testata inforMARE
29 gennaio 2023 - Anno XXVII
Quotidiano indipendente di economia e politica dei trasporti
07:42 GMT+1
LinnkedInTwitterFacebook
FORUM dello Shipping
e della Logistica


1999, outlook uncertain 
but cause for cautious
optimism ?

 In line with the perceptions presented in our last Annual Review most sectors of the international merchant shipping industry have been seriously affected by global economic and associated developments during 1998.  

 Freight rates have slumped, followed by newbuilding prices and asset values. Volume growth has stalled while trade patterns have been disrupted and reversed. Even the weather - El Nino - proved conspiratorial. 

 Such conditions contributed to further industry consolidation not only among operators such as MOSK / Navix and P&O Bulk / Shougang but also among major charterers such as oil companies, steel mills and grain houses. The quest for scale economies (and new opportunities) continues. 

For 1999, the outlook remains uncertain. 

Merchant shipping is the most important transportation element in international trade and demand for raw materials and finished products will be determined by the health - perhaps better to say the recovered stability - of the world economy. Here, some cautious optimism is emerging.  

New forecasts from the International Monetary Fund and others carefully suggest that the worst of the engulfing economic turbulence may have passed. Nonetheless OECD growth is expected to reach just 2% in the coming year.

In particular Japan may continue to show negative growth while the United States - so significant for Latin American and Asian exports - may slow from almost 4% in 1998 to less than 2% in 1999. But at the same time the structural adjustments undertaken in countries such as Korea may bring a return to growth earlier than expected. 

In view of the medium-term demand side risks it will be essential for owners/operators to adopt a prudent approach to vessel supply.

During the past year scrapping of tankers and bulk carriers increased by more than 50% over recent years and both fleet age profiles plus progressive governmental quality and safety initiatives will help this to continue.

At the start of 1998 there were hopes that the July introduction of the International Safety Management (ISM) Code would bring an increase in freight rates as a result of detentions and delays. If predominant supply and demand factors minimised any possible esca-lation in rates, the ISM Code certainly contributed to the increase in scrapping as operators focused on improving quality standards. 

The campaign against sub-standard tonnage and shipping practices continues apace and, if anything, is gathering momentum. APEC countries, headed by Australia, are looking to replicate the northern hemisphere initiatives taken by EU and North American government agencies in conjunction with the maritime industry. The EU itself plans an enhanced regime of bulk carrier inspections from April through June 1999 at all community ports.  

It is worth remembering, also, that the July 1998 ISM deadline was for Phase One ships but that the biggest tranche is yet to come. The Phase Two deadline of July 2002 comprises all other cargo ships and mobile offshore drilling rigs and encompasses an estimated 75% of the world merchant fleet. 

If good news appears to be in short supply in the merchant shipping sector it can be said that cruise shipping is thriving. Future prospects are bright and demand for increasingly sophisticated newbuilding ships is firm. 

It is with this in mind that we mention the scheduled expiry of the 9% government subsidies to European yards at the end of 1999. 

Whilst every large tanker and bulk carrier is being built in the Far East the construction of cruiseships for international trading has been concentrated in European yards for many years. Without exception every ship in the orderbook - for international operation - is to be constructed in Europe.  

The building of these sophisticated ships, with its demand for access to efficient, high quality sub-contractors remains, perhaps, one of the final bas-tions of European shipbuilding exclusivity. But for how long?

Assistance to replace the current 9% arrangement may take the form of aid for regional industrial restructuring; this hopefully aimed at shipbuilding promotion rather than withdrawal. Certainly if current subsidies are removed without replacement with other mechanisms, or the long-proposed "OECD Agreement Respecting Normal Competitive Conditions in the Commercial Shipbuilding and Repair Industry", the competitive stance of European yards must be further severely reduced. At time of writing this introduction, the Euro has made its much-heralded entry into the financial system and, already, there are signs of a weakening of the US Dollar from its official Day One exchange rate. Perhaps this could be stimulating for European and world economies. However the weakness will have considerable negative repercussions for European shipbuilding where sales are calculated in dollars since purchasing shipowners, mainly, have income and expenditure in this currency. 

Without cruise and other sophisticated newbuildings the prospects for Europe’s remaining large yards would be bleak.

Encouragingly there has been growing recent expression of support from European governments for their maritime industries and associated expertise. But behind this rhetoric there has to be substance and prompt action before it is too late. 




Shipping and Shipbuilding Markets 1999

I N D E X

›››Archivio
DALLA PRIMA PAGINA
Gara del governo indiano per la realizzazione di un grande porto container di transhipment nell'Oceano Indiano
New Delhi
Gara del governo indiano per la realizzazione di un grande porto container di transhipment nell'Oceano Indiano
Avrà una capacità di 16 milioni di teu. Previsto un investimento di cinque miliardi di dollari
A causa della guerra in Ucraina il Registro navale cipriota ha perso 3,7 milioni di tsl
Limassol
Nel frattempo si sono iscritte navi per due milioni di tsl. Nuovo ufficio di Royal Caribbean a Limassol
Nel 2022 il porto di Marsiglia Fos ha movimentato 77 milioni di tonnellate di merci (+3%)
Marsiglia
Record dei container. Il traffico complessivo dei passeggeri è tornato ai livelli pre-pandemia
Il porto di New York ha stabilito un nuovo record storico di traffico annuale dei container
New York
Flessione dell'attività nel quarto trimestre del 2022
Le proposte di Conftrasporto per il settore dei trasporti e della logistica
Roma
Salvini: ho chiesto al commissario europeo dei Trasporti l'avvio della procedura d'infrazione nei confronti dell'Austria
Hapag-Lloyd acquisirà il 35% dell'indiana J M Baxi Ports & Logistics
Hapag-Lloyd acquisirà il 35% dell'indiana J M Baxi Ports & Logistics
Amburgo
Accordo per elevare la quota al 40% con un aumento di capitale
Hapag-Lloyd ha effettuato un altro investimento nel settore dei terminal portuali, settore in cui la compagnia di navigazione containerizzata tedesca è recentemente entrata prepotentemente...
Stabile nel 2022 il traffico delle merci movimentato dai porti della Sardegna
Cagliari
Prosegue la ripresa nel settore dei passeggeri
MSC e Maersk decidono di sciogliere l'alleanza 2M con effetto a gennaio 2025
MSC e Maersk decidono di sciogliere l'alleanza 2M con effetto a gennaio 2025
Ginevra, Copenhagen
È stata attivata nel 2015
Soddisfazione di Confitarma per l'ok della commissione parlamentare UE alle disposizioni sul credito navale
Roma
Da molti anni - sottolinea la Confederazione - ci battiamo affinché, a fini regolamentari bancari, il credito navale venga gradualmente assimilato a quello infrastrutturale
Investire nella Blue Economy per creare posti di lavoro, aumentare i livelli di reddito e ridurre le emissioni
Losanna
Lo suggerisce uno studio scientifico pubblicato su “Frontiers in Marine Science”
Inaugurata ad Arenzano la nuova Scuola di Alta Formazione per Medici di Bordo
Arenzano
Messina (Assarmatori): è una risposta concreta alla necessità reale e impellente di garantire la salute e la sicurezza di chi naviga
PROSSIME PARTENZE
Visual Sailing List
Porto di partenza
Porto di destinazione:
- per ordine alfabetico
- per nazione
- per zona geografica
Lo scorso anno il traffico delle merci nei porti sudcoreani è diminuito del -2,3%
Seul
I container sono stati pari a 28,8 milioni di teu (-4,1%)
Iniziativa per attivare a Livorno un percorso ITS dedicato alla logistica e ai trasporti
Livorno
A Noghere un nuovo polo produttivo integrato al porto di Trieste
Trieste
L'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale ha acquistato un'area di 350.000 metri quadri
Lunedì a Rapallo si terrà la prima edizione di “Shipping, Transport&Intermodal Forum”
Genova
Verranno analizzate la situazione attuale e le prospettive del comparto marittimo e logistico
A Livorno una tre giorni di Assoporti per approfondire gli aspetti della trasformazione urbana nella città portuali
Livorno
Si incontreranno due dei gruppi tecnici dell'associazione: quello specializzato sul tema dei rapporti porto-città e quello degli urbanisti
Corsica Sardinia Ferries partecipa al progetto di Neoline per realizzare una nave ro-ro a vela
Corsica Sardinia Ferries partecipa al progetto di Neoline per realizzare una nave ro-ro a vela
Vado Ligure
Sarà impiegata su una rotta transatlantica
Giovedì a Milano un convegno di Fedespedi su “La digitalizzazione logistica e il PNRR”
Milano
Fin dal 2020 la Federazione dà il proprio contributo alla costruzione del Piano
RINA ha comprato l'americana Patrick Engineering
Genova
È un'azienda di consulenza ingegneristica attiva principalmente nei settori infrastrutture, trasporti ed energie rinnovabili
Lo scorso anno il traffico delle merci nel porto di Ancona è diminuito del -2,3%
Ancona
Ripresa dei passeggeri
La nave inclinatasi nel porto di Genova è stata sottoposta a fermo amministrativo
Genova
Accertate oltre 20 deficienze di cui alcune particolarmente gravi
Saipem si è aggiudicata due contratti offshore per un importo di 900 milioni di dollari
Milano
Attività nell'Atlantico Meridionale e nel Mare di Norvegia
Cambiaso Risso compra la tedesca Trident Special Risks
Genova
Nel 2022 l'azienda genovese ha raggiunto un volume premi di 440 milioni di dollari e ricavi netti per 57 milioni di dollari
PORTI
Porti italiani:
Ancona Genova Ravenna
Augusta Gioia Tauro Salerno
Bari La Spezia Savona
Brindisi Livorno Taranto
Cagliari Napoli Trapani
Carrara Palermo Trieste
Civitavecchia Piombino Venezia
Interporti italiani: elenco Porti del mondo: mappa
BANCA DATI
ArmatoriRiparatori e costruttori navali
SpedizionieriProvveditori e appaltatori navali
Agenzie marittimeAutotrasportatori
MEETINGS
A Livorno una tre giorni di Assoporti per approfondire gli aspetti della trasformazione urbana nella città portuali
Livorno
Si incontreranno due gruppi tecnici...
Giovedì a Milano un convegno di Fedespedi su “La digitalizzazione logistica e il PNRR”
Milano
Fin dal 2020 la Federazione dà il proprio contributo alla costruzione del Piano
››› Archivio
RASSEGNA STAMPA
3rd oil tanker body found, 5 workers still missing
(Bangkok Post)
TAS Offshore in talks to build 27 tugboats
(The Star Online)
››› Archivio
FORUM dello Shipping
e della Logistica
Relazione del presidente Daniele Rossi
Napoli, 30 settembre 2020
››› Archivio
- Via Raffaele Paolucci 17r/19r - 16129 Genova - ITALIA
tel.: 010.2462122, fax: 010.2516768, e-mail
Partita iva: 03532950106
Registrazione Stampa 33/96 Tribunale di Genova
Direttore responsabile Bruno Bellio
Vietata la riproduzione, anche parziale, senza l'esplicito consenso dell'editore
Cerca su inforMARE Presentazione
Feed RSS Spazi pubblicitari

inforMARE in Pdf Archivio storico
Mobile