testata inforMARE
28 novembre 2022 - Anno XXVI
Quotidiano indipendente di economia e politica dei trasporti
13:00 GMT+1
LinnkedInTwitterFacebook


CENTRO INTERNAZIONALE STUDI CONTAINERSANNO XXXVII - Numero 15 DICEMBRE 2019

TRASPORTO STRADALE

LA TAPA IN CERCA DI UN COLLOQUIO CON BRUXELLES SUGLI STANDARD DI PARCHEGGIO DEI CAMION

La TAPA (Transported Asset Protection Association) sta esortando la Commissione Europea ad "ascoltare le voci di acquirenti e responsabili delle decisioni" per indirizzare la crescita dei nuovi SSTPA (standard delle aree di parcheggio sicure e protette per i camion) dell'Unione Europea, in quanto i furti dei carichi sui camion registrati in Europa hanno battuto tutti i precedenti record nel 2019.

L'associazione ha affermato che data la mancanza di parcheggi sicuri "che rappresentano ora la più grande minaccia alla sicurezza e protezione dei conducenti, dei camion e delle merci in Europa", la TAPA è "pronta a portare la sua esperienza di oltre 20 anni nella supervisione di programmi di certificazione di successo al tavolo di discussione per garantire alle aziende l'accesso e la fiducia in una soluzione solida ed economica".

Allineando il proprio standard settoriale in materia di requisiti di sicurezza dei parcheggi (PSR) in rapida crescita con il programma emergente dell'Unione Europa, l'associazione ha affermato che "aiuterà la Commissione ad accelerare la crescita di parcheggi sicuri e protetti in Europa ed a eliminare qualsiasi confusione nel settore tra i due standard.

Nel chiedere un dialogo costruttivo con la Commissione, la TAPA propone di adattare il proprio PSR per soddisfare i requisiti fondamentali degli SSTPA, pur mantenendo i metodi di controllo esistenti e comprovati dell'associazione che da oltre due decenni supportano strutture, autotrasporto e certificazioni di parcheggio sicure per il settore".

Thorsten Neumann, presidente ed amministratore delegato della TAPA per la regione Europa, Medio Oriente e Africa (EMEA), ha commentato: "Non stiamo cercando di competere con gli SSTPSA dell'Unione Europea; vogliamo semplicemente aggiungergli valore.

In qualità di associazione all'avanguardia per la sicurezza della filiera distributiva per produttori e fornitori di servizi logistici, rappresentiamo gli acquirenti di parcheggi sicuri e i responsabili delle decisioni.

"Nel PSR, abbiamo sviluppato uno standard che è stato creato dal settore per il settore e viene già utilizzato in 53 aree di parcheggio che offrono oltre 5.000 parcheggi sicuri in 10 paesi.

Entro la fine del 2020, ci aspettiamo di avere 80 siti certificati PSR e di aver messo a punto l'infrastruttura e l'esperienza per fornire un supporto completo alla certificazione da capo a piedi per il settore".

Continua Neumann: "La TAPA ha svolto un ruolo attivo nel sostenere lo standard di parcheggio sicuro e protetto della Commissione, ma riconosciamo anche che le aziende sono caute perché il progetto LABEL dell'Unione Europea, il predecessore degli SSTPA, non è riuscito ad attrarre molti siti di parcheggio e le certificazioni non sono state mantenute.

La nostra soluzione si basa su questa realtà aziendale così come sulla nostra conoscenza di ciò che i clienti dei parcheggi sicuri accetteranno.

"Supportiamo tutte le iniziative, gli standard e i requisiti normativi che promuovono la sicurezza e la protezione delle persone, delle merci, delle attrezzature e dei servizi nella filiera distributiva globale purché siano accessibili, facili da adottare, adatti allo scopo e sostenibili.

Noi speriamo che i rappresentanti della Commissione facciano un passo avanti per parlare con noi al fine di realizzare un vero cambiamento nel parcheggio sicuro in Europa. "

La TAPA collabora già con successo con il LANDSEC dell'Unione Europea per supportare i suoi obiettivi di sicurezza.

"Riteniamo con fiducia che uno standard TAPA PSR reciprocamente riconosciuto, in linea con lo standard SSTPA dell'Unione Europa, riceverà un ampio supporto dal settore perché non ha senso avere standard separati", ha aggiunto Neumann.

"La proposta che stiamo formulando offre garanzie agli acquirenti di parcheggi sicuri e agli operatori di parcheggi perché include la comprovata capacità della TAPA di amministrare e far crescere programmi di certificazione indipendenti insieme ai requisiti dell'Unione Europea".

La soluzione della TAPA è delineata nel suo nuovo Documento Programmatico sul 'Supporto per il parcheggio dei camion negli Stati membri dell'Unione Europea'.

La ricerca del Parlamento Europeo ha precedentemente stimato che i reati relativi ai carichi commessi in Europa costano alle imprese circa 8,2 miliardi di euro l'anno.

Nei primi 11 mesi del 2019, l'IIS (Incident Information Service) della TAPA ha registrato oltre 3.500 furti di merci da camion parcheggiati in siti non classificati nella regione EMEA, e i furti di merci registrati da camion in Europa hanno battuto tutti i precedenti record nel 2019 - in base ai reati inerenti al carico denunciati all'IIS (Incident Information Service) della TAPA nella regione EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa).

Il numero di reati registrati nell'IIS della TAPA è aumentato ogni anno negli ultimi cinque o più anni.

Il 2018 è stato il precedente numero più alto di reati registrati - con il Rapporto Annuale IIS 2018 della TAPA che riporta 3.981 incidenti nella regione EMEA, in crescita del 38,2% rispetto al 2017.

Nei primi nove mesi del 2019, i rapporti trimestrali dell'associazione hanno già pubblicato 4.783 incidenti, superando già facilmente il record dell'anno scorso.

La TAPA ritiene che le informazioni sulla stragrande maggioranza degli incidenti non vengano ancora acquisite.
(da: lloydsloadinglist.com, 4 dicembre 2019)



DALLA PRIMA PAGINA
Uiltrasporti, il governo non sostiene la decarbonizzazione del settore trasporti
Roma
Tarlazzi: assenti o insufficienti le misure nella bozza della nuova legge di Bilancio
Anche lo slancio dei risultati economici della CMA CGM ha perso forza
Marsiglia
Nuovo record di ricavi trimestrali. Nel periodo luglio-settembre i carichi trasportati dalla flotta sono tornati a crescere
Affidata la progettazione dell'elettrificazione di banchine dei porti di Bari e Brindisi
Bari
Contratto del valore di 488mila euro
La giapponese MOL ordinerà due nuove navi da crociera
Tokyo
Investimento di 100 miliardi di yen per unità da 35.000 tsl
Il porto di Trieste cresce nei primi dieci mesi del 2022 ma arretra nell'ultimo quadrimestre
Trieste
Nel periodo luglio-ottobre movimentate 18.325.525 tonnellate di carichi (-7,7%)
Prestito di 43 milioni di euro della BERS a Serbia Cargo
Londra
Fincanziato anche il potenziamento del porto kazako di Aktau
La Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo (BERS) ha concesso un prestito di 43 milioni di euro alla società ferroviaria merci statale serba ...
FESCO acquisterà portacontainer da 6-7.000 teu di seconda mano per importare banane dall'Ecuador
Mosca
Da febbraio a marzo 2022 le spedizioni di banane ecuadoriane verso la Russia sono calate da 9,32 milioni a 5,83 milioni di casse
La prima nave di Explora Journeys prenderà il mare il prossimo 17 luglio
Ginevra
Partirà da Southampton verso il Nord Europa sino ad oltre il Circolo Polare Artico
FerMerci, l'aumento del costo dell'energia rischia di bloccare il trasporto ferroviario merci
Roma
Domani l'associazione proporrà un “Patto per la formazione del personale di esercizio nel trasporto ferroviario merci”
Taglio della prima lamiera della nave da crociera Silver Ray
Papenburg
Silverseas Cruises decide di rinviare di un mese il lancio della gemella “Silver Nova”
Il Korean Register autorizzato a fornire servizi di certificazione e sorveglianza alle navi greche
Atene
Accordo con Ministero delle Attività marittime e delle politiche insulari di Atene
Progetto per la produzione a bordo delle navi di idrogeno pulito e carbonio solido dal metano
Helsinki
Accordo tra le finlandesi Wärtsilä e Hycamite
Bucchioni: SNAM ha diritto di sviluppare la sua attività, ma il porto della Spezia ha il diritto di decidere come utilizzare le proprie infrastrutture
La Spezia
I terminal ex art.16 e art.18 - ha ricordato il presidente degli agenti marittimi - sono le imprese titolate a svolgere le operazioni di imbarco-sbarco merci
Nel terzo trimestre il traffico delle merci nel porto marocchino di Tanger Med è cresciuto del +19%
Ksar El Majaz
Nei primi nove mesi del 2022 l'incremento è stato del +11%
Progetto per realizzare un nuovo porto franco nel Galles
Londra
È stato presentato da Associated British Ports, da Port of Milford Haven e dalle contee di Neath Port Talbot e Pembrokeshire
PROSSIME PARTENZE
Visual Sailing List
Porto di partenza
Porto di destinazione:
- per ordine alfabetico
- per nazione
- per zona geografica
Nel 2021 il traffico delle merci nei porti dell'UE è aumentato del +4,1% (-3,5% sul 2019)
Bruxelles
Nel segmento dei container, il traffico in Italia è rimasto stabile mentre è cresciuto nelle altre principali nazioni marittime
BANCA DATI
ArmatoriRiparatori e costruttori navali
SpedizionieriProvveditori e appaltatori navali
Agenzie marittimeAutotrasportatori
PORTI
Porti italiani:
Ancona Genova Ravenna
Augusta Gioia Tauro Salerno
Bari La Spezia Savona
Brindisi Livorno Taranto
Cagliari Napoli Trapani
Carrara Palermo Trieste
Civitavecchia Piombino Venezia
Interporti italiani: elenco Porti del mondo: mappa
MEETINGS
Genova, workshop “Nuove energie ai porti”
Genova
Si terrà venerdì a Palazzo San Giorgio
Interporto di Nola, convegno su ZES e logistica
Nola
Si terrà il 3 novembre
››› Archivio
RASSEGNA STAMPA
More than 80 injured as Indian police clash with Adani port protesters
(Reuters)
Unye Port Opened to the World
(Raillynews)
››› Archivio
FORUM dello Shipping
e della Logistica
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› Archivio
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail
Partita iva: 03532950106
Registrazione Stampa 33/96 Tribunale di Genova
Direttore responsabile Bruno Bellio
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso dell'editore
Cerca su inforMARE Presentazione
Feed RSS Spazi pubblicitari

inforMARE in Pdf
Mobile