ShipStore web site ShipStore advertising
testata inforMARE
ShipStore web site ShipStore advertising

21 janvier 2022 Le quotidien en ligne pour les opérateurs et les usagers du transport 00:40 GMT+1



COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTS ANNO XXIX - Numero 6/2011 - GIUGNO 2011

Porti

L'impatto della nuova proprietà su Rijeka

Grandi cambiamenti stanno già avendo luogo presso il terminal container della ICTSI a Rijeka, già Fiume, in Croazia.

Dopo aver rilevato la proprietà e la gestione dell'AGCT (Adriatic Gate Container Terminal) con la Rijeka Luka ad aprile, è partita la riorganizzazione del piazzale e nel corso del mese di giugno sono state coronate dal successo le trattative finalizzate all'acquisizione di altro terreno destinato al miglioramento del servizio ferroviario.

Ciò consentirà l'addizione di altri quattro binari ferroviari come e quando sarà richiesto.

Inoltre, la lunghezza degli attuali binari può essere incrementata da 400 a 560 metri al fine di consentire la movimentazione di treni-blocco completi senza smistamento.

La ferrovia è considerata importante poiché l'AGCT funge anche da porta d'accesso per tutti gli stati balcanici e l'Ungheria, mentre per il futuro si ravvisa che l'hinterland dello scalo sia ancora più ampio.

Ciò detto, il dott. Antonio Passaro, nuovo c.e.o. all'AGCT della ICTSI, considera la propria infrastruttura solamente come complementare alla vicina Capodistria e non come una concorrente.

Afferma Passaro: "Riteniamo che vi sia un mercato grande abbastanza per tutti e due; pertanto, perché dovremmo cercare di distruggerci l'un l'altro?".

L'anno scorso i traffici containerizzati di Rijeka sono cresciuti del solo 4,8% sino a 137.048 TEU, mentre i risultati di Capodistria, scalo in rapida espansione, sono cresciuti di un molto più entusiasmante 39%, sino a 476.731 TEU.

I risultati annuali previsti dell'AGCT per la fine del 2015 sono pari a 600.000 TEU.

Entrambi i porti sono serviti direttamente dall'Asia dal servizio AE12/BEX2 effettuato congiuntamente da Maersk e CMA CGM, nonché dal servizio AAX di Yang Ming, HMM, Hanjin e UASC.

Prosegue al riguardo Passaro: "Sfortunatamente, alcuni servizi del terminal contenitori, quali la riparazione dei box e lo stazionamento merci dei contenitori, hanno dovuto essere tagliati per lasciare spazio all'espansione, ma pensiamo che i nostri clienti comprendano che si tratta del modo migliore per andare avanti.

Forniremo altresì più spazio di magazzinaggio all'esterno del terminal, dove la disponibilità di terreno è migliore e più a buon mercato.

È inoltre assai importante il fatto che la percezione pubblica sembri essere a favore di quello che stiamo facendo, dal momento che nessuno è stato licenziato e che anche l'ufficio doganale locale si è mostrato molto collaborativo".

Ci si aspetta ancora che i lavori sulla banchina estesa per 320 metri, con dragaggio sino a 14,5 metri di profondità, vengano completati entro il terzo trimestre del 2013.
(da: cargosystems.net, 23.06.2013)



PSA Genova Pra LineaMessina


Rechercher des hôtels
Destination
Date d'arrivée
Date de départ


Index Première Page Bulletin C.I.S.Co.
Page précédente

- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Gênes - ITALIE
tél.: +39.010.2462122, fax: +39.010.2516768, e-mail