testata inforMARE
4 ottobre 2022 - Anno XXVI
Quotidiano indipendente di economia e politica dei trasporti
15:40 GMT+2


COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTSANNO XXXII - Numero 30 APRILE 2014

TRASPORTO STRADALE

LA EGC ACCOGLIE CON FAVORE LE DECISIONI EUROPEE SULLA LUNGHEZZA DELLE BISARCHE

La EGC (Association of European Vehicle Logistics) ha espresso il proprio compiacimento per il voto del Parlamento Europeo a favore dell'armonizzazione della lunghezza di carico delle bisarche.

In occasione della sessione plenaria del 15 aprile, il Parlamento Europeo ha votato a favore della richiesta presentata da tempo di armonizzare le lunghezze di carico consentibili per le bisarche nei trasporti transfrontalieri fra gli stati membri dell'Unione Europea.

La lunghezza proposta è pari a 20,75 metri.

“Ciò risolve l'attuale patchwork delle normative nazionali in cui s'imbattono i membri della EGC in tutta l'Unione Europea” ha dichiarato l'associazione a Bruxelles.

Sebbene la lunghezza massima veicolare delle bisarche sia di 18,75 metri (che è altresì la lunghezza massima degli autotreni ai sensi della direttiva 96/53/EC), la disparità fra le sporgenze anteriori e posteriori massime consentibili quando le bisarche trasportano automobili in paesi diversi causa confusione e comporta inefficienze nella filiera trasportistica.

Alcuni stati membri dell'Unione Europea non consentono sporgenze in assoluto, né anteriori né posteriori, mentre altri permettono sporgenze fino a 2 metri sia davanti che dietro.

In alcuni casi, le autorizzazioni per le sporgenze vengono concesse caso per caso.

La problematica principale della seduta plenaria del Parlamento Europeo del 15 aprile, tuttavia, è stato il difficile voto contro la revisione della direttiva 96/53/EC al fine di consentire traffici transfrontalieri di autotreni di oltre 25 metri.

La Commissione vorrebbe che questa risalente direttiva venisse modificata per liberalizzare i trasporti con autotreni lunghi più di 25 metri, ma il Parlamento Europeo ha votato nel senso di una richiesta alla Commissione affinché venga effettuata una ricerca dettagliata entro il 2016 per valutare le problematiche che tali veicoli comportano per la sicurezza, la congestione e le infrastrutture.

La decisione del Consiglio dei Ministri dei Trasporti Europei non avrà luogo prima delle elezioni europee a maggio.

La decisione del Consiglio sarà seguita dalla cosiddetta procedura di “dialogo a tre” nel contesto della quale il Consiglio tratta con i leader della maggioranza nel Parlamento Europeo al fine di accelerare il processo normativo.
(da: worldcargonews.com, 15 Aprile 2014)



DALLA PRIMA PAGINA
Il governo finlandese vieta ad Helsinki Shipyard di esportare un nuovo rompighiaccio in Russia
Helsinki
Il mezzo navale è stato ordinato a fine 2021 dalla russa Nornickel
Il progetto “Women in Transport - the challenge for Italian Ports” compie un anno
Roma
Giampieri (Assoporti): la portualità deve essere protagonista anche nella lotta contro le disuguaglianze
MIMS, contributi all'acquisto di nuovi mezzi per il trasporto ferroviario delle merci
Roma
Fondi per 55 milioni di euro del Piano Complementare
Lomar Shipping ha comprato la tedesca Carl Büttner
Londra
Transazione del valore di quasi 160 milioni di dollari
La società armatrice Lomar Shipping del
Installato nel porto di Barcellona un nuovo sistema radar per migliorare la sicurezza del traffico marittimo
Barcellona
Monitoraggio istantaneo e preciso dei movimenti delle navi all'esterno e all'interno dello scalo
Il porto di Barcellona è stato dotato di un nuovo sistema radar per la sorveglianza e
In Svizzera i finanziamenti al servizio ferroviario transalpino di autostrada viaggiante sono stati estesi sino al 2026
Chiasso
RAlpin auspica che la scadenza sia prorogata a fine 2028
CDP, Intesa Sanpaolo e BEI concedono a La Spezia Container Terminal un finanziamento di 160 milioni
Transport & Environment, gli e-fuels per alimentare gli autoveicoli sono un bluff
Bruxelles
Nel 2035 - sottolinea l'organizzazione - potranno alimentare non più del 2% delle vetture europee. Aneris: è fondamentale che l'utilizzo dei carburanti sintetici sia destinato solo al settore aereo e a quello marittimo
È on-line la rinnovata edizione di inforMARE, da sempre quotidiano indipendente di economia e politica dei trasporti
Genova
Sviluppata sulla base di una piattaforma proprietaria, offre nuove molteplici informazioni e opportunità ai lettori, agli studiosi e agli inserzionisti
Le associazioni marittimo-portuali europee chiedono di destinare al settore i proventi generati dall'inclusione dello shipping nell'UE ETS
Bruxelles
Lettera congiunta di ECSA, Advanced Biofuels Coalition, CLECAT, CLIA, ENMC, eFuel Alliance, ESC, ESPO, EWABA, FEPORT e SEA Europe
PROSSIME PARTENZE
Visual Sailing List
Porto di partenza
Porto di destinazione:
- per ordine alfabetico
- per nazione
- per zona geografica
Una delegazione della svizzera Groupement Fer ha visitato il porto di Genova
Genova
Dal 2018 il servizio ferroviario Southern Express di PSA Italy tra Genova e Basilea ha trasportato oltre 23.000 container
BANCA DATI
ArmatoriRiparatori e costruttori navali
SpedizionieriProvveditori e appaltatori navali
Agenzie marittimeAutotrasportatori
PORTI
Porti italiani:
Ancona Genova Ravenna
Augusta Gioia Tauro Salerno
Bari La Spezia Savona
Brindisi Livorno Taranto
Cagliari Napoli Trapani
Carrara Palermo Trieste
Civitavecchia Piombino Venezia
Interporti italiani: elenco Porti del mondo: mappa
MEETINGS
Convegno “Riparazioni navali in crescita: investimenti per il futuro di Genova”
Si terrà il 23 settembre nel capoluogo ligure
Dal 26 settembre al primo ottobre la quinta edizione della Naples Shipping Week
Il programma un calendario di 40 eventi
››› Archivio
RASSEGNA STAMPA
Private developers sought for Dhalkout Port
(Oman Daily Observer)
Le secrétaire général de l'Elysée, Alexis Kohler, mis en examen pour "prise illégale d'intérêts"
(franceinfo)
››› Archivio
FORUM dello Shipping
e della Logistica
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› Archivio
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail
Partita iva: 03532950106
Registrazione Stampa 33/96 Tribunale di Genova
Direttore responsabile Bruno Bellio
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso dell'editore
Cerca su inforMARE Presentazione
Feed RSS Spazi pubblicitari

inforMARE in Pdf
Mobile