testata inforMARE
5 ottobre 2022 - Anno XXVI
Quotidiano indipendente di economia e politica dei trasporti
03:34 GMT+2


COUNCIL OF INTERMODAL SHIPPING CONSULTANTSANNO XXXV - Numero 31 MARZO 2017

TRASPORTI ED AMBIENTE

ARMATORI IN ATTEGGIAMENTO ATTENDISTA IN VISTA DEL LIMITE MASSIMO ALLO ZOLFO NEL 2020 DAL MOMENTO CHE INCOMBE UNA GRANDE INCERTEZZA

Gli armatori sono assai diffidenti in vista del limite massimo allo zolfo nel 2020 deciso dall'IMO e hanno scelto di adottare un approccio di tipo attendista, prima di prendere qualsiasi frettolosa decisione.

Nel suo ultimo rapporto settimanale, il broker marittimo Gibson ha iniziato la propria analisi sottolineando che "la data è un giorno imprecisato del 2020, in occasione dell'annuale cerimonia di consegna del premio per i Carburanti Alternativi di fronte ad un gremito auditorio pieno di soggetti interessati in rappresentanza di armatori, raffinatori ed importanti petrolieri.

Il pubblico è ansioso di conoscere in anticipo l'annuncio dell'ambito premio.

L'Oscar del migliore nuovo arrivato è andato ancora una volta al gas naturale liquefatto, che peraltro anche stavolta non è stato ritenuto degno del premio principale.

Mentre il premio per il conseguimento della longevità è andato all'olio combustibile per i decenni di fedele servizio all'industria marittima.

Pertanto, chi vincerà il premio finale "carburanti conformi al basso contenuto di zolfo" o "torri di lavaggio"?

Sul palco sembra che ci sia un po' di confusione, chi ha la busta contenente l'importantissimo risultato?".

Secondo il broker marittimo con sede a Londra, "il suddetto paragrafo può sembrare una scenetta di imitazione degli eventi accaduti nel corso della recente cerimonia di consegna degli Oscar a Hollywood, e tuttavia essa illustra l'enorme quantità di incertezza che attualmente circonda la questione dei limiti allo zolfo.

Sembra che gli armatori abbiano adottato un approccio attendista, mentre molti raffinatori hanno il problema di se fare notevoli investimenti di aggiornamento in quelle che, in molti casi, sono vecchie strutture di produzione inefficienti.

Inoltre, che cosa ne sarà di tutta l'eccedenza di carburante ad elevato contenuto di zolfo, un sottoprodotto dell'attuale processo di criccatura?".

La Gibson aggiunge: "Prendete in considerazione qualcuna delle opzioni.

L'incremento dell'uso dei carburanti a basso contenuto di zolfo si è diffuso nel corso degli ultimi anni con la crescita delle Aree di Controllo delle Emissioni.

Durante il recente contesto dei prezzi bassi del bunker, i costi aggiuntivi per i carburanti a basso contenuto di zolfo delle Aree di Controllo delle Emissioni sono stati assorbiti dalle controparti.

Ma dove sarà il prezzo del petrolio nel 2020?

Un'altra opzione è quella di continuare ad usare carburanti ad alto contenuto di zolfo ed installare una "torre di lavaggio" per pulire le emissioni dei motori prima di scaricare gli esausti, ma questa soluzione richiede investimenti di capitale anticipati.

I prezzi più alti del bunker renderebbero molto più allettante questa soluzione dal momento che la differenza dei prezzi fra distillati e carburanti ad elevato contenuto di zolfo sarebbe molto maggiore e di conseguenza il periodo del piano di rientro sarebbe più breve.

Ma anche in questo caso ci sarebbero altre considerazioni di cui tenere conto fra le quali non da ultimo l'età della nave.

Poiché ci sono molti armatori che controllano grandi flotte, gli investimenti in questo caso potrebbero essere notevoli anche se la tecnologia dovesse fare abbassare i costi degli equipaggiamenti.

Dato quanto detto sopra, sorprende davvero poco che gli armatori stiano adottando un approccio attendista".

Il broker marittimo ha detto che "i raffinatori hanno un approccio diverso: chi pagherà gli enormi costi d'investimento per modificare l'impianto di raffineria per produrre carburante conforme, segnatamente i distillati?

Qui la difficoltà sta nel capire se ci sarà abbastanza prodotto conforme per soddisfare la domanda entro il 2020.

Il settore stima che rispetto agli attuali requisiti i raffinatori avranno bisogno di sostituire circa 250 milioni di tonnellate di carburante ad alto contenuto di zolfo con un surrogato per soddisfare il requisito del contenuto massimo di zolfo dello 0,5%.

I carburanti alternativi sono stati sviluppati da diversi importanti produttori di petrolio, ma il problema qui è quello di trovare un modo redditizio per togliere lo zolfo dal carburante ad elevato contenuto di zolfo.

Questo solleva altresì la questione della compatibilità fra i nuovi ibridi.

Inoltre, perché i raffinatori dovrebbero sviluppare alternative più a buon mercato dal momento che gli armatori già pagano un sovrapprezzo per i distillati?

Se gli armatori dovessero favorire l'adozione di torri di lavaggio, scomparirebbero gli incentivi per i raffinatori a sviluppare carburanti più puliti ed a buon mercato".

"In conclusione, sarà difficile stabilire chi avrà vinto.

In realtà ciascuna soluzione presenta i suoi lati positivi quanto al corretto insieme di circostanze e rispetto a tutte le probabilità ed ognuna di loro si prenderà una parte del premio.

Non sorprende che gli armatori abbiano adottato un approccio di tipo attendista.

Il problema per l'attuale contesto commerciale è forse il fatto che sia proibitivo per gli armatori fare altri debiti ed alla fine gli armatori lasceranno la festa senza avere afferrato nessun premio" conclude il broker marittimo.

Nel contempo, nel mercato delle petroliere adibite al trasporto di greggio di questa settimana, in Medio Oriente, è stata "una settimana attiva per le superpetroliere, ma il peso massimo della disponibilità ha continuato a mantenere bloccato il mercato ad un punto inferiore medio di 50 ws in direzione est ed un punto superiore di 20 ws in direzione ovest: sostanzialmente immutato rispetto ai numeri della settimana scorsa.

La fissazione dei prezzi per marzo sta ora rapidamente volgendo al termine e le opportunità per gli armatori di cogliere l'andamento migliore saranno limitate.

Le suezmax hanno avuto un brillante avvio ed inizialmente hanno indotto tariffe verso ws 95 in direzione est e al punto inferiore di ws 50 in direzione ovest, ma alla metà della settimana c'è stato un nuovo rallentamento e non si è potuto registrare alcun ulteriore guadagno nel corso del tranquillo fine settimana.

Le aframax non sono riuscite a mantenere la loro precedente tendenza al rialzo, ma si sono date da fare per spuntare quasi 80.000 rispetto ad una ws 120 alla volta di Singapore per gran parte della settimana: forse un po' inferiore rispetto al fine settimana ed alla prossima settimana" ha concluso la Gibson.
(da: hellenicshippingnews.com, 12 marzo 2017)



DALLA PRIMA PAGINA
Hapag-Lloyd comprerà i terminal portuali e le attività logistiche della cilena SAAM
Amburgo, Santiago
Accordo del valore di un miliardo di dollari
Prossimo avvio della privatizzazione del porto greco di Volos
Atene
Gara per l'acquisizione di almeno il 67% del capitale dell'Autorità Portuale
Trasportounito, nel porto di Genova è necessario un autoparco nell'area ex Ilva a Cornigliano
Genova
Da destinare alla sosta giornaliera di 800 veicoli pesanti
Il progetto “Women in Transport - the challenge for Italian Ports” compie un anno
Roma
Giampieri (Assoporti): la portualità deve essere protagonista anche nella lotta contro le disuguaglianze
Il governo finlandese vieta ad Helsinki Shipyard di esportare un nuovo rompighiaccio in Russia
Helsinki
Il mezzo navale è stato ordinato a fine 2021 dalla russa Nornickel
MIMS, contributi all'acquisto di nuovi mezzi per il trasporto ferroviario delle merci
Roma
Fondi per 55 milioni di euro del Piano Complementare
Lomar Shipping ha comprato la tedesca Carl Büttner
Londra
Transazione del valore di quasi 160 milioni di dollari
La società armatrice Lomar Shipping del
Installato nel porto di Barcellona un nuovo sistema radar per migliorare la sicurezza del traffico marittimo
CDP, Intesa Sanpaolo e BEI concedono a La Spezia Container Terminal un finanziamento di 160 milioni
La Spezia
Saranno utilizzati, tra l'altro, per acquistare 20 nuovi mezzi di sollevamento
In Svizzera i finanziamenti al servizio ferroviario transalpino di autostrada viaggiante sono stati estesi sino al 2026
Chiasso
RAlpin auspica che la scadenza sia prorogata a fine 2028
Hupac attiverà un treno shuttle tra Italia e Polonia
Chiasso
Collegherà Gliwice e Pordenone tre volte alla settimana
Nei prossimi giorni l'operatore intermodale elvetico Hupac attiverà un treno shuttle tra Italia e Polonia aperto a tutti gli operatori di trasporto che avrà una frequenza
Transport & Environment, gli e-fuels per alimentare gli autoveicoli sono un bluff
Bruxelles
Nel 2035 - sottolinea l'organizzazione - potranno alimentare non più del 2% delle vetture europee. Aneris: è fondamentale che l'utilizzo dei carburanti sintetici sia destinato solo al settore aereo e a quello marittimo
È on-line la rinnovata edizione di inforMARE, da sempre quotidiano indipendente di economia e politica dei trasporti
Genova
Sviluppata sulla base di una piattaforma proprietaria, offre nuove molteplici informazioni e opportunità ai lettori, agli studiosi e agli inserzionisti
Le associazioni marittimo-portuali europee chiedono di destinare al settore i proventi generati dall'inclusione dello shipping nell'UE ETS
Bruxelles
Lettera congiunta di ECSA, Advanced Biofuels Coalition, CLECAT, CLIA, ENMC, eFuel Alliance, ESC, ESPO, EWABA, FEPORT e SEA Europe
PROSSIME PARTENZE
Visual Sailing List
Porto di partenza
Porto di destinazione:
- per ordine alfabetico
- per nazione
- per zona geografica
Una delegazione della svizzera Groupement Fer ha visitato il porto di Genova
Genova
Dal 2018 il servizio ferroviario Southern Express di PSA Italy tra Genova e Basilea ha trasportato oltre 23.000 container
BANCA DATI
ArmatoriRiparatori e costruttori navali
SpedizionieriProvveditori e appaltatori navali
Agenzie marittimeAutotrasportatori
PORTI
Porti italiani:
Ancona Genova Ravenna
Augusta Gioia Tauro Salerno
Bari La Spezia Savona
Brindisi Livorno Taranto
Cagliari Napoli Trapani
Carrara Palermo Trieste
Civitavecchia Piombino Venezia
Interporti italiani: elenco Porti del mondo: mappa
MEETINGS
Convegno “Riparazioni navali in crescita: investimenti per il futuro di Genova”
Si terrà il 23 settembre nel capoluogo ligure
Dal 26 settembre al primo ottobre la quinta edizione della Naples Shipping Week
Il programma un calendario di 40 eventi
››› Archivio
RASSEGNA STAMPA
Private developers sought for Dhalkout Port
(Oman Daily Observer)
Le secrétaire général de l'Elysée, Alexis Kohler, mis en examen pour "prise illégale d'intérêts"
(franceinfo)
››› Archivio
FORUM dello Shipping
e della Logistica
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› Archivio
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail
Partita iva: 03532950106
Registrazione Stampa 33/96 Tribunale di Genova
Direttore responsabile Bruno Bellio
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso dell'editore
Cerca su inforMARE Presentazione
Feed RSS Spazi pubblicitari

inforMARE in Pdf
Mobile