testata inforMARE
28. November 2022 - Jahr XXVI
Unabhängige Zeitung zu Wirtschaft und Verkehrspolitik
08:33 GMT+1
LinnkedInTwitterFacebook


COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTSJAHR XXIII - Anzahl 7/2005 - JULI 2005

Legislazione

La Commissione Europea non cede sul "pacchetto dei porti"

Malgrado le voci provenienti da molte parti circa le obiezioni sollevate da esponenti del settore, la Commissione Europea resta convinta del fatto che la propria proposta di riforma dei porti dell'Unione Europea sia necessaria.

Parlando ad una recente conferenza organizzata dalla ESPO (European Sea Ports Organisation), Fotis Karamitsos, direttore della divisione trasporto marittimo ed idroviario interno della Direzione Generale Trasporti ed Energia della Commissione Europea, ha dichiarato: "E' normale che i pori dell'Unione Europea sia quasi il solo settore a non disporre di una struttura giuridica comunitaria?

Si dice che i nostri porti siano già efficienti. La Commissione Europea concorda su ciò, ma questo significa che nulla possa essere migliorato? Una maggiore efficienza non agevolerebbe il dirottamento modale dalla strada al trasporto marittimo, che la Commissione Europea cerca e tutti quanti vogliono? Gli opachi sistemi monopolistici od oligarchici, secondo i quali la fornitura dei servizi portuali sembra essere organizzata in molti scali, sono compatibili con il necessario sviluppo del settore?

Le attuali prassi agevolano l'indispensabile flessibilità nella fornitura di tali servizi necessari per lo sviluppo del cabotaggio marittimo a corto raggio e delle "autostrade del mare"? Quel tipo di organizzazione è economicamente valido e, addirittura, del tutto corretto?".

La Commissione Europea, pur ritenendo che le proprie proposte prendano in seria considerazione tutte le suddette questioni, ha richiesto uno studio indipendente di valutazione economica delle proposte medesime, i risultati dei quali sono attesi a breve. Nel contempo, la ESPO afferma che essa continuerà a fare pressioni per una revisione delle proposte della Commissione Europea, in particolar modo rispetto alla spinosa questione delle movimentazioni in proprio, che consentirebbero all'equipaggio della nave di espletare le operazioni relative ai carichi.

Il suo presidente, Giuliano Gallanti, ha dichiarato: "Le movimentazioni in proprio sono già un fatto in molti porti europei oggi. La loro domanda, inoltre, non è enorme: è limitata a traffici specifici, quali i ro-ro ed i traghetti. La loro importanza, perciò, non è proporzionale alle agitazioni sociali che la loro inclusione nella Direttiva sui porti andrebbe a suscitare nuovamente in molti porti.

Il diritto a movimentare i carichi in proprio, quindi, dovrebbe essere regolato meglio a livello (solamente) nazionale o locale".

Oltre a questo, la ESPO resta convinta che le proposte della Commissione Europea così come sono redatte oggi potrebbero scoraggiare ulteriori investimenti in infrastrutture portuali.
(da: Containerisation International, giugno 2005, pag. 39)




AB DER ERSTE SEITE
Anche lo slancio dei risultati economici della CMA CGM ha perso forza
Marsiglia
Nuovo record di ricavi trimestrali. Nel periodo luglio-settembre i carichi trasportati dalla flotta sono tornati a crescere
Affidata la progettazione dell'elettrificazione di banchine dei porti di Bari e Brindisi
Bari
Contratto del valore di 488mila euro
La giapponese MOL ordinerà due nuove navi da crociera
Tokyo
Investimento di 100 miliardi di yen per unità da 35.000 tsl
Il porto di Trieste cresce nei primi dieci mesi del 2022 ma arretra nell'ultimo quadrimestre
Trieste
Nel periodo luglio-ottobre movimentate 18.325.525 tonnellate di carichi (-7,7%)
Prestito di 43 milioni di euro della BERS a Serbia Cargo
Londra
Fincanziato anche il potenziamento del porto kazako di Aktau
La Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo (BERS) ha concesso un prestito di 43 milioni di euro alla società ferroviaria merci statale serba ...
FESCO acquisterà portacontainer da 6-7.000 teu di seconda mano per importare banane dall'Ecuador
Mosca
Da febbraio a marzo 2022 le spedizioni di banane ecuadoriane verso la Russia sono calate da 9,32 milioni a 5,83 milioni di casse
La prima nave di Explora Journeys prenderà il mare il prossimo 17 luglio
Ginevra
Partirà da Southampton verso il Nord Europa sino ad oltre il Circolo Polare Artico
FerMerci, l'aumento del costo dell'energia rischia di bloccare il trasporto ferroviario merci
Roma
Domani l'associazione proporrà un “Patto per la formazione del personale di esercizio nel trasporto ferroviario merci”
Taglio della prima lamiera della nave da crociera Silver Ray
Papenburg
Silverseas Cruises decide di rinviare di un mese il lancio della gemella “Silver Nova”
Il Korean Register autorizzato a fornire servizi di certificazione e sorveglianza alle navi greche
Atene
Accordo con Ministero delle Attività marittime e delle politiche insulari di Atene
Ad ottobre il traffico delle merci nei porti marittimi cinesi è aumentato del +3,7%
Pechino
Il solo traffico da e per l'estero è stato di 393,4 milioni di tonnellate (+0,2%)
Nel terzo trimestre, per la prima volta in due anni, gli scambi commerciali del G20 sono diminuiti
Parigi
Ulteriore indebolimento della crescita del commercio di servizi
Bucchioni: SNAM ha diritto di sviluppare la sua attività, ma il porto della Spezia ha il diritto di decidere come utilizzare le proprie infrastrutture
La Spezia
I terminal ex art.16 e art.18 - ha ricordato il presidente degli agenti marittimi - sono le imprese titolate a svolgere le operazioni di imbarco-sbarco merci
Nel terzo trimestre il traffico delle merci nel porto marocchino di Tanger Med è cresciuto del +19%
Ksar El Majaz
Nei primi nove mesi del 2022 l'incremento è stato del +11%
Progetto per realizzare un nuovo porto franco nel Galles
Londra
È stato presentato da Associated British Ports, da Port of Milford Haven e dalle contee di Neath Port Talbot e Pembrokeshire
AGCS, l'inflazione ha l'effetto di incrementare la gravità dei sinistri marittimi
Monaco di Baviera
I recenti aumenti dei valori delle navi e dei carichi significano che le perdite e le riparazioni stanno diventando più onerose
NÄCHSTE ABFAHRSTERMINE
Visual Sailing List
Abfahrt
Ankunft:
- Alphabetische Liste
- Nationen
- Geographische Lage
Nel 2021 il traffico delle merci nei porti dell'UE è aumentato del +4,1% (-3,5% sul 2019)
Bruxelles
Nel segmento dei container, il traffico in Italia è rimasto stabile mentre è cresciuto nelle altre principali nazioni marittime
DATEN-BANK
ReedereienWerften
SpediteureSchiffs-ausrüster
agenturenGüterkraft-verkehrs-unternehmer
HÄFEN
Italienische Häfen:
Ancona Genua Ravenna
Augusta Gioia Tauro Salerno
Bari La Spezia Savona
Brindisi Livorno Taranto
Cagliari Neapel Trapani
Carrara Palermo Triest
Civitavecchia Piombino Venedig
Italienische Logistik-zentren: Liste Häfen der Welt: Landkarte
MEETINGS
Genova, workshop “Nuove energie ai porti”
Genova
Si terrà venerdì a Palazzo San Giorgio
Interporto di Nola, convegno su ZES e logistica
Nola
Si terrà il 3 novembre
››› Archiv
NACHRICHTENÜBERBLICK INHALTSVERZEICHNIS
Dollar crisis hits shipping sector as payment to MLOs face hurdles
(The Financial Express)
APSEZ forms JV with Gadot Chemical Terminals in Israel to buy Haifa Port
(Business Standard)
››› Nachrichtenüberblick Archiv
FORUM über Shipping
und Logistik
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› Archiv
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genua - ITALIEN
tel.: +39.010.2462122, fax: +39.010.2516768, e-mail
Umsatzsteuernummer: 03532950106
Registrazione Stampa 33/96 Tribunale di Genova
Verantwortlicher Direktor: Bruno Bellio
Jede Reproduktion, ohne die ausdrückliche Erlaubnis des Herausgebers, ist verboten
Suche in inforMARE Einführung
Feed RSS Werbeflächen

inforMARE in Pdf
Handy