabama, la ASPA (Autorità Portuale dello Stato dell'Alabama) ha tratto la conclusione che il futuro sviluppo portuale deve andare di pari passo con la fornitura, l'espansione e la commercializzazione di magazzini a valore aggiunto e di servizi distributivi che siano di reale valore per lo stato.

Alla M&N (Moffatt & Nichol Engineers) è stato chiesto di redigere un piano strategico di sviluppo ventennale, basato sul territorio attorno a Mobile in ragione dei vantaggi di natura geografica, economica e politica che sia il porto sia lo stato presentano.

Il porto, dalle acque profonde, dispone dei seguenti vantaggi:

  • eccellenti collegamenti via mare con le principali rotte marittime ed i maggiori partners commerciali;
  • connessioni ferroviarie ed autostradali di prima categoria prossime al porto con le principali regioni economiche del Midwest e del Canada;
  • disponibilità di terreno per lo sviluppo di infrastrutture di magazzinaggio e distribuzione;
  • forza-lavoro in abbondanza;
  • supporto federale, statale e locale assai forte.

Il progetto di massima prevede una strategia di sviluppo a lungo termine pluriennale e propone una serie di programmi quinquennali, guidati dalla domanda a breve termine e da obiettivi di sviluppo a lungo termine. Verranno messi assieme partners pubblici e privati allo scopo di riservare l'utilizzazione dei finanziamenti statali allo sviluppo delle infrastrutture a lungo termine.

I progetti dell'originario programma quinquennale da $ 302 milioni (€ 333 milioni) comprendono: il Choctaw Point Container Terminal da 83 acri; il centro distribuzione a valore aggiunto Garrows Bend da 200 acri; infine, un piazzale intermodale da 57 acri. Le suddette infrastrutture integrate saranno direttamente connesse al vicino aeroporto (con annesse infrastrutture) di Brookley Field, alla rete di autostrade intestatali, al sistema regionale di idrovie interne e saranno servite da binari ferroviari della linea primaria situata sul confine occidentale della zona di sviluppo. Gli ampliamenti in termini di capitale comprendono anche incrementi di capacità nella zona portuale principale nonché miglioramenti infrastrutturali in tutti gli altri terminal portuali della ASPA.

Le fasi successive comprenderanno la costruzione di centri interni per la distribuzione e la logistica presso altre localizzazioni in Alabama, collegati ai principali corridoi di trasporto e connessi al riuscito complesso per il trasporto aereo e la distribuzione di merci di Huntsville.

Con le descritte infrastrutture proposte, la ASPA è in grado di fornire uno strumento efficace e razionale dal punto di vista dei costi per collegare il trasporto merci marittimo con una rete distributiva al servizio dell'Alabama e dei mercati del Midwest sino al Canada.

L'analisi della M&N indica che le nuove infrastrutture fornirebbero l'accesso da e per i mercati mondiali alle imprese di tutto l'Alabama, nonché ulteriori incentivi per le imprese manifatturiere di prodotti che possano essere trasportate per mezzo di containers alle località dello stato. Le infrastrutture, perciò, porteranno alla creazione di nuove attività economiche nell'area di Mobile, mentre ne supporteranno altre su base statale.

L'originario programma di sviluppo quinquennale creerà 5.700 posti di lavoro a tempo indeterminato, $ 228 milioni (€ 254 milioni) di benefici annui diretti e quasi $ 422 milioni (€ 465 milioni) di benefici indiretti nello stato dell'Alabama, secondo le previsioni della M&N.

Un numero considerevole di studi tecnici, economici ed ambientali deve ancora essere completato prima di poter procedere alla progettazione della prima fase. Tra le ulteriori necessità previste dal programma vi sono il marketing, le pubbliche relazioni, le valutazioni finanziarie, le consulenze legali, i servizi per la gestione delle costruzioni e svariati altri servizi professionali specifici; la maggior di esse saranno espletate da ditte dell'Alabama. Tutti questi incarichi verranno assegnati sotto l'egida di uno sviluppo coordinato e gestito dalla M&N.

Quest'ultima, ai sensi del contratto stipulato con lo stato, fornirà alla ASPA servizi per le gestione del programma ai fini del coordinamento, della programmazione dell'investimento e dell'implementazione delle infrastrutture pianificate.

Lavorando a stretto contatto con il consiglio di amministrazione ed il gruppo dirigenziale della ASPA, la M&N costituirà l'unico centro di responsabilità per tutti i progetti del programma. Ciò consentirà alla ASPA ed alla M&N di concentrarsi sugli obiettivi generali di sviluppo strategico a breve ed a lungo termine. Un dirigente addetto al programma, presente sul posto, si occuperà unicamente del progetto, mentre il personale addetto alla gestione del programma, localizzato presso gli uffici amministrativi dell'autorità portuale, lavorerà insieme al personale del porto.

Il lavoro della suddetta squadra consisterà nella programmazione temporale, nei sistemi di monitoraggio del controllo dei costi, nella gestione della costruzione; altri compiti saranno quelli della elaborazione e del mantenimento degli standard progettuali, dei parametri e delle procedure per la stima dei costi nonché delle procedure per il controllo della qualità.
(da: Container Management, 25 febbraio 2002)


PSA Genova Pra


Buscar hoteles
Destino
Fecha de llegada
Fecha de salida


Indice Primera página Noticiario C.I.S.Co.
Año XX
Número 3/2002

- Piazza Matteotti 1/3 - 16123 Génova - ITALIA
tel.: +39.010.2462122, fax: +39.010.2516768, e-mail